Rimaniamo in contatto

Calciomercato

Fantaintervista a Simone Banchieri

Published

on

Fantaintervista a Simone Banchieri

NSN  Buongiorno Mister, mi presento: sono Nonnopipo e faccio parte della redazione di “Novara siamo noi”; intanto la ringrazio per la disponibilità accordataci, ma prima di proseguire vorrei essere  corretto nel metterla al corrente riguardo i suoi colleghi che l’hanno preceduta e che hanno anch’ essi rilasciato questo tipo di intervista; non sembra sia poi andata tanto bene: Boscaglia, Corini, Di Carlo, Viali e Sannino, sono vittime illustri, quindi se volesse rinunciare a rispondere capirei il suo rifiuto.

SB  No no, rispondo eccome, come potrei non rispondere dopo la botta di culo che ho avuto, consideri che passare dall’insegnare all’asilo direttamente all’ università non capita tutti i giorni … poi questa è la prima intervista della mia vita, difatti sono un po’ emozionato.

NSN. Vabbè, speravo che l’ introduzione la convincesse a rinunciare, anche perché non saprei cosa poterle chiederle, essendo lei pressocché sconosciuto al grande pubblico, comunque …  partiamo con una domanda seria:

senta mister, è vero che si sta sottoponendo a una cura tricologica visti i risultati ottenuti da chi l’ ha preceduto, Corini, Di Carlo e Sannino, calvi come lei, non è che hanno lasciato un buon ricordo a Novara!!

SB  Vero, non ho nessuna voglia di fare la loro stessa fine, anche se l’allenatore a cui mi sono ispirato, cioè Viali, in fatto di capelli è inarrivabile.

NSN  Lei arriva alla Lega pro dopo aver plasmato la Under 16 vincendo il campionato nazionale; passare dagli adolescenti a calciatori affermati come Cacia, Gonzalez e Buzzegoli comporterà un cambiamento sostanziale: in quale modo intenderà rivolgersi a questi giocatori?

SB. Beh, innanzitutto ho già informato la società di provvedere all’acquisto di un bancale di Nutella con cui premiare i giocatori migliori alla fine di ogni partita, mi sarebbe piaciuto anche lo zucchero filato ma poi ho pensato che molti di loro avendo l’acne giovanile potrebbero peggiorare questo fastidioso problema … mi scusi, ma Buzzegoli quanti anni ha?

NSN  Trentasei, ma lasciamo perdere. La società ha atteso oltre un mese per ufficializzare il suo nome scelto tra una decina di candidati; lo sà che non è affatto vero che oltre a lei c’era una fila di almeno una decina di candidati? Perchè allora così tanto tempo per una scelta a km zero?

SB  Abbiamo dovuto limare alcune cose prima di sottoscrivere il contratto, la parte economica è stata la più complicata da risolvere, tra domanda e offerta vi era una differenza che andava colmata, poi io ho accettato un ritocco alla cifra che dovrò pagare mensilmente alla società e al numero di giocatori che dovrò ospitare a mie spese a casa mia.

NSN  Oltre a quella del Novara, gira voce che lei abbia rifiutato una proposta arrivata dall’estero , ci può dire chi mai possa averla cercata?

SB  Si, confermo, sono stato contattato dalla Walt Disney per allenare la “Under mezzo metro”, ma poi, dando un’ occhiata alla rosa, ho notato la presenza di un elemento che contesta sempre tutto e destabilizza lo spogliatoio. Del resto sette giocatori hanno lo stesso procuratore che è una donna spaccamaroni sullo stile di Wanda Nara, quindi ho scelto di allenare i miei sette nani, di ben altra statura come Schiavi, Stoppa e Brontoloperrulli, e se confermassero Luca Cattaneo, sarei felice come una pasqua.

NSN  Lei è conosciuto per essere una persona molto discreta, non teme che questa improvvisa notorietà possa disturbarla?

SB  No, sono abituato, dopo aver vinto il campionato con gli under 16 ho partecipato ai festeggiamenti organizzati dal Novara presso l’oratorio di Granozzo dove c’erano almeno una ventina di genitori e nonni dei ragazzi, e tutti mi conoscevano, un vero casino, pensi che il sagrestano per scherzare alla fine dei festeggiamenti mi ha persino “coinvolto” nel fare le pulizie.

NSN  forse è ancora troppo presto per parlare di schemi, qualora la società le mettesse a disposizionei giocatori da lei richiesti, quale schema applicherebbe?

SB  Ho avuto a disposizione ragazzini di 15/16 anni che facevano in campo quello che volevano, le pare che gente di una certa età come Nardi, Collodel, Stoppa e altri anziani possano eseguire le mie direttive tattiche? dai, su, non dica cazzate per favore!

NSN  Dunque lei sarà l’allenatore del Novara, conosce la città che dovrà rappresentare calcisticamente?

SB  Ho sempre trascorso il mio tempo mettendolo a disposizione dei miei ragazzi, le poche volte che ho visitato la città non ho potuto fare a meno di ammirare la maestosità della Mole Antonelliana e la splendida facciata del Castello Sforzesco il cui nome è il giusto tributo agli “sforzi” compiuti da coloro che lo hanno costruito.

NSN  Torniamo a parlare di calcio; qualora la società li riconfermasse, come risolverà la convivenza tra Ronaldo Pompeu Da Silva e Buzzegoli?

SB  Effettivamente quattro giocatori che ricoprono lo stesso ruolo sono un lusso che nessuna squadra può permettersi. Li valuterò con attenzione tutti e quattro, poi riferirò a Moreno Zebi che a sua volta parlerà con il dottor Nespoli il quale dopo aver relazionato Michelangelo probabilmente li venderà entrambi quattro. Ho subito apprezzato la divisione precisa dei ruoli e la snellezza della struttura dirigenziale di questa società.

NSN  Mister, guardi che Ronaldo Pompeu Da Silva è una sola persona eh!!

SB Nooo, ma davvero? Non mi dica! Mi faccia vedere il taccuino su cui sta prendendo appunti … oh già, lo ha scritto senza virgole!! Comunque ci penserà il mio secondo a indicarmi quale dei due tenere, poi informerò Zebi che informerà Nespoli il quale a sua volta suggerirà a Michelangelo il da farsi.Ho subito apprezzato la divisione precisa dei ruoli e la snellezza della struttura dirigenziale di questa società, e soprattutto la velocità con cui prendono le decisioni.

NSN  A proposito di decisioni; ci può dire chi e quando, in società, le ha comunicato ufficialmente la decisione di affidarle la prima squadra?

SB  Certamente, le dirò anche il luogo in cui ciò è avvenuto: mi trovavo in auto mentre tornavo dal centro commerciale “le gru” di Grugliasco, quando la spia della pressione pneumatici si è illuminata all’improvviso esattamente come un passaggio smarcante di Buba, non l’ho mai visto giocare, ma qualche leccatina non guasta mai. Accosto e vedo la gomma anteriore destra sgonfia. Per fortuna il mio gommista di fiducia, che allena una squadretta di paese possiede poco distante la sua officina, quindi decido di fermarmi anche perchè con il ruotino non è che si può andare troppo veloce …

NSN  …si, d’accordo, Mister, ma non è che mi deve raccontare la rava e la fava eh!

SB  comunque per farla breve, il cugino del mio gommista gli ha detto di aver sentito per caso dal suo parrucchiere che il Novara aveva bocciato la candidatura di Mignani e Dal Canto per favorire la mia, e che lo aveva letto sui giornali sportivi che compra tutti i giorni per i clienti del negozio che tra l’altro ha un nome alquanto strano: “il pelitecnico”. Pensi che fortuna, se non avessi forato la gomma, non avrei saputo di essere diventato il nuovo allenatore del Novara. Sicuramente Zebi avrà proposto il mio nome a Nespoli che immediatamente avrà chiamato Michelangelo che in quel momento era a tagliarsi i capelli dal suo parrucchiere che è amico e collega del “pelitecnico” che cura i capelli del cugino del mio gommista … devo riconoscere che riguardo la comunicazione la società Novara Calcio non ha nulla da invidiare a nessuno.

NSN  …ho capito Mister, ho capito, me lo spiegherà un’ altra volta come sono andati i fatti, magari a fine campionato … se ci arriverà, intanto visto che abbiamo superato da un pezzo mezzogiorno le propongo di andare a mangiare qualcosa, io sono affamato.

SB  Affamato? scusi, ma lei non è Nonnopipo?

NSN  si certo … e adesso aspettiamo la piena, poi l’ accompagno io a fare un giro sulle rive dell’Agogna.

Nonnopipo & Nipoale  

Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Calciomercato

IL NOVARA CHE (sicuramente) VERRA’

Published

on

Il 28 aprile scorso mi ero lanciato in una ardita previsione sul Novara 2021-22. Come sempre ho sbagliato quasi tutto (la nuova proprietà è arrivata e di conseguenza lo staff tecnico dovrà cambiare radicalmente).

Rispetto alla previsione di aprile oggi c’è una certezza per nulla scontata due mesi fa: siamo vivi, esistiamo. Da qui ripartiamo.

Una cosa avevo però intuito: i 22 giocatori sotto contratto sono una base sulla quale costruire, piuttosto che un passato da demolire come troppo spesso è successo in passato. Particolare non di poco conto, la rosa praticamente fatta, ha consentito alla nuova proprietà di prendersi tutto il tempo necessario per la scelta del nuovo direttore sportivo e del nuovo allenatore.

Ora deve però decidere quale quadro vuole dipingere.

Quindi dopo due mesi è arrivato il momento di rimettere ordine alla nostra rosa e cercare di capire quale sarà il Novara che verrà e quali potrebbero essere le mosse del prossimo calciomercato.

Il modulo del nuovo mister definirà le scelte di mercato. Un esempio per tutti? Se il nuovo allenatore vorrà schierare una difesa con tre centrali allora Migliorini potrebbe rientrare nel progetto e forse servirà un altro difensore centrale, se invece sarà difesa a quattro, la logica porterebbe a puntare sui giocatori attuali e addirittura a sacrificare Migliorini per un’alternativa con un ingaggio più sostenibile.

Un altro punto da chiarire subito sono gli obbiettivi: punteremo subito alla B oppure sarà un anno di transizione con un occhio ai play off? La differenza è sostanziale, soprattutto da un punto di vista economico; la vecchia proprietà ha giocato uno sciagurato all inn, con ingaggi di figurine costose quanto inutili, rischiando di azzerare la nostra storia, la nuova proprietà ha dichiarato che l’obbiettivo è sicuramente quello di salire di categoria il prima possibile. Quale carte vogliono giocare Pavanati & C?

Riprendo e modifico secondo le ultime novità l’attuale rosa considerando solo i giocatori sotto contratto:

PORTIERE: Lanni e Dejardins sono sotto contratto e dovrebbero essere confermati. La società potrebbe però puntare sul giovane canadese per liberarsi dell’ingaggio importante di Lanni. In questo caso bisognerà capire se il giovane Spada potrà essere promosso come secondo portiere.

TERZINO DESTRO/ESTERNO BASSO: In questo momento abbiamo Lamanna e Pagani sotto contratto. Questo reparto è uno dei punti deboli della squadra.

TERZINO SINITRO/ESTERNO BASSO: Cagnano titolarissimo. Manca quindi la sua alternativa.

DIFENSORE CENTRALE: Bellich, Bove, Pogliano, Migliorini. Il reparto è completo, ben assortito e di ottimo livello. Sarebbe un peccato toccarlo, l’unico sacrificabile, secondo me è Migliorini.

CENTROCAMPO: il modulo della scorsa stagione prevedeva due soli centrocampisti centrali (Collodel-Schiavi). Riccardo è un figlio nostro ed il mio sogno di tifoso è vederlo entrare nel club delle 200 maglie azzurre. Non posso neanche immaginare che la nuova società non gli proponga un rinnovo onorevole e rapportato alle sue qualità. Per le seconde linee abbiamo diversi giocatori sotto contratto: Ivanov, Hrkac e Bortoletti che hanno giocato poco e non hanno del tutto convinto ma dalla loro parte oltre ad un ingaggio negli standard societari hanno anche un anno in più di ambientamento e si spera, abbiano risolto i problemi fisici. Buzzegoli deve decidere cosa fare ma per il Novara e Novara non sarà mai un problema. Infine per Bianchi bisognerà capire il nuovo staff tecnico che tipo di considerazioni faranno. In ogni caso il reparto già oggi è completo, con 6 centrocampisti sotto contratto + Collodel si possono fare ragionamenti per qualsiasi modulo tattico.

ESTERNO ALTO DESTRO: Al momento sotto contratto c’è Cisco. Panico per motivi di ingaggio potrebbe essere sacrificabile ma in un nuovo contesto tattico potrebbe essere rivalutato come seconda punta. Malotti, che pare essere stato riscattato,  sarà un protagonista della stagione.

ESTERNO ALTO SINISTRO: Zunno è l’unico giocatore della rosa “monetizzabile” insieme, forse, a Panico. Se dovesse arrivare l’offerta giusta, la sua cessione sarà inevitabile. Se dovesse rimanere, il reparto, completato da Piscitella sarebbe al top nella categoria, in caso contrario bisognerà intervenire sul mercato.

PRIMA PUNTA: Rossetti sarà il centravanti titolare per la prossima stagione, come alternative ci saranno il giovane Tordini e il vecchio Gonzalez se vorrà come spero, fare un’altra stagione con la nostra maglia.

SECONDA PUNTA: Trovare il giusto sostituto di Lanini sarà fondamentale. Abbiamo visto quali danni ha fatto puntare su un centravanti sbagliato (Zigoni). Il reparto è attualmente senza titolare e riserva.

La rosa potrà essere completata dai ragazzi più promettenti delle formazioni giovanili: Pellegrini (2003 centrocampista), Lorenzi (2003 difensore centrale), Spitale (2002 centrocampista) e Pereira Lopes (2001 punta centrale).

Questa è la cornice, il quadro è tutto da pitturare.

Continua a leggere

Calciomercato

La linea verde

Published

on

By

Linea verde sempre presente, ed anche il rinforzo per la corsia di destra segue questo trend. Anonio Natalucci è un talento che deve ancora sbocciare. Può essere impiegato sulla fascia sia come esterno basso che come esterno alto per cui un giocatore che offre diverse possibilità di utilizzo. Nell’economia di una stagione Natalucci è un jolly da utilizzare sicuramente. Ora la palla passa da Antonio sarà lui stesso a farci capire cosa potrà fare al Novara attraverso le sue prestazioni.

Siviersson

Continua a leggere

Calciomercato

Un nuovo Colombini

Published

on

By

Esterno sinistro nella primavera dell’Inter, Lorenzo Colombini ha dimostrato grandi doti di cursore di fascia rivelandosi assist-man di grande spessore senza disdegnare qualche goals. Il nome è una garanzia visto che pur non avendo nessun grado di parentela il suo predecessore in maglia azzurra e stato Francesco Colombini che di quel Novara operaio costituiva una delle anime e che ci regalò una promozione sofferta ma bellissima. Torniamo a Lorenzo che sfrutta la sua velocità per seminare scompiglio. Un treno ad alta velocità sulla “rive gauche” che grazie anche alla sua giovane età ha grandi margini di crescita. Sia beninteso lui è già pronto per diventare una pedina importante ma come spesso si dice il campo lo devi conquistare con le prestazioni. Dai lorenzo il tuo omonimo ti ha ha tracciato la strada ora tocca a te. Forsa Nuara.
Siviersson

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: