I’m fucking fed-up Analisi Tecnica

Sono su un aereo di ritorno dall’Inghilterra e della partita ho visto solo un filmato di quasi quattro minuti su Facebook… direi che mi è bastato ….

Mi è bastato per dire, come riportato nel titolo, che mi sono rotto sonoramente il cazzo di perdere in casa ( L’ho messo in inglese nel titolo – grazie ad una compiacente traduzione – perché il Vannu, come tutti i caporedattori, è un po’ borghese e un po’ puttana e non gli piacciono le parolacce ).

E a questo punto gli do una mano e continuo la frase del titolo del suo editoriale ….

…..ma non può neanche essere una carota ficcata in culo.

Otto sconfitte vissute in tre mesi sono una cosa abominevole, fuori da qualsiasi logica … ma è ancora più abominevole sentirsi parte e sostenere una Società che nel corso degli anni ci ha appiattiti sotto il profilo delle scelte e della passione diventando compassata, triste, incompetente ed arrogante.

Una Società che mal rappresenta quello spirito che ci ha sempre reso orgogliosi negli anni …

Una Società che non è in grado di comunicare e che ha la convinzione che bastino tre foto su Facebook e un paio di tweet per farlo.

Una Società con un direttore sportivo che ogni anno va al calcio mercato sempre alla fine per le operazioni last minute dimenticandosi per la fretta il primo anno i terzini, il secondo i centrocampisti ed il terzo le punte.

Una Società che scassa la minchia quando qualcuno si permette di scrivere quello che molti di noi pensano.

Una Società che ogni anno prende allenatori incompiuti senza palle così non disturbano il padrone.

Una Società che ti ficca una carota in culo ogni anno ricordandoti, attraverso compiacenti comprimari, che quella carota è meglio della Pievigina o del Pizzighettone.

Una Società che nell’immaginario di una parte della tifoseria è osteggiata dal sistema ma che, in realtà, non se la caga nessuno ne sui giornali ne in televisione … eravamo il Novara una volta adesso siamo diventati il nulla nella considerazione generale.

Tutto questo poi porta risultati come quello di sabato, come quello di tre sabati fa, come quello di inizio agosto, come tutte quelle cazzo di otto sconfitte che mi fanno venire il magone solo a pensarci.

Otto sconfitte di merda che pesano come un macigno, che sono state una mazzata per tutta la possibile tifoseria persa ormai quasi irrimediabilmente per quest’anno, otto sconfitte che ci faranno tremare le gambe da qui a marzo, otto sconfitte che trasformeranno in legno le gambe di chi entrerà in campo da qui alla sosta.

Errori societari e errori tecnici hanno portato a questo risultato….. errori su errori …

Poi ci si mettono pure gli arbitri certo ma non per un misterioso complotto del Palazzo ma, più semplicemente, perché col Novara puoi fare il cazzo che vuoi, per la giacchetta non ti tira nessuno.

Poi ci si mette Corini che, pur in una situazione ambientale favorevole, canna tutti gli schemi difensivi prendendo per due, tre, quattro, cinque (non le conto più ) volte gol nello stesso modo: scendi sulla destra e se la metti in mezzo stai tranquillo che anche se abbiamo tre centrali nessuno copre e la frittata viene sempre buona.

Ci mettono voglia quelli che vanno in campo ma sono confusi, spaesati, arruffoni…. speculari a quanto Società e tecnico sono riusciti a dimostrare sino ad ora.

Amarezza …. amarezza infinita.

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: