LE PAGELLE IGNORANTI DI MONZA-NOVARA 2-0 Pagelle Ignoranti

Non eravamo fenomeni lunedì e non siamo quattro scarponi dopo la sconfitta di ieri. Anzi. Sinceramente la partita mi lascia più conferme che altro. La conferma è che quest’anno le prestazioni ci saranno sempre e non parliamo certo delle prestazioni che vedeva Willy lo scorso. Con i limiti di una rosa media (non scordiamolo) abbiamo comunque detto la nostra dando tutto contro un avversario che non c’entra nulla con questo campionato, in avanti, ma anche in difesa (attendiamo di vedere il nostro attacco, anche se pare leggermente fumoso, contro difese al nostro livello). La partita di sabato col Lecco diventa la prova del 9 importante, soprattutto a livello di risultato.

MARCHEGIANI: Tra i pali si fa sempre trovare pronto, ma ogni uscita fa cadere un santo dal paradiso.

CAGNANO: Specialmente nel secondo tempo spinge in maniera costante. Peccato i suoi cross vadano a perdersi nel nulla.

POGLIANO: Regge piuttosto bene gli attaccanti del Monza, provando quasi sempre a giocare la palla a terra. Nel complesso una buona prova.

SBRAGA: Sul 2-0 Marchi gli mangia in testa. Appare un pochino più sicuro dello scorso anno nel complesso ma ogni amnesia costa cara.

CASSANDRO: Spinge appena può e copre anche abbastanza bene. Anche lui non ha paura di rischiare dribbling e giocate.

BIANCHI: Sempre molto ordinato, forse anche troppo.

FONSECA: Stesso discorso di Bianchi, nel complesso non perde tanti palloni, ma risulta un pochino lento nella giocata.

COLLODEL: Si fa vedere nel primo tempo con un contropiede e nel secondo con un bel destro da fuori. Nel complesso anche lui non esce ridimensionato.

PISCITELLA: Se Lunedì sera era risultato abbastanza anemico, ieri sicuramente risulta uno dei più pericolosi. Non sarà Messi, ma è sicuramente un fastidio per le difese avversarie.

BORTOLUSSI: “Sinceramente fatico a pensare che possa essere un bomber da 15/20 gol, ma a mia impressione, è forse l’elemento di maggior tecnica della rosa.” Così scrivevo lunedì e sottoscrivo anche oggi. Diciamo che spesso si trova troppo lontano dalla porta e anche abbastanza isolato.

PABLO: Il grosso punto interrogativo che ci lascia la partita di Monza è proprio lui. Per capire meglio leggere l’editoriale del supremo blogger Vannucci.

Subentrati

NARDI, PERALTA, SCHIAVI, PINZAUTI, BARBIERI: poco da dire per loro, soprattutto perché nel secondo tempo la partita non è praticamente mai stata in discussione. Molto bene Nardi, che dimostra gamba e tecnica. E se giocasse esterno alto?

Allenatore:

BANCHIERI: In due partite ha già mostrato più idee di quelle viste negli ultimi due anni. La squadra risulta quadrata e messa bene in campo, mantenendo anche lucidità a volte sorprendente vista l’età media (dopo i primi dieci minuti di affanno, la squadra ha saputo controbattere). Ma siamo solo alla seconda partita, attendiamo più riscontri.

FORZA NOVARA SEMPRE!

Francesco Sartorio


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: