La VIDEO-MOVIOLA di Giana Erminio-Novara Campionato

Nessuna giustificazione. Quando si vince e ci si trova in superiorità numerica bisogna mantenere la vittoria a tutti i costi. Ma anche in questa partita al Novara manca un rigore e una espulsione visto che Novara-Pro ci ha insegnato che si possono espellere due giocatori a partita.

Partiamo subito con Corti. L’uomo mascherato entra al 68’ per fare la guerra e ci riesce benissimo. Era compito dell’arbitro placarlo e sanzionarlo con un cartellino che arriva solo al 90’. Questa è la sequenza delle scorrettezze rimaste impunite.

 

 

Al 39’ del primo tempo c’è un rigore per il Novara. Il braccio del giocatore della Giana è largo e incontra il pallone. L’arbitro si sbraccia indicando una involontarietà che non esiste in questo caso.

 

 

Rigore concesso al Novara al 65’ per un fallo di Perna che da terra aggancia il piede di Lanini. Ineccepibile

 

 

Nel giro di due minuti Perna commette due falli che lo portano sotto la doccia. Prima un entrata da dietro su Lanini e poi un gomito in faccia a Corsinelli. Poco da dire, espulsione inevitabile.

 

 

Al minuto 84 rigore, anche questo ineccepibile contro il Novara per fallo di Pogliano. Da verificare, ma ci vorrebbe un VAR di ultima generazione, la posizione del giocatore della Giana sul colpo di testa del suo compagno.

 

 

Ultimo episodio al 91’. Lanini cade a terra ma l’impressione è che si lasci andare nella speranza di un fischio che non può arrivare. Cadendo viene colpito alla testa fortuitamente dal portiere.

 


Se la cava meglio con i video che con la scrittura, spiega meglio il passato che il presente. Ma l’importante è che ci sia Novara ed il Novara di mezzo. La sintesi è la sua dote migliore.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: