Rimaniamo in contatto

Campionato

Il mio Carpi-Novara

Published

on

Metti un quarto di finale di play off. Metti che hai fatto tutta la tua preparazione, mangiato presto, lavato i piatti, messo in lockdown al piano di sopra la famiglia. Ti sei preparato il tuo mojito, impostato il tuo mirroring dal cellulare perché ovviamente sto Eleven Sports di merda non supporta la visione diretta sulla tv. Dopo 10 minuti arriva anche il gol: non potrebbe andare meglio, è la classica serata da vivere tutta d’un fiato. Poi succede qualcosa: le immagini cominciano ad andare a scatti e a un certo punto si bloccano. Tra un’imprecazione e l’altra provi a riavviare la app: nulla. Giri per casa bestemmiando come un turco alla ricerca di un altro dispositivo elettronico, con tua moglie che ti guarda come fossi un alieno e i bambini che stanno compilando i moduli per l’affido ad altra famiglia. Niente, anche entrando dal sito, all’inserimento delle credenziali c’è una rotellina di merda che continua a girare ma la partita non si vede. Ormai sei trasfigurato, vorresti piangere, nel frattempo che cerchi di accedere controlli freneticamente su Sofascore se cambia il risultato, mandi un vocale disperato al gruppo Whattsapp del blog e tempo zero arriva una risposta del Ciumi ‘vieni a Lumellogno, siamo tutti qui’. Non ci pensi due volte, urli ‘sto uscendooooo’ dal piano di sotto, ti infili le scarpe, non prendi manco la mascherina, sali in macchina e accendi la radio. Ovviamente per strada trovi il solito vecchio che va a 20 all’ora cominci a strombazzare, nel momento in cui lo stai per superare c’è un calcio da fermo per il Novara. Segna Sbraga, il vecchio che stai superando si gira per insultarti e tu gli stai esultando in faccia, perché il Novara sta vincendo, perché adesso cominci a sentirla davvero lì quella semifinale. Arrivi alla pizzeria dove è riunito il gruppo, tutti sono attaccati alla TV che proietta da un PC. Un secondo dopo che arrivi, smette di funzionare, e giustamente ti accusano di portare un po’ sfiga.

Inizia il secondo tempo e contemporaneamente parte una battaglia di tentativi di accesso, si formano capannelli di persone vicino a un cellulare che improvvisamente ricomincia a trasmettere, poi riparte il PC e si ricomincia a vederla sul dispositivo principale. A parte Pier Franck che decide di tenere il suo cell acceso, ma con quei 5 secondi di sfasamento che ci annunciano in anticipo che gli ultimi 5 minuti di partita saranno un inferno. Il recupero lo passo abbracciato a uno che neanche conosco, quando fischia l’arbitro abbraccio tutti. E’ finita, siamo in semifinale.

Mentre sto camminando verso la macchina ripercorro la mia sequenza di azioni delle ultime due ore e mi chiedo se veramente uno che mi avesse guardato dal di fuori avrebbe pensato che sono sano di mente. No non sono sano di mente. Ma sono in semifinale, cazzo. Sono in semifinale

Non svegliateci adesso, ragazzi. Non fatelo.

Jacopo

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: