La canzone di Jo Pensieri e parole

Sgombriamo subito il campo dagli equivoci: questo non è un pezzo di riposizionamento. Resto ancora convinto che Marcolini sia stata una grossa occasione colpevolmente persa da una squadra che non ha voluto riabituarsi a gerarchie diverse, equilibri diversi, organizzazione tattica

Ma d’altra parte è chiaro un fatto. Dopo la sconfitta disastrosa di Crema c’era una sola cosa possibile: l’esonero del Rosso di Savona. E, visti i chiari di luna relativi a pagamenti e scadenze di cui vedremo l’esito entro questa settimana, era obiettivamente impensabile mettere a libro paga un terzo allenatore. Non c’era scelta più logica se non l’allenatore che, comunque la si veda, ci stava tenendo fino al suo allontanamento a un punto dalla testa, ed era in attesa della richiamata più di un’adolescente con la tizia che ha agganciato il pomeriggio prima in centro.

Mi sono guardato i 42 minuti di conferenza di martedì e devo ammettere che Jo ha una dote incredibile. Quella, nella sua estrema genuinità e semplicità, di convincerti che in quello che dice lui ci creda davvero. Con quella sua aria da prete di campagna, le sue massime da libro Cuore, ti fa davvero venire voglia di seguirlo. Di cogliere quella chance e crederci ostinatamente, come quando sei un modesto impiegato e dall’under 16 arrivi, spernacchiato e perculato da tutti, probabilmente anche da molti tuoi giocatori, ad ‘una partita dalla serie B’, come ripete continuamente.

E così, finiti quei 42 minuti credo di essermi ritrovato con lo stesso stato d’animo che aveva John Lennon dopo che ha scritto ‘Imagine’. In pace e rinfrancato. E quindi, colto da improvvisa ispirazione, ne ho scritto un testo alternativo:

 

Imagine there’s Cagnano, it’s easy if you try

No Natalucci or Lamanna, only Pagani on the right

Imagine Bove and Sbraga, Migliorini out uhuhuhuh

Imagine Buba and Bianchi, even with only a leg

Imagine Nino Schiavi, ballot with Collodel

Imagine Zigo and Gonzo, Panico on the left uhuhuhuh

You may say I’m a dreamer, but I’m not the only one

I hope someday Rusconi plays

And Cisco will score one more goal

 

War is over if you want it. Welcome back Jo!

Jacopo


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: