Rimaniamo in contatto

Pagelle Ignoranti

La morte cerebrale in Novara Albinoleffe 0-0

Published

on

Abbiamo dei problemi. Noi che ancora seguiamo questa squadra, noi che durante la settimana facciamo ore di audio whatsapp in cui si parla del nulla, di presunte tabelle, di formazioni, di 3-5-2 o 3-4-3, noi che scegliamo consapevolmente di vedere una partita trasmessa su YouTube col collegamento stabile quanto quello di Al Jazeera la domenica pomeriggio. Abbiamo dei problemi. Seri anche. Perché se ancora oggi siamo qui a parlare del Novara dopo l’ignominia e il nulla visto ieri, vomitando tutta la rogna che abbiamo o cercando di farci forza, dobbiamo solo farci curare oppure essere oggetto di studi approfonditi su nuovi aspetti della psiche umana ancora da scoprire. La visione di Novara-Albinoleffe 0-0 sarà usata come nuovo metodo alternativo alla pena di morte negli Stati Uniti, che quasi quasi meglio quest’ultima almeno è rapida ed indolore.
LANNI: La sua parata risveglia me e mio padre sul divano vergognosamente già in fase REM al decimo minuto.
DIFESA: Oddio forse l’unica cosa fatta bene in questa squadra. Sbraga e Migliorini fanno quattro metri in due ma non la prendono mai sugli angoli. “Palla a Cagnano che la butta in mezzo e vediamo che succede” unica soluzione visto che sulla destra abbiamo dei piloni al posto dei terzini.
CENTROCAMPO: Se il migliore in campo è Schiavi, per il semplice fatto di aver sbagliato meno passaggi, dove questo dato è comunque quantificabile in un limite di X tendente a infinito, siamo davvero messi male.
ATTACCO: Lo specchio dell’anno di merda in cui siamo entrati è testimoniato dal fatto che ogni grande occasione che abbiamo la buttiamo nel cesso, mentre gli altri fanno gol da fuori al volo da 35 metri.
ROSSO MALPELO: Posto all’altare per essere sacrificato come un capretto alla Pasquetta. Semplicemente un uomo onesto e sconfortato. Perché la verità ancora più brutta è che ieri la squadra l’impegno l’ha messo per vincere la partita, ma probabilmente più di quello visto attualmente non siamo in grado di fare. Crocefisso alla gogna mediatica dei sempre lucidi e affinati palati novaresi, che dimenticano che se in un mese fai una involuzione così, vuol dire che stringi stringi non c’è nulla a livello di squadra identità compattezza, che poi è il problema principale di tutto, a prescindere da Jo o da Rosso Malpelo. Il resto è solo una conseguenza.
FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

Fondatore dei Blog Novara Siamo Noi e Rettilineo Tribuna, Vice Presidente del Coordinamento Cuore Azzurro e fraterno amico di chiunque al mondo consideri lo stadio la sua seconda casa. O addirittura la prima. Editorialista estremista, gattaro.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI MALLOREDDUS NOVARA 3-3

Published

on

By

LANNI: Anche oggi si guadagna la pagnotta in terra sarda, disinnescando diversi tentativi loro. Sul secondo gol rimane impietrito peggio di noi una volta scoperto che siamo fuori dai playoff.
DIFESA: Nel primo tempo reggiamo abbastanza bene, nel secondo siamo più impauriti di quando ti ritrovi fuori casa alle 22 e 02. Pogliano nel primo tempo sembra Cannavaro, ma nel secondo tempo assomiglia sempre di più a Potourodis. Bellich come sempre, per non sbagliare, spazza via tutto ciò che è animato. Corsinelli inizia bene con un cross che termina a Livorno, poi avvita bene il piede e migliora. Colombini fino a quando non sviene in campo non fa male.
CENTROCAMPO: Collodel lascia sul campo del Nespoli un polmone per quanto corre. Buba nel primo tempo sbaglia 10 palloni su 6, ma quando lo azzecca andiamo in rete. Subentra poi Hrkac che è mobile quanto noi al primo calcetto dopo cinque mesi e infine Ivanov, che sarà pure bravo, ma è evidente che, se dopo essere subentrato ed in entrambe le occasioni ci siamo fatti rimontare, un po’ di sfiga la porta.
ATTACCO: Rossetti in versione Dzyuba è on fire. Panico becca il cinquecentesimo palo della sua stagione. Zunno come al solito semina scompiglio, mentre Moreo è contento di essere entrato in campo.
JO CONDOR: Presentarsi in Sardegna a fine aprile con una giacca nera sotto il sole non è una gran mossa tant’è che nel secondo tempo perde un po’ la bussola. Peccato.


FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA – OLANDESINA POCO DI BUONO 3-2

Published

on

By

LANNI: Il primo tempo si fa una dormita che neanche dopo il pranzo di Natale. Nel secondo invece, è più sotto pressione di Speranza; la doppia parata finale è roba da restarci secchi, ma lui disinnesca i tiri e pure le madonne dei pistoiesi.
DIFESA: Vale piu’ o meno lo stesso discorso di Lanni. Nel complesso non fa male, ma negli ultimi 25 minuti sembra di assistere all’assedio di Cartagine. Il tiro di destro di Cagnano è passibile di processo per direttissima. Pogliano e Bellich sono coordinati come il suono e l’immagine sul sito streaming di Al-Jazeera. Anche Corsinelli ogni tanto si autolancia, il problema è che poi non parte.
CENTROCAMPO: Oggi Buba fa scristianizzare pure Papa Francesco. Anche Bortoletti quando in un possibile 4 vs 1 riesce a sbagliare il passaggio. Hrkac entra armato di cattive intenzioni e con un elmetto desueto dalla guerra dei Balcani. Bene anche Collodel che esce per una lama nel fianco da parte di Valiani che, malgrado il girello, l’è ancura bon. Malotti è un Recoba depotenziato, ma con la maremma maiala in canna.
ATTACCO: Lanini finalmente può smerciare l’orologio preso alle cinque del mattino dal bangla fuori l’Hollywood, ma il Jo non lo sa ed è contento lo stesso. Anche Panico, Rossetti e Zunno bene anche se col passare del tempo sono mobili quanto un pandino in salita.
JO CONDOR: Negli ultimi 25 minuti è in catalessi, menomale ci pensa Mavillone Gheller a far volare 6 schiaffi con la panchina avversaria.
FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI BUSTOCCHIA-NOVARA 1-3

Published

on

By

LANNI: Riesumato dalle pulizie di primavera ed appesantito dalle festività pasquali, si sveglia solo quando deve raccogliere la palla dalla rete. Il palo di rimpallo dopo sedici secondi gli fa capire che si vincerà facile.
DIFESA: Oggi veramente tutti bene, persino Lamanna sembra essere un giocatore di calcio. Non era facile marcare Parker alias” Spiderman del Ticino” e Latte “e Miele” Lath.
CENTROCAMPO: Nel primo tempo causa più lamenti ed urla a noi da casa che quasi sembra di essere davanti al Muro del Pianto di Gerusalemme. Secondo tempo invece tutta altra musica con Buba e Ricky sugli scudi. Hrkac invece rimane umile e va direttamente col piedone sullo sterno avversario. Malotti come Inzaghi al mondiale 2006 contro la Repubblica Ceca.
ATTACCO: Lanini è il motorino truccato che ti faceva vincere le gare clandestine di paese. Rossetti e Nonno Peppe bene. La combo traversa di Lanini e autopalo del difensore invece meno bene per il mio rapporto col Vaticano.
JO CONDOR: Nessun giudizio tecnico o tattico. Condivido solo le sue parole post Pergolettese. È stato un inverno lungo è buio per tutti noi tifosi, ma ora è finalmente primavera.
FORZA NOVARA SEMPRE!

Francesco Sartorio

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: