Rimaniamo in contatto

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI RENATE-NOVARA 1-2

Published

on

Ormai il limite tra fede mistica e realtà
è andato a farsi benedire. E adesso nella ridente Carpi per vedere che succede.

LANNI: Come al solito Novara si dimostra nella maggior parte dei casi una piazza calcistica dove un buon 75% di “tifosi” non sa manco come è fatto un pallone. Arrivato in contemporanea all’ennesimo stracciamento di vesti per un cambio portiere, ha dimostrato con uscite e soprattutto perdite di tempo perché è da 8 anni che faceva la B.

DIFESA: Per onestà intellettuale devo ammettere che in entrambi i turni ci siamo cagati in mano più per paura dell’atrocita’ del destino nei nostri confronti che per reali occasioni. Il merito è anche il loro dunque. Pogliano entra pulito nel malleolo a sessanta metri dalla porta. Sbraga applica il punto uno del famoso trattato di sportività calcistica “De Regulae Sartorii” fingendo una rottura del legamento e perdendo dai 5 ai 6 minuti. Barbieri è giusto che a Luglio sia a cercare limoni al Cocorico’ di Riccione invece. Bene Cagnano con i capelli rasati a Gennaio e invece una chioma stile centromediano-metodista anni 2000 a Luglio.

CENTROCAMPO: Buba e Bianchi ogni tanto perdono dei palloni che mi rendono matto. Bella la semi ruleta di quest’ultimo nel gol del 1-2. Molto bene Nardi. E anche Strechie nello spogliatoio.

ATTACCO: Pinzauti espressione concreta del fatto che Nostro Signore è grande. Pablo con un taglio da trafficante di rame va alla grande. Bene anche Cisco e Piscitella che pur avendo solo un piede rientrano sistematicamente su quello debole.

JO CONDOR: La fortuna ha la pelata. Ed è senza dubbio la sua. Ora deve sfatare anche il tabù Carpi.
ARBITRO: Come Maggio di Lodi, corre verso il dischetto ma alla fine nega il rigore al Renate. I dieci secondi più lunghi della partita.


FORZA NOVARA SEMPRE!
Francesco Sartorio

 

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA SANGIULIANO 1-0

Published

on

By

Ci eravamo detti che, forse, più di quanto successo a Padova, non potessimo sculare.. e invece. Evidentemente, in prossimità delle festività dei santi, San Gaudenzio è stato particolarmente “on fire” nei piani alti. O forse più semplicemente, i quattro punti che mancavano nel doppio confronto con Triestina e Virtus Verona, sono tornati per rimpinguare la nostra classifica. È un campionato per ora molto in balia degli episodi e, fino a quando si dimostrerà tale, dovremo vivere alla giornata, senza troppi disfattismi o esaltazioni collettive.

DEIGIARDINI: Eroe indiscusso della partita. Subisce più tiri in porta in novanta minuti lui di quanti ne avessimo subiti in tutto il campionato. Si rifà con gli interessi di quel simpaticone (ma quanto sarebbe interessante averlo…) di Anastasia dopo le due pere subito a marzo con la Sanremese. COME ON BOYS, LET’S GO BOYS. Voto 7.5.
IL CULO: La sfiga attanaglia tutte le squadre, ma col Novara è sempre più affezionata. Dunque celebrare vittorie come questa non deve passare inosservato… anche perché direi che come conto generale siamo ancora in credito… voto 7.
MASINI: Merita una menzione già solo per la corsa sotto la curva dopo il gol… roba che sono andato in sofferenza io per lui. Ha il merito di rimanere lucido nell’occasione del gol, dopo una partita in apnea a rincorrere senza soluzione di continuità gli avversari. IL MIGLIO AZZURRO. Voto 7.


Forza Novara Sempre!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI SANT’ANTONIO – SAN GAUDENZIO 1-2

Published

on

By

Vittoria ci auguravamo e vittoria è stata. È evidente che il nostro santo patrono ha ancora una volta battuto in quanto a grazie profuso e botte di culo il suo “collega” patavino, sebbene i diversi precedenti facessero presagire tutt’altro. E invece per una volta siamo noi a passare una domenica felice e col sorriso a centoventisei denti, perché diciamocelo, se avessimo subito noi la fotocopia del gol fatto da Rocca, probabilmente sarebbe stata la volta buona che il nostro amico (nonché tifoso) Don Massimo ci avrebbe come minimo iniziato ad un percorso di espiazione dei peccati e di fustigazioni corporali che non sarebbe comunque bastato a farci evitare l’ultimo girone dantesco.
A parte le battute, mi sento, per una volta, concorde con chi predica una linea di “tranquillità”. La vittoria di domenica è stata, dal mio punto di vista, un pareggio dei conti con gli episodi negativi delle partite precedenti. Ovviamente gioiamo tutti per i tre punti, io in primis. Che questa vittoria serva dunque come punto di “ri” partenza rispetto al cammino iniziato nelle prime sei giornate.

DEIGIARDINI: Indubbiamente reclamato dal popolo più della tekno il 15 di Agosto al Papeeete Beach, non delude le attese. Soprattutto nel primo tempo sfodera parate nei momenti topici. Successivamente inizia a sfoderare altre espressioni sentite e tradotte in allenamento. COME ON BOYS, LET’S GO BOYS. Voto 7.
GALUPPINI: Nel primo tempo tira uno scaldabagno direttamente da casa sua e buca il meno famoso Donnarumma. Bella anche l’esultanza, ispirata in maniera univoca e incontrovertibile alla mia reazione all’alba delle sei del mattino quando mi dicono che forse è il caso di tornare a casa. DAI CHE È DOMENICA (semicit).

Forza Novara Sempre!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI ALESSANDRIA-NOVARA 2-1 (e NOVARA-VICENZA 3-0)

Published

on

By

Nel calcio esiste anche che si perda. Sinceramente due salvataggi sulla linea irreali, una paratissima del loro portiere e due gol presi per errori dei singoli portano a dire che le gare dove si perde e si fa “male” siano altre. Poi perdere non fa mai piacere, specie con i grigi, ma da qui ai processi ne passa di acqua sotto i ponti.
Qualche nota positiva c’è comunque stata.


PELI: Dopo il rischio linciaggio di domenica da parte dei mangiagatti, continua su buoni ritmi anche ad AL. Letteralmente imprendibile, con la sua agilità lo vedrei bene ad un open bar. SCHEGGIA. Voto 6.5.
MARGINEAN: Anche per lui grossa chance. La colonna dacia timbra con un tiro sporco e conferma che con i piedi gioca un altro sport. Forse un po’ più di cazzimma non guasterebbe. SOLIDO. Voto 6.5

Per quanto riguarda domenica invece, sebbene in colpevole ritardo, non mi sento di voler citare qualcuno in particolare, dunque:
NOVARA FC: come giustamente descritto in maniera metafisica dal Vannu, non vedo altra risposta che una masturbazione collettiva in piazza. Intensità, aggressività e qualità. Tutto meravigliosamente bello. Spiace per Ronaldo e per Rosso. GODOPOLI. Voto 8.
Forza Novara Sempre!


Francesco Sartorio

Continua a leggere

NSN on Facebook

Facebook Pagelike Widget

Telegram

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.