Il falò delle vanità Pensieri e parole

Una squadra di  calcio la compri o per amore o per vanità, da anni non ci sono più spazi per speculazioni su un eventuale ritorno economico dell’indotto, fatta eccezione per un pugno di squadre in Europa…..

Ma che sia amore o vanità devi avere mezzi e competenza … e comunque circondartene.

Nell’altro campo, quello nostro, dei tifosi, spesso siamo dilaniati dalla ragione o dall’amore; il secondo vince sempre ma la ragione in certi momenti della tua storia deve prevalere: oggi è uno di questi.

Certi appelli e certi commenti dell’ultima settimana, legittimi perché profusi dal cuore, fanno a pugni con la ragione … noi questo play off non li dovremmo fare.

Stiamo vivendo uno dei momenti più bui e squallidi della nostra storia, circondati da un manipolo di cialtroni che, dal ponte di comando, hanno distrutto in 15 mesi cento anni di onorabilità.
E un play off, anche di poche partite, potrebbe convincerli che sia legittimo perseverare in un’avventura che, giorno per giorno, si dimostra sempre più indegna di quel Novara Calcio che ciascuno di noi porta nel cuore.

Dimentichiamoci i voli pindarici letti in questi giorni sul muro sul mercato o su un’ossatura su cui costruire qualcosa…

Dimentichiamoci di tutto perché da lunedì si chiudono i cancelli e non ci sarà trippa per nessuno, nemmeno per i gatti.

Dalla prossima settimana si affileranno i coltelli e quella famiglia in rilievo nella foto in copertina non dovrà avere nessun appiglio a cui aggrapparsi per evitare di andarsene.

Non dividiamoci su argomenti effimeri: i Bianchi o i Neri, i Banchieri o i Postini vanno e vengono ma non possono essere un elemento divisivo … restiamo concentrati su l’unico aspetto che non ci può dividere ( costi quel che costi ): allontanare dalla nostra città queste famiglie e i loro accoliti ( che continuano ad essere presenti nonostante tutto ) senza che abbiano il minimo pretesto per restare.

I conti da regolare sono duplici … anche mister 20% dovrà spiegarci tante cose ( inclusa la presenza di una figura così controversa come quella di  Nespoli ) … ma, obtorto collo, gli step dovranno necessariamente essere progressivi.

È arrivato il momento di raccogliere le forze e di essere compatti perché il nostro onore, i tanti sacrifici fatti da ciascuno di noi nell’arco degli anni, la nostra storia non possono essere mai messi in discussione, tantomeno da chi l’ha calpestata in questo ultimo anno.

Ciumi

 

 


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: