La vastità del cazzo che ce ne frega Altrimenti ci incazziamo

Non sono in grado di ricordare chiaramente la data ma faceva freddo ed avevo su il “cappottino” … l’anno l’ho recuperato guardando la rosa,  le formazioni (era l’ultimo anno di Miazza) e sopratutto perchè retrocedemmo .. era il 1967 … ma mio nonno mi disse alla fine di quel campionato: Paolo non ti preoccupare siamo il Novara il prossimo anno torniamo su.

Sono passati 54 anni e per almeno 53 (cancello l’ultimo) la mia testa, come quella di tutti i miei compagni di questo splendido viaggio, è sempre stata alta … indipendentemente dalla categoria.

Mai avrei pensato, nemmeno negli anni bui della C2, che tribunali, consigli di stato e carte bollate potessero prendere il sopravvento su quella che era (ma lo sarà ancora) una semplice passione fatta di gioie, incazzature, profumi di erba e salamelle e, spesso, tante sigarette.

Prima di esprimere un punto di vista (che resterà personale) sul delirante comunicato del 5 agosto vorrei, a nome mio e spero di tutti, rendere evidente al mondo qual’è il nostro pensiero:

NOI DA TUTTO QUESTO CI DISSOCIAMO!

Ci dissociamo dalla famiglia De Salvo, dai Rullo’s e Pavanati’s boys e ci dissociamo pure, in via preventiva, da chi arriverà, chiunque sia, se non farà esclusivamente gli interessi sportivi del Novara Calcio 1908.

Ma,  terminato questo piccolo ma doveroso pippone introduttivo , cerchiamo di capire quale può essere il fine di questo famoso comunicato attraverso il quale i Pavanati’s boys denunciano il mondo ….

Assumiamo il fatto che l’avvocato Lubrano, incaricato dalla famiglia una settimana fa  (presumo con epurazione di Di Cintio per i suoi legami con mister 20% ) stenda una memoria di querela articolata con un lessico meno arrafazzonato e sgangherato del comunicato in questione.

Assumiamo anche che gli eventuali esposti alla Procura ed alla Guardia di Finanza abbiano un fondamento reale ( false documentazioni presentate dalle proprietà precedenti ed avallate impropriamente dagli organi di sorveglianza interni alla società e/o preposti dalla Lega e dalla Federazione).

Assumiamo tutto ciò, diamolo per reale, provato e motivato .. bene: ma il risultato?

Il risultato, ma è esclusivamente un mio assoluto punto di vista, può essere uno solo: l’invalidazione dell’atto del 22 giugno ultimo scorso con conseguente restituzione delle quote alla proprietà precedente (i Rullo’s boys).

Scenario che apre un ventaglio di ipotesi dalle quale penso sia opportuno per il fegato di tutti noi manifestare distacco e disinteresse ma che lascia un interrogativo su quel benedetto titolo sportivo che, alla fine, racchiude tutti questi anni di passione.

Uno scenario che dovrebbe comunque esentarci da quel dilaniante interrogativo lanciato dal Vannu qualche giorno fa: due squadre non le potrei, e con me parecchi altri, digerire.

Si prospettano mesi di indagini, querele, contro querele e stracci volati in faccia a tutti noi: non so se Pavanati scoperchierà un barile di merda che, inevitabilmente ci pioverà addosso, ne so se quella invalidazione prospettata potrà avere riscontro nei vari arbitrati ai quali, presumo, le due compagini si presenteranno.

Vale comunque quanto evidenziato nel titolo .. e queste poche  riassumono uno stato d’animo simile per molti di Noi.

Vale solo una cosa: ridateci il Novara, comunque e dovunque sia, poi, come diceva mio nonno, il Novara prima o poi risale.

.. e vaffanculo tutti gli altri

Ciumi

 


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: