Rimaniamo in contatto

Campionato

le verità che non vi raccontano

Published

on

Le cose stanno in tutt’ altra maniera rispetto a quello che vogliono farvi credere.

Sannino non è stato affatto esonerato, è stato destinato ad altro ruolo: dovrà, da subito attivarsi per preparare il terreno per la prossima stagione.

Infatti si è già messo all’opera per sostituire il sintetico del Piola, ormai logoro, con una nuova copertura di ultima generazione.

Questo il testo esplicativo dell’assegnazione dei lavori.

La società Novara Calcio, dopo aver valutato attentamente i pro e i contro, ha deciso di affidare da subito l’ incarico riguardante il rifacimento del terreno da gioco dello Stadio “Silvio Piola” di Novara al Sig. Giuseppe Sannino, ritenendolo particolarmente adatto a questo tipo di mansione in virtù dell’ esperienza maturata su molti terreni di gioco, in Italia e all’estero.

Gli verrà affiancato il Sig. Carlo Alberto Ludi, il quale dopo aver distrutto il prato prospiciente la sua abitazione è stato invitato dalla gentil consorte a portare a termine i danni prodotti pre e post la data delle sue dimissioni da DS (Demolizioni Sportive).

La richiesta specifica da parte dell’ex difensore di avere al suo fianco in questa nuova avventura l’ex DG (Demolizioni Generali) Paolo Morganti, certifica la volontà di portare a termine nel peggiore dei modi il lavoro sospeso circa tre mesi fa.

Con un ulteriore sforzo, la Società Novara Calcio ha altresì reintegrato nel proprio organico, relativamente alle operazioni di carattere tecnico/meccanico, la ditta WW Service del Sig. William Wiali, il cui compito principale sarà quello di fissare saldamente al terreno del Piola le panchine poste a bordo campo che l’ incuria degli ultimi due anni ha reso instabili e molto traballanti.

La società, in qualità di committente, specifica di aver indicato nell’ appalto anche il rifacimento delle superfici di tutti i campi da gioco di Novarello, nonché la preparazione agrozootecnica delle risaie limitrofe all’ impianto sportivo. Si specifica altresì che al fine di rispettare la tranquillità degli ospiti soggiornanti a vario titolo nell’ameno centro vacanze situato nel comune di Granozzo, i lavori dovranno essere svolti tassativamente senza l’ausilio di qualsiasi mezzo o apparecchiatura  elettromeccanica che possa recare disturbo ai calciatori dimoranti negli hotel, impegnati, loro mal grado, nei playoff, e che dal giorno 13 c.m., stante l’ eventuale avverso risultato della gara Siena -Novara, affiancheranno le maestranze operanti in loco. Pertanto le attrezzature utilizzabili  per lo svolgimento dei lavori saranno quelle il cui funzionamento verrà esercitato tassativamente in modalità manuale.

Sarà cura della committenza fornire ai calciatori apposito disegno esplicativo raffigurante gli attrezzi e il loro specifico impiego, disegnato e colorato dai bambini della scuola d’infanzia di Granozzo, al fine di agevolare il riconoscimento dell’attrezzatura disponibile da parte degli utilizzatori. 

A completamento delle succitate operazioni dovrà essere eseguita da parte del personale la bonifica del laghetto, attuabile solo dopo aver censito e messo in sicurezza cigni e anatre, ivi stanzianti, con particolare attenzione nei riguardi dei roditori della specie Nutriellus Granozziensis, ai quali dovrà essere garantito, dalla ditta WWF (William Wiali Foundation), in qualità di appaltatrice nello specifico, il massimo comfort fino al termine della bonifica stessa.

Il controllo di tutti i lavori sin qui elencati e di quanti non previsti specificatamente da questo contatto si rendessero necessari in corso d’opera, saranno seguiti da due pensionati specializzati in assistenza cantieristica che verranno scelti dopo valutazione dei rispettivi curriculum vitae inviati entro e non oltre il giorno 11 -5-2019. Astenersi perditempo.

Ecco adesso conoscete la verità.

Nonnopipo 

 

 

Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

Per la statistica

Published

on

Il nuovo monDo, con 180 squadre divise in nove gironi è un contenitore di numeri che suscita interesse per chi come me è amante delle statistiche. Prevale comunque il desiderio primario di abbandonare il prima possibile la categoria con i suoi numeri e le sue 180 squadre , giusto per essere chiari.

I confronti sono aggiornati alla quattordicesima giornata perché dalla successiva con i rinvii causa neve i numeri non sono più paragonabili.

Il primo dato ad onore e gloria del FC Novara è il confronto con le società che come noi hanno subito l’onta dell’esclusione dai campionati professionisti:

Casertana (iscritta in serie D con la vecchia compagnie societaria) quarta in classifica nel girone H

Sambenedettese (iscritta in serie D con la vecchia compagnie societaria) addirittura quindicesima nel girone F

Athletic Carpi 2021 (nuova società come il Novara) sesta nel girone D

Il FC Novara è l’unica società tra quelle escluse la scorsa estate dalla partecipazione ai campionati professionisti, a guidare il proprio campionato. Non è un merito da poco, sono convinto che se per caso fossimo ancora il Novara Calcio 1908 a guida Pavanati-De Salvo, la nostra situazione sarebbe simile a quella della Sambenedettese.

I numeri del FC Novara alla quattordicesima giornata dicono: 29 punti, 33 gol fatti, 14 gol subiti.

Se confrontiamo questi numeri con quelli degli altri gironi notiamo che ben sei squadre in testa alla classifica hanno fatto meglio del Novara (Arzignano 31pt, Rimini 35pt, Trastevere 30pt, Giugliano 31pt, Cerignola 30pt, Gelbison 33pt). Altre due (Arconatese e San Donato) hanno fatto gli stessi punti del Novara, nessuna squadra in testa alla classifica ha fatto meno punti di noi.

Non conosco la consistenza tecnica delle squadre degli altri giorni, quelli esposti sono solo numeri che ognuno può interpretare come meglio o peggio vuole. Sicuramente al Novara mancano i punti lasciati per strada in trasferta.

L’attacco del Novara è eccezionale (33 gol) ed è il migliore del suo girone. Solo Arzignano (35 gol) e San Donato (38 gol) hanno fatto meglio nei campionati di serie D

I gol subiti sono invece oggettivamente troppi per chi come il Novara occupa il primo posto in classifica: le stesse squadre che hanno segnato più gol del Novara (Arzignano e San Donato) sono le uniche ad aver subito più gol del Novara nelle prime quattordici giornate. Eccezionale la difesa del Giuliano che ha subito solo tre gol ma anche nel nostro stesso girone tre squadre hanno fatto meglio degli azzurri subendo meno gol.

Nel nostro girone siamo nettamente primi come differenza reti che a mio parere è il dato che indica la vera forza di una squadra.

In generale i numeri dicono che il FC Novara è tra le migliori squadre di tutta la serie D, che deve migliorare nella classifica dei gol subiti ma con questi numeri il primato è assicurato. Per rimanere con i piedi per terra, ricordo però che la differenza tra Novara e Varese (quarta in classifica) è tutta nello scontro diretto, senza quei tre punti, tra noi ed i varesotti ci sarebbe solo un punto di distacco.

Depa

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Lavagnese

Published

on

Al 7’ il primo episodio dubbio, la Lavagnese reclama un rigore per un intervento in area. La mia impressione è che l’attaccante ligure si lasci cadere. Il rischio comunque è stato grande.

Al 10’ miracolo di Paglino che salva la porta azzurra. La palla non oltrepassa la linea di porta.

Al 50’ anche il Novara reclama timidamente un rigore. L’intervento su Bergamelli è duro ma non ci sono gli estremi per un rigore

Al 64’ un lancio lungo sorprende Paglino che come contro il PDHA interviene in maniera fallosa anche se l’intervento è meno evidente di quello di domenica scorsa, provocando il rigore fortunatamente neutralizzato da Desjardins

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di PDHA-Novara

Published

on

Al 31’ il primo episodio: l’intervento di Paglino è scomposto e falloso, rigore netto. Qualche piccolo dubbio sulla posizione di partenza dell’attaccante aostano ma le immagini non consentono un verdetto conclusivo.

Il secondo episodio sul risultato di 2 a 0 per il PDHA è l’espulsione di Bonaccorsi. Dalle immagini sembra che l’arbitro punisca la reazione del difensore azzurro verso un giocatore aostano, piuttosto che eventuali frasi fuori luogo di Bonaccorsi come invece risulta anche dal comunicato ufficiale. In ogni caso l’espulsione è esagerata anche se Bonaccorsi non ha giustificazioni.

Nel secondo tempo, il PDHA reclama un rigore: Di Masi è in ritardo e spinge palesemente l’avversario. L’intervento poteva essere sanzionato con un rigore.

Ultimo episodio al 90’: Vuthay cade in area e l’arbitro lo ammonisce per simulazione. A velocità normale può esserci qualche dubbio ma il rallentatore evidenzia la simulazione anche un po’ goffa, dell’attaccante azzurro.

 

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: