Rimaniamo in contatto

Campionato

Il meglio del peggio

Published

on

Quelle che seguono sono frasi tra le più esilaranti estrapolate da interviste rilasciate da alcuni personaggi appartenenti al mondo del calcio. Ce n’ è per tutti i gusti, veramente!! L’apertura spetta di diritto a un mito del pallone e degli strafalcioni:

1.  “Direi, forse, senza dubbio, forse che per vincere oggi ci è mancato un uomo, più che un uomo direi un uomo …” (Giovanni Trapattoni) dopo l’infortunio occorso a Mattheus in Rapid Vienna-Inter

2.  Ancora il Trap durante la Convention della TIM il 4 febbraio 2001, un vero show: “La ricordate la storia di Golia e del gigante? È proprio come nel film sesto potere (quarto ndr) quando le tensioni sono aumentate al mille … di più, all’un per mille! Penso alla tutela della struttura societaria che vada tutelata. La vita ci dà martellate sui calli, ma non vorrei saltare da palla in frasca, perciò bisogna costruire mattoni per essere solidi come il cemento armato” Da standing ovation!!

3.  Domanda rivolta da un giornalista spagnolo ad Altobelli nel ritiro dell’Italia ai mondiali del 1982 in Spagna: “Tu eres acasado?” (sei sposato?)”  Risposta: “Certo che sono gasato, il mondiale ti carica tantissimo”

4.  “…vedo un sorriso che nemmeno Giotto riuscì a fare alla Gioconda” (Maria Teresa Ruta conduttrice Domenica Sportiva

5.  “Io non posso vivere senza il cazzo” (Antonella Clerici, riferendosi al calcio … o forse no!!)

6.  “C’è chi può e chi non può, io può” (si dividono la chicca l’allora presidente del Catania Massimino e Ciccio Graziani

7.  “Sono entrati in campo Del Piero con la maglia numero 17, e con la maglia numero 13 Del Piero” (Bruno Pizzul)

8.  “Cesena in vantaggio uno a uno sul Cesena” (Ezio Luzi, tutto il calcio minuto per minuto)

9.  “… è un gol che dedico in particolare a tutti” (Totò Schillaci)

10.  Ancora lui “Certo, non ho un fisico da bronzo di Rialto”

11. “Abbiamo perso sicuramente più per demeriti nostri che per bravitù altrui” (Michele Paramatti)

12.  “Questo giocatore ha un grande bagagliaio tecnico” (Pietro Anastasi telecronista di Tele+ di una partita di srie B)

13. “Sono pienamente d’accordo a metà col Mister” (Luigi Garzia, difensore del Lecce)

14.  Ancora Spillo Altobelli: “Questa Inter è come un carro armato a vele spiegate”

15.  Sempre lui: “Per la mia carriera devo ringraziare i miei genitori, specialmente mio padre e mia madre”

16.  “Se quel palo sarebbe andato in gol …” (Ruggero Rizzitelli dopo aver colpito il Palo in Russia-Italia 0-0 a Mosca nel 1991

17.  Mitico Vujadin Boskov: “Un giocatore con due occhi deve controllare il pallone e con due il giocatore avversario”

18.  Ancora Boskov allenatore della Roma: “… Giannini gioca con quella dannata spada di Pericle sulla testa”

19. “Trapattoni non si discute, è il miglior allenatore d’Europa, e forse forse anche d’Italia” (Mauro Bellugi)

20. Giovanni Loseto ex capitano del Bari: “Ho scattato sulla fascia, ebbi messo il pallone al centro … e Maiellaro ebbe fatto gol”

21.  “… e con ciò voglio definitivamente porre fine alla polemica tra me e il sottoscritto” (Fabio Noaro telecronista locale delle partite del Vicenza)

22.  “Questa rovesciata di Vialli è potentissima, sembra una bomba al Nepal” (Giorgio Bubba)

23.  Er Pupone, anche lui un grande del settore: Giornalista riguardo la convocazione in Nazionale: “Totti, convocato finalmente, carpe diem …” Totti: “Aoh, dai, nun fà er sapientone, lo sai che io nun parlo inglese”

24.  Roy Hodggson, ex tecnico dell’Inter. “Sono fiducioso, a Parma non ho mai perso” (ndr Non ci aveva ancora mai giocato.)

25. “… passami quel fac … no, non facs, quello è il plurale, io ne voglio uno solo” ( Aldo Biscardi)

26.  “Il piede continua a farmi male, credo che andrò dal pediatra” (Franco Causio)

27.  che rivolto a un compagno reo di aver sbagliato un gol fatto, lo apostrofa: “… ma come hai fatto a sbagliare??? Ti ho fatto un cross che era una pennellata!! Sembrava un quadro di Pirandello”

28.  “Si, abbiamo perso, ma non posso amputare niente ai miei ragazzi” (Renzo Ulivieri allenatore del Bologna)

29.  Cavaliere Pignatelli, presidente del Taranto anni ’90 mentre leggeva la formazione su un poster: “ … Accosciati … e quando lo abbiamo comprato questo?”

30.  “Cameriere, questo prosciutto sa di pesce!!” (ndr, trattavasi di salmone affumicato) (Antonio Scibilia, ex presidente Avellino)

31.  Che si supera in questa performance nel bel mezzo di un’ intervista rilasciata a una TV locale: Presidente Scibilia: “Fummo andati in Brasile e comprammo Juary …”    Giornalista: “Presidente … ’Siamo’…”   Presidente alquanto spazientito: “… dicevo che fummo andati in Brasile a comprare …”   Giornalista con un sorriso leggermente sarcastico: “Presidente … SIAMO!!”   Presidente con tono incazzato: “ Ma che, si venuto pure tu?”

32.  “I nostri tifosi ci seguono ovunque; in treno, in macchina, in nave, perfino con dei voli charleston”

(Massimino, mitico ex presidente del Catania)

33.  Sempre Massimino inanella un’altra perla durante un’ intervista: Giornalista “Presidente, adesso con tutti questi giocatori nuovi mancherà certamente amalgama …”   Massimino: “Dimmi un po’, in che squadra gioca sto Amalgama che lo compero!!

Siete tuti invitati a esprimere una preferenza riportando nei commenti in fondo alla pagina il numero corrispondente alla frase che più vi ha fatto, se non proprio ridere, almeno sorridere.

Grazie a tutti coloro lo faranno … e anche a chi non lo farà.

Nonnopipo

Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-RG Ticino

Published

on

Anche se continuano a mancare le immagini complete della partita, grazie alla sintesi di VCO Azzurra TV, proponiamo una moviola ricchissima, con molti errori della terna arbitrale che ricordiamo sempre è dilettante come i giocatori e più dei giocatori può sbagliare.

Il primo episodio al sesto minuto: il gol è indiscutibilmente regolare ma la moviola si concentra sui festeggiamenti per sottolineare che la squadra ringrazia in egual misura bomber Vuthaj e l’assist man Spina, criticato dai tifosi ma autore di un assist vincente da trequartista vero. Lo spirito del gruppo è quello giusto ed in questa categoria è quello che conta.

 

Appena prima del pareggio del RG Ticino, il guardalinee ferma Vuthaj lanciato a rete ma la posizione dell’attaccante azzurro è regolare di almeno un metro. Sarebbe stato il gol del 2 a 0.

 

 

E subito dopo il gol del pareggio, l’arbitro nega un rigore solare al Novara: Vuthaj, sempre lui, viene abbattuto in area, era rigore e almeno ammonizione per il difensore.

 

 

Il rigore sacrosanto per il RG Ticino nasce da un grossolano errore di Amoabeng che su rimessa laterale regala il pallone agli avversari.

 

 

Clamorosa svista sul risultato di uno a uno: in contropiede il RG Ticino sfiora il vantaggio ma la deviazione è con la mano in perfetto stile pallavolistico. Grave che nessuno dei due arbitri se ne sia accorto.

 

 

Devastante Vuthaj nell’azione del rigore per il Novara, sulla corsa prende tre metri al suo avversario che lo atterra. In realtà era molto più evidente il fallo da rigore non fischiato nel primo tempo, in questo episodio le scorrettezze sono, al limite, reciproche.

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Borgosesia-Novara

Published

on

Doverosa premessa per la moviola di quest’anno: gli arbitri come i calciatori sono dilettanti e avranno tutta la mia comprensione per errori e sviste.

Ricordiamoci che l’anno scorso furono 38 gli errori arbitrali contro il Novara e solo 8 quelli a favore, quindi forza cari arbitri, vi beccherete qualche “bastardo disonesto” ma peggio dei vostri colleghi professionisti non potrete fare.

In questa prima partita la terna arbitrale è stata perfetta nei tre episodi principali:

Al 29’ Senthuran Lingamoorthy fischia un fallo dal limite e l’espulsione per seconda ammonizione al giocatore del Borgosesia. In presa diretta il fallo sembrava essere stato fatto in area ma dalle immagini il difensore sesiano è assolutamente fuori dall’area e anche l’attaccante azzurro al momento dell’impatto è sulla linea. Decisone ineccepibile.

Al 30’ del secondo tempo il rigore per il Borgosesia per fallo di mano di Bergamelli è inevitabile. Troppo alto e largo il braccio del giocatore azzurro per essere giudicato involontario.

Ultimo episodio sul finale della partita con il Novara in doppia superiorità numerica. Viene annullato un gol al Borgosesia per un fuorigioco tanto giusto quanto millimetrico. Bravissimo il guardalinee a cogliere l’attimo giusto.

Continua a leggere

Campionato

Campionato 2010/11 dieci anni dopo (prima parte 1-6 giornata)

Published

on

“Era un tardo pomeriggio di agosto (la memoria dice settembre ma la memoria alla mia età inganna), arrivai allo stadio da Bologna un’oretta prima della partita. Si sentiva nell’aria un profumo di tarda estate, un aria ancora calda che si mischiava con la speranza che la serie B non fosse un episodio. Andai alla Fabbrica dello Sport e per la prima volta in vita mia, mi comprai la maglia originale. Non lo avevo mai fatto ma quel giorno mi sentivo importante. Quella maglia mi accompagna ancora ora. In piedi in R1 ricordo solo l’abbagliante differenza tra il rosso e l’azzurro delle due maglie e il fisico di Matutè che era imbarazzante in confronto a quello dei nostri. Tutti gli altri ricordi sono cancellati, persi nella memoria di un anno inebriante.”  Ciumi.

Sembra ieri. Eppure dalla nostra promozione in serie A, stagione 2010-11, sono già passati dieci anni: sette Presidenti del Consiglio, due Papi, 27 modelli diversi di iphone, una pandemia e nel nostro piccolo mondo azzurro due promozioni, tre retrocessioni, svariati play off e play out e due proprietà, forse tre.

Riapriamo allora il cassetto dei ricordi con i tabellini, le foto, i ritagli di giornale, le sintesi di 90° minuto e i video di archivio: le prime sei giornate

Padova-Novara 1-1    22 agosto 2010 

La stagione comincia a Padova con il Novara che ripropone per i 9/11 la stessa squadra che ha dominato il campionato di serie C con l’inserimento del giovanissimo Morganella in difesa e dell’esperto Marianini a centrocampo. Un pareggio meritato in una sfida che ha visto entrambe le formazioni giocare a viso aperto.

Novara-Triestina 2-0    26 agosto 2010

Il Novara domina il “ritorno a casa” anche oltre il risultato. Determinante l’ingresso in campo di Gonzalez al posto di Ventola ormai ai titoli di coda.

Cittadella-Novara 0-2     5 settembre 2010

La coppia Gonzalez-Bertani sorprende il campionato di serie B e il Novara conquista il Tombolato anche grazie ad una grande parata di Jimmy Fontana che neutralizza un rigore di Bellazzini.

                           

Novara-Grosseto 2-1    11 settembre 2010

Neanche il vantaggio iniziale del Grosseto spaventa il Novara che con una doppietta di uno scatenato Bertani, supera i toscani. Il Novara è in testa alla classifica.

           

Torino-Novara 1-0    18 settembre 2010

Protagonista assoluto l’arbitro Leonardo Baracani che espelle Ludi e Porcari e fischia a senso unico per novanta minuti. Il Novara dimostra però proprio in questa occasione di essere una squadra vera e nonostante la sconfitta esce a testa altissima insieme ad una tifoseria numerosissima e vociante come non mai.

Novara-Livorno 4-1    25 settembre 2010

Il Novara nonostante le assenze di Ludi e Porcari (squalificati) e Morganella (infortunato) asfalta il Livorno che aveva chiuso in vantaggio il primo tempo. Rigoni-Motta-Gonzalez-Bertani regalano quattro perle ai tifosi azzurri che non possono credere ai loro occhi.

 

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: