L’identità mai persa Campionato

Bene, arriva il solito appuntamento con gli svantaggiati oltresesia. Evito di ripetere quello che ormai è assodato sull’inferiorità di quelli vestiti di bianco smunto divenuto una forma mentis, di cui anche loro sono consapevoli indipendentemente dai risultati.

Quest’anno ogni partita rappresenta un piccolo passo per la squadra azzurra ed un grande passo per noi tifosi. È stato ribadito a più riprese da tutti che il rinnovato entusiasmo deriva dalla via tracciata dalla società in un clima di trasparenza. Dobbiamo mantenere quel giusto mix di spregiudicatezza e saggezza dettata dalla presenza di giocatori che sino ad ora si sono ben amalgamati.

Il derby delle risaie rappresenta una succulenta occasione per aggiungere entusiasmo ad un ambiente rivitalizzato senza per questo caricare l’evento esageratamente. Ricordiamoci che è una partita da vincere ma che si deve farlo con testa e cuore evitando cali di tensione e mantenendo lucidità nelle giocate.

Stadio che ci si auspica brulicante di cuori azzurri pronti a trascinare e farsi trascinare da un Novara che non vincerà (per ora) la Champions, ma che con i novaresi di nascita o di adozione (calcistica) sta ricreando l’identità mai persa ma semplicemente sopita di un territorio.

Siviersson


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: