LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA-JUVENTUS U23 2-0 Pagelle Ignoranti

Finalmente. Finalmente una squadra che incarna lo spirito col quale ogni tifoso giocherebbe. Finalmente un ambiente unito e compatto. Finalmente anche una buona dose di culo che non guasta mai. Tanti “finalmente” grazie ai quali torniamo a vincere la prima di campionato (l’ultima fu Figline-Novara 0-2 nell’agosto 2009).

E ora sotto col Monza.

MARCHEGIANI: la maglia rosa molto vintage direttamente dal mondiale Usa94 non lo ferma ma anzi si fa trovare quasi sempre pronto.

CAGNANO: Fino a ieri l’unico Cagnano a me noto era Cagnano Varano, paese del Gargano da cui passo per andare in vacanza. Ma da oggi ha tutto un altro significato questo toponimo.

POGLIANO: Stesso discorso fatto per Cagnano. Da oggi non esiste solo più il Fellini a Pogliano Milanese ma pure Cesare, che peraltro segna un gol tanto casuale quanto importante all’esordio.

SBRAGA: col 4 alla Lisuzzo dimostra più sicurezza. Speriamo tenga.

CASSANDRO: Peccato possa giocare fino al 15 settembre, data della riapertura delle scuole, sennò non sarebbe neanche male.

BIANCHI: Tocca pochi palloni ma tante tibie e questo va già bene.

FONSECA: Sì muove bene, ma a furia di giochetti prima o poi ci resta secco.

COLLODEL: Prova sontuosa. Un conto è giocare per una squadra, un conto è giocarci e tifarla e questo si nota bene.

PISCITELLA: Forse la volontà di volere dimostrare tutto subito lo annebbia un pochino, ma l’impegno c’è.

BORTOLUSSI: Sinceramente fatico a pensare che possa essere un bomber da 15/20 gol, ma a mia impressione, è forse l’elemento di maggior tecnica della rosa. Veloce, generoso e furbo.

PABLO: Non si discute in questa squadra, ma credo anche che sia azzardato pensare di poter contare su di lui 38 partite da titolare. Fa quello che deve nelle condizioni in cui è.

Subentrati

NARDI: Team San Lorenzo di Novara (che ha sfornato tanti talenti tra i quali il sottoscritto) colpisce ancora. Il suo ingresso cambia la partita.

BELLICH: Vedo che ha seguito i dettami e gli insegnamenti del grande mister Francesco Sartorio che ai campi estivi predicava: “prendi sempre qualcosa che va bene”. Primo intervento ed è subito giallo e seccata all’avversario. Grande.

SCHIAVI: Entra bello cazzuto e non delude.

Allenatore:

BANCHIERI: Contento per la vittoria. Domani premio con gita a Leolandia insieme alla squadra. Nespoli e Zebi dovranno essere presenti in quanto ci vuole un accompagnatore ogni 5 ragazzi.

FORZA NOVARA SEMPRE!

Francesco Sartorio


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: