Rimaniamo in contatto

Campionato

5461 minuti di gioventù

Published

on

Dopo 13 giornate si possono tirare le somme sull’utilizzo dei giovani calciatori nel nostro girone.

Recentemente il Presidente Ghirelli ha ribadito la linea che la Lega Pro intende perseguire:

“Abbiamo intrapreso una strada ben delineata con i nostri club- conclude Ghirelli– che punta alla crescita dei calciatori del proprio settore giovanile per avviare così un processo di patrimonializzazione. Con un obiettivo fisso: trovare risorse finanziare per aumentare gli introiti a favore delle società che formano giovani calciatori”

Il dato più interessante, quello delle risorse che le società più virtuose si potranno spartire sulla base del minutaggio dei “giovani giocatori” continua a mancare, gelosamente custodito e tenuto segreto sia in ambito societario che federale.

Continuo a pensare che la torta da spartire non sia così piccola perché la torta in questione è quella dei diritti televisivi “dei grandi” che vale 1,4 miliardi di euro all’anno. Solo una piccola parte verrà destinata a finanziare le società che utilizzano i giovani calciatori ma la fetta pur piccola che sia potrebbe far gola a molte società.

Al di la dell’aspetto economico, è interessante comunque vedere come le società di Lega Pro hanno sposato il progetto giovani.

Ricordiamo i capisaldi del regolamento:

  • Sono considerati “giocatori giovani” quelli nati successivamente al 01/01/1998
  • Il minutaggio minimo è di 270 minuti a partita (al di sotto di questa soglia verranno considerati zero minuti giocati)
  • Il minutaggio massimo è di 470 minuti a partita (al di sopra di questa soglia verranno comunque considerati 450 minuti a partita)
  • ai fini del calcolo del “minutaggio” possono rientrare nel relativo computo anche le prestazioni per ogni gara, di n. 4 calciatori “temporanei” ovvero in prestito.
  • Il tesseramento dei calciatori “temporanei” dovrà comprendere, per essere valido ai fini del calcolo del minutaggio, un sistema premiante per la società cessionaria. Questa clausola potrebbe limitare molto l’utilizzo dei calciatori in prestito ai fini del calcolo del minutaggio.
  • Il minutaggio dei giovani giocatori verrà “rivalutato” in base all’anno di nascita (da 0,80 per la classe 1998 fino a 1,40 per la classe 2001 e seguenti). La quota risultante verrà ulteriormente rivalutata del 150% per i giovani calciatori provenienti dal settore giovanile.

Praticamente impossibile calcolare le quote per singolo calciatore e per le società.

Abbiamo quindi stilato due classifiche, che non hanno un valore ufficiale ma che tengono conto dei minuti totali giocati in 13 partite dai “giovani calciatori”.  Nella prima sono riportati i minutaggi dei giocatori di proprietà più quelli in prestito, nella seconda sono stati considerati solo i giocatori di proprietà.

GIOCATORI GIOVANI DI PROPRIETA' ED IN PRESTITO - LEGA PRO GIRONE A

TEAMn° giocatori giovani utilizzatin° minuti totalin° minuti a partita
JUVENTUS U232010074774
PONTEDERA126355488
OLBIA116080467
PISTOIESE135468420
NOVARA95461420
PRO VERCELLI155282406
GOZZANO135003384
RENATE64723363
PIANESE104619355
PERGOLETTESE104600353
SIENA64328332
GIANA ERMINIO104320332
AREZZO114218324
ALESSANDRIA104091314
LECCO93968305
PRO PATRIA83742287
ALBINO LEFFE83735287
CARRARESE42772213
COMO62445188
MONZA134026
tabella aggiornata alla 13^ giornata (fonte transfermarkt.it)

GIOCATORI GIOVANI DI PROPRIETA' - LEGA PRO GIRONE A

TEAMn° giocatori giovani utilizzatin° minuti totalin° minuti a partita
JUVENTUS U232010074774
PRO VERCELLI145104392
NOVARA74339333
OLBIA73695284
GIANA ERMINIO83677282
GOZZANO103472267
PIANESE53445265
PRO PATRIA63147242
PONTEDERA62967228
LECCO42922225
PISTOIESE72912224
COMO42312177
AREZZO72073159
ALBINO LEFFE62018155
RENATE21717132
PERGOLETTESE31333102
CARRARESE191170
ALESSANDRIA590569
SIENA246735
MONZA000
tabella aggiornata alla 13^ giornata (fonte transfermarkt.it)

 

 

E’ evidente che alcune società non sono interessate o hanno sottovalutato questo meccanismo: Monza, Carrarese, Como, AlbinoLeffe e Pro Patria non raggiungono il minutaggio minimo ma anche Siena, Pergolettese, Renate  e Alessandria senza giocatori in prestito sono al limite.

Le società più virtuose sono Pro Vercelli e Novara che puntano decisamente su giocatori giovani di proprietà.

Pontedera, Olbia e Pistoiese sono ai vertici della classifica solo considerando i giocatori in prestito.

Un discorso a parte merita la Juventus U23 che è la squadra che utilizza più calciatori giovani. Rimane da capire come può essere inserita in questa ripartizione: sarebbe il colmo che proprio la Juve possa trarre i maggiori vantaggi economici da questo meccanismo.

Il Novara conferma quindi la sua vocazione giovane con ben 7 giocatori giovani utilizzati su 9 provenienti dal proprio settore giovanile. Il miglioramento dei nostri risultati e della nostra classifica passa attraverso la crescita fisica, tattica e caratteriale dei nostri giovani molto più che da moduli tattici alternativi.

Se la cava meglio con i video che con la scrittura, spiega meglio il passato che il presente. Ma l’importante è che ci sia Novara ed il Novara di mezzo. La sintesi è la sua dote migliore.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: