LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA-LECCO 3-0 Pagelle Ignoranti

Della partita si è già detto tanto. La verità è che il nostro punto di forza attuale è ESSERE UNA SQUADRA, che si tramuta in una fase difensiva attenta e priva di perdite di lucidità, grazie agli aiuti dei vari compagni in campo. Un ringraziamento anche al mister avversario che nel miglior momento loro decidere di togliere la punta centrale e l’esterno sinistro (nettamente i migliori e più pericolosi). Ne saremo riconoscenti.

MARCHEGIANI: Compra su Amazon un manuale su come poter passare il tempo quando ci si annoia, in attesa di tempi peggiori.

CAGNANO: Nel primo tempo ha l’ordine di non superare la propria linea di campo. Chissà se da comasco gli sia piaciuto battere il Lecco 3-0.

POGLIANO: Dopo che nell’intervallo gli aggiustano i piedi va decisamente meglio.

SBRAGA: Oggi prestazione irreale quasi quanto i 45 anni di nonno Bankers.

BARBIERI: Preoccupato dal test d’ingresso di Geografia di lunedì a scuola, nel primo tempo fatica abbastanza ma poi si riprende.

BIANCHI: Anche lui rinato. Non sbaglia nulla.

FONSECA: Fa il suo con qualche bella tranvata a centrocampo che non fa mai male.

COLLODEL: Non mi spiego come faccia a correre così tanto ma soprattutto perché siamo arrivati solo quest’anno a pensare di potergli consegnare una maglia da titolare.

PISCITELLA: Si dice faccia il doppio passo pure salendo le scale. Rifila una serie di tunnel al terzino che cade in depressione, ma da galantuomo gli offre pure la terapia psichiatrica.

BORTOLUSSI: E finalmente l’ha messa. Anche lui corre come un motorino. È come il ronzio della zanzara quando spegni la luce per gli avversari, una rottura di coglioni.

PABLO: A volte da rifinitore, a volte da terminale, risulta sempre pericoloso. Attendiamo il tuo gol.

Subentrati

NARDI: Entra con la solita gamba ed efficacia.

SCHIAVI: Da subentrato si procura un rigore che trasforma. Cosa chiedere di più?

PERALTA: Rinato. Non mi sento di aggiungere altro. Sarà merito della grappa di Nonno Bankers?

CASSANDRO: fa il suo nel momento della partita in cui il Lecco cala vistosamente.

BUBA: geometrie e corse per un Novara che nel secondo tempo annienta l’avversario.

Allenatore:

BANCHIERI: Tre giorni impegnativi per il mister. Prima guida la squadra in campo, poi  il pulmino verso il Celebrità Disco Club ed infine stamattina accompagna i ragazzi a scuola (l’espulsione era dunque necessaria).

FORZA NOVARA SEMPRE!

Francesco Sartorio


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: