Serie D ma non per tutti Pensieri e parole

Il Novara FC è finalmente iscritto alla quarta categoria nazionale, che per inciso è molto simile all C2 da noi frequentata per molto tempo. Il dilemma che attanaglia molti cuori azzurri riguarda il persistere dell’esistenza del duo 80% e 20% nelle campagne di Granozzo con Monticello, e l’obiezione più comune che viene posta è la storia che è stata cancellata, per cui il nuovo sodalizio non può essere rappresentativo dei valori perduti in questa estate. L’opinione di ognuno è legittima ed insindacabile e su questo non ci sono dubbi. Quello che mi lascia perplesso è l’intransigenza verso un cambiamento sicuramente sofferto ma che rientra nello svolgersi della “Storia” stessa. Con questa intransigenza a Nizza dovrebbero tifare Italia ma ovviamente non è così. Nel panorama calcistico cito solo due esempi, Napoli e Bari, che eufemisticamente qualche problemino l’hanno avuto ma sono ripartiti, e pur non cancellando il pregresso si sono ricostruiti riabbracciando i valori perduti. Qui non si tratta di fare delle crociate a sostegno dell’una o dell’altra tesi ma di seguire il colore azzurro che batte sempre, al netto di cambi di proprietà, loghi e luoghi. Lasciamo stare il sesso degli angeli e torniamo ad interessarci di calcio.💙💙💙
Siviersson


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: