Rimaniamo in contatto

Campionato

Gozzano e il loro derby

Published

on

Parliamoci subito chiaro, quello di oggi per noi non è e non sarà mai un derby. Nel calcio di oggi si tende ad usare e ad inflazionare la parola derby in continuazione, spesso senza un reale motivo. In primis ha senso parlare di partite stracittadine, ed in secondo luogo di rivalità che si perdono nella notte dei empi, come quella fra Novara e Vercelli, Bergamo e Brescia, Padova e Venezia, Pisa e Livorno, e posso andare avanti per ore. Per loro è, giustamente , la partita della vita, la seconda della loro storia nel loro stadio in C, contro il loro capoluogo di provincia. Fossi un gozzanese sarei gasato a mille. Ma dal momento che tifo solo ed esclusivamente il Novara, mi accingo a vivere questa partita come tante altre, senza rivalità, con del sano rispetto verso chi è riuscito prima a portare la squadra del proprio paese in C e poi a mantenerla. Non condivido gli insulti dei Gozzanesi nei nostri confronti, né tantomeno il loro leccaculaggio ai vercellesi, ma lo capisco, nel calcio è bello essere Davide che prova a battere Golia, ed esattamente come noi in serie A ci permettevamo di insultare più o meno chiunque, capisco il loro momento e la rivalità che si sono inventati. Mi auguro piuttosto di continuare ad essere superiori anche domani, senza rispondere alle loro provocazioni, incitando tutti compatti la nostra squadra. La provincia di Novara, il VCO e la Valsesia sono feudi azzurri, e pazienza se il calcio di oggi vive di odio, e se si continua a inflazionare la parola “derby” cari cusiani, non avrete il mio.

Gozzano invece rimane un delizioso paese affacciato sul lago d’Orta, a me estremamente caro. E’ da quando ho la patente che appena inizia l’estate mi ci reco con regolarità a fare il bagno, i tuffi dalla piattaforma al lido e infinite partite a beach volley nell’acqua. E’ un luogo dove passo ameni pomeriggi e stacco dalla realtà per qualche ora, secondo motivo per cui non potrà mai avere la mia antipatia.

Venendo al lato sportivo, l’AC calcio Gozzano, come tutti ben sapete, si trova a disputare il secondo campionato professionistico della sua storia. Dopo una salvezza relativamente tranquilla ottenuta lo scorso anno l’obiettivo di questa stagione è quello di ripetersi, e di stabilizzarsi pertanto nel professionismo. Rispetto allo scorso anno è partito Messias ma sono arrivati Barreto, con un passato importante in serie A fra Udinese, Bari e Torino, e, giusto una settimana fa, dopo la partenza dell’altro pezzo da 90 Concas, Francesco Fedato, anche lui con un background in serie B di tutto rispetto. I cusiani non sono partiti splendidamente, ma nell’ultima partita hanno vinto in casa della Pro Vercelli, e sono sicuramente carichi a mille per quella che per loro è la partita della vita.

Quanto ai ragazzi di mister Banchieri l’augurio è che scendano in campo con il solito carisma, orgogliosi come sempre della maglia azzurra che indossano, senza accontentarsi del terzo pareggino di fila, ma che entrino in campo per vincere. Forza ragazzi, domani uno spicchio del rinnovato d’Albertas sarà stracolmo di azzurro per voi!

Forza Novara sempre

Lupo

 

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: