Rimaniamo in contatto

Pagelle Ignoranti

Le pagelle ignoranti di Piacenza – Novara

Published

on

LANNI: Difficile dargli responsabilità specifiche sui 3 gol. Io continuo a vedere un atteggiamento misto di sufficienza e supponenza che lo porta ad esempio a battezzare alto un pallone che finisce sulla traversa e che non sono certo sarebbe stato suo se fosse finito 5 cm più in basso. Robe che faceva Brichetto, il che non è un complimento.

CAGNANO: viene sostituito da Bellich in un tentativo fantasioso di mettere in ghiaccio la partita poi non concretizzatosi. Ottima l’idea di Marcolini di citarlo nel post partita come esempio di quel che non ha funzionato, contribuendo probabilmente a scoglionare l’unico terzino decente in rosa.

MIGLIORINI: ulteriore passo indietro, se possibile. Lento, due gol almeno li ha sul groppone, deve ringraziare la coscienza dell’arbitro che non lo sbatte fuori diretto per un intervento folle col piede a martello sulla caviglia. Sembra sempre che cerchi di vivere di rendita della sua stazza, inizio a temere che sia anche discretamente scarso oltre che indolente.

BOVE: molto bene, il migliore della difesa. Preciso, si permette anche un paio di disimpegni che per un attimo mi hanno fatto andare in apnea, ma a sto giro probabilmente ha montato i piedi nel verso giusto.

NATALUCCI: deciso passo avanti rispetto alle scorse prestazioni almeno in fase offensiva. Quella difensiva al solito non è pervenuta. Siccome immagino che a un terzino sia anche stato insegnato a difendere, evidentemente c’è un problema a livello di equilibrio di squadra per cui da quella parte si soffre ancora troppo.

CISCO: se ancora servisse una riprova E’ UN ESTERNO. Con le doti che ha, in questa categoria può giocare in un attacco a 3, in un centrocampo a 5, a 4, a 6 o come cazzo volete, basta che stia largo. Che si chiami Miceli, Visconti o Pinco Pallo, un terzino medio di C lo può guardare a inizio partita, vedere come è fatto e salutarlo alla fine.

HRKAC: il buon Borgo diceva che la prima partita quando stai fuori da un po’ la fai di adrenalina e non è valutabile. Ad ogni modo, a me è piaciuto. Ha anche piedi educati, vedremo alla prossima se si confermerà. Di certo un po’ di fisicità in mezzo adesso ci serve come Pornhub Premium a un adolescente in lockdown

COLLODEL: lui segna, io piango, tutto regolare. Gli manca solo un po’ di lucidità, in un paio di situazioni gli è scottato un po’ il pallone tra i piedi e ha sparacchiato nella No Man’s Land. Per il resto, solita prestazione tutta grinta e impegno

BIANCHI: la palla per Zigoni vale da sola tutta la partita. Non si discute, anche nella inedita posizione da esterno del centrocampo a 4

PANICO: finalmente una prestazione ai suoi livelli. Peccato per il bottino, avrebbe meritato almeno il gol su azione

ZIGONI: il suo movimento sul gol va fatto vedere ai ragazzi delle scuole calcio. Mi sembra ormai evidente che per sfruttarlo dobbiamo mettere in mezzo palloni su palloni, possibilmente abbastanza alti. Altrimenti potrei giocare anche io, e, a parte qualche pallone tenuto su, il contributo alla causa sarebbe lo stesso.

SUBENTRATI:

BELLICH: non andrei a cercarci troppa logica nel cambio. credo l’idea fosse banalmente quella di tirare la riga da quella parte. Infatti il gol lo prendiamo dall’altra …

GONZALEZ e PAGANI: Invalutabili, ma almeno il secondo sappiamo che è ancora vivo e la cosa ci conforta

MARCOLINI: ora, io capisco che per una volta, dopo una prestazione deludente, può succedere di esprimere la rabbia e la frustrazione, ma non puoi andare ogni volta in conferenza come se fossi uno spettatore incazzato che si sfoga. Non dico fare come Banchieri che se tiravi mezza volta in porta ti faceva credere che avevi dominato 90 minuti, ma neanche dare la sensazione che allenare questa squadra sia una specie di condanna ai lavori forzati. Per il resto, io ritengo che la lettura della gara non sia stata errata. Lo schieramento a 4 in mezzo per me ha funzionato, la squadra ha tenuto sempre in mano il pallino del gioco, soprattutto nella ripresa. C’è da lavorare sugli errori che hanno portato ai gol – occhio anche al primo che è passato in sordina anche se lì è mancata totalmente la chiusura sull’esterno – ma ora è il momento di dare continuità a un modulo.

Jacopo

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI MALLOREDDUS NOVARA 3-3

Published

on

By

LANNI: Anche oggi si guadagna la pagnotta in terra sarda, disinnescando diversi tentativi loro. Sul secondo gol rimane impietrito peggio di noi una volta scoperto che siamo fuori dai playoff.
DIFESA: Nel primo tempo reggiamo abbastanza bene, nel secondo siamo più impauriti di quando ti ritrovi fuori casa alle 22 e 02. Pogliano nel primo tempo sembra Cannavaro, ma nel secondo tempo assomiglia sempre di più a Potourodis. Bellich come sempre, per non sbagliare, spazza via tutto ciò che è animato. Corsinelli inizia bene con un cross che termina a Livorno, poi avvita bene il piede e migliora. Colombini fino a quando non sviene in campo non fa male.
CENTROCAMPO: Collodel lascia sul campo del Nespoli un polmone per quanto corre. Buba nel primo tempo sbaglia 10 palloni su 6, ma quando lo azzecca andiamo in rete. Subentra poi Hrkac che è mobile quanto noi al primo calcetto dopo cinque mesi e infine Ivanov, che sarà pure bravo, ma è evidente che, se dopo essere subentrato ed in entrambe le occasioni ci siamo fatti rimontare, un po’ di sfiga la porta.
ATTACCO: Rossetti in versione Dzyuba è on fire. Panico becca il cinquecentesimo palo della sua stagione. Zunno come al solito semina scompiglio, mentre Moreo è contento di essere entrato in campo.
JO CONDOR: Presentarsi in Sardegna a fine aprile con una giacca nera sotto il sole non è una gran mossa tant’è che nel secondo tempo perde un po’ la bussola. Peccato.


FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA – OLANDESINA POCO DI BUONO 3-2

Published

on

By

LANNI: Il primo tempo si fa una dormita che neanche dopo il pranzo di Natale. Nel secondo invece, è più sotto pressione di Speranza; la doppia parata finale è roba da restarci secchi, ma lui disinnesca i tiri e pure le madonne dei pistoiesi.
DIFESA: Vale piu’ o meno lo stesso discorso di Lanni. Nel complesso non fa male, ma negli ultimi 25 minuti sembra di assistere all’assedio di Cartagine. Il tiro di destro di Cagnano è passibile di processo per direttissima. Pogliano e Bellich sono coordinati come il suono e l’immagine sul sito streaming di Al-Jazeera. Anche Corsinelli ogni tanto si autolancia, il problema è che poi non parte.
CENTROCAMPO: Oggi Buba fa scristianizzare pure Papa Francesco. Anche Bortoletti quando in un possibile 4 vs 1 riesce a sbagliare il passaggio. Hrkac entra armato di cattive intenzioni e con un elmetto desueto dalla guerra dei Balcani. Bene anche Collodel che esce per una lama nel fianco da parte di Valiani che, malgrado il girello, l’è ancura bon. Malotti è un Recoba depotenziato, ma con la maremma maiala in canna.
ATTACCO: Lanini finalmente può smerciare l’orologio preso alle cinque del mattino dal bangla fuori l’Hollywood, ma il Jo non lo sa ed è contento lo stesso. Anche Panico, Rossetti e Zunno bene anche se col passare del tempo sono mobili quanto un pandino in salita.
JO CONDOR: Negli ultimi 25 minuti è in catalessi, menomale ci pensa Mavillone Gheller a far volare 6 schiaffi con la panchina avversaria.
FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI BUSTOCCHIA-NOVARA 1-3

Published

on

By

LANNI: Riesumato dalle pulizie di primavera ed appesantito dalle festività pasquali, si sveglia solo quando deve raccogliere la palla dalla rete. Il palo di rimpallo dopo sedici secondi gli fa capire che si vincerà facile.
DIFESA: Oggi veramente tutti bene, persino Lamanna sembra essere un giocatore di calcio. Non era facile marcare Parker alias” Spiderman del Ticino” e Latte “e Miele” Lath.
CENTROCAMPO: Nel primo tempo causa più lamenti ed urla a noi da casa che quasi sembra di essere davanti al Muro del Pianto di Gerusalemme. Secondo tempo invece tutta altra musica con Buba e Ricky sugli scudi. Hrkac invece rimane umile e va direttamente col piedone sullo sterno avversario. Malotti come Inzaghi al mondiale 2006 contro la Repubblica Ceca.
ATTACCO: Lanini è il motorino truccato che ti faceva vincere le gare clandestine di paese. Rossetti e Nonno Peppe bene. La combo traversa di Lanini e autopalo del difensore invece meno bene per il mio rapporto col Vaticano.
JO CONDOR: Nessun giudizio tecnico o tattico. Condivido solo le sue parole post Pergolettese. È stato un inverno lungo è buio per tutti noi tifosi, ma ora è finalmente primavera.
FORZA NOVARA SEMPRE!

Francesco Sartorio

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: