LE FORMAZIONI AZZURRE: 1971-80 Storia e memoria

Decennio particolare con 7 bellissime stagioni in serie B, la serie A sfumata per pochissimo e la discesa agli inferi della serie C.

PORTIERE: una sola stagione in azzurro ma di altissimo livello per il giovane Claudio Garella, che vincerà due scudetti storici con Verona e Napoli.

DIFENSORI: Mariano Riva, terzino sinistro, disputa tre stagioni in maglia azzurra all’inizio della sua carriera, facendosi apprezzare per la sua prestanza fisica, inedita in quegli anni. Sul lato destro della difesa Marzio Lugnan ha vestito la maglia del Novara in tre momenti diversi della sua carriera, superando le 100 presenze, terzino destro solido e grintoso. Al centro della difesa una coppia fantastica: Antonio Veschetti, scudiero di Udovicich ad inizio carriera e poi titolarissimo in serie B ed in C per più di 300 volte e Alberto Vivian, indimenticabile libero, capitano e bandiera di un grande Novara. Difensore con il vizio del gol, grazie soprattutto alle punizioni potenti e precise.

                           

             

CENTROCAMPISTI: Sergio Ferrari arriva a Novara dopo aver vestito le maglie della Roma, del Verona e del Catanzaro. Con la maglia azzurra disputa 4 stagioni di alto livello, qualche infortunio limita le sue prestazioni soprattutto nella stagione magica 1975/76. Giancarlo Guidetti, cavallo pazzo, protagonista alla fine degli anni 70 delle prime stagioni in serie C, per cinque anni in maglia azzurra, alternava giornate da campione puro ad altre anonime. Il giovane Renato Zaccarelli disputa a Novara le prime due stagioni da professionista, per poi andare ad affermarsi con la maglia del Torino e della Nazionale. Sergio Vriz gioca a Novara segnando da centrocampista offensivo molti gol (24) e facendosi apprezzare per il suo dinamismo e per il suo tiro forte e preciso.

        

           

ATTACCANTI: la coppia di attacco degli anni 70 è di altissimo livello: Enzo e Jacomuzzi. Fabio Enzo, capocannoniere nel campionato di serie B 1972-73, bomber e grande personaggio. Carlo Jacomuzzi veste la maglia azzurra ad inizio e a fine carriera superando le 160 presenze. Non segna moltissimi gol in rapporto alle presenze ma il suo valore è indiscusso.

           

Restano esclusi a malincuore tanti “eroi” della stagione 1975/76 (Menichini, Rocca, Salvioni, Fiaschi, Piccinetti…) ma la singola stagione disputata con la nostra maglia non sempre è sufficiente per entrare nella lista principale.

L’allenatore non può che essere Carletto Parola che conduce gli azzurri dal 1969 al 1974 con ottimi risultati in serie B e una vittoria nel campionato di serie C. Grande calciatore e ottimo allenatore. Chiaramente anche Lamberto Giorgis avrebbe meritato un posto su quella panchina

Da questo decennio si può tranquillamente schierare una seconda squadra che non definirei di riserva ma piuttosto alternativa che potrebbe incontrare più consensi della prima squadra.

Gian Nicola Pinotti,

Eddo Carlet, Leonardo Menichini, Massimo Venturini, Klaus Bachlnechner,

Urano Navarrini, Luigi Del Neri, Antonio Rocca, Sandro Salvioni

Ennio Fiaschi, Claudio Piccinetti

Allenatore Lamberto Giorgis.

 

 


Se la cava meglio con i video che con la scrittura, spiega meglio il passato che il presente. Ma l’importante è che ci sia Novara ed il Novara di mezzo. La sintesi è la sua dote migliore.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: