Il meglio del peggio Campionato

Quelle che seguono sono frasi tra le più esilaranti estrapolate da interviste rilasciate da alcuni personaggi appartenenti al mondo del calcio. Ce n’ è per tutti i gusti, veramente!! L’apertura spetta di diritto a un mito del pallone e degli strafalcioni:

1.  “Direi, forse, senza dubbio, forse che per vincere oggi ci è mancato un uomo, più che un uomo direi un uomo …” (Giovanni Trapattoni) dopo l’infortunio occorso a Mattheus in Rapid Vienna-Inter

2.  Ancora il Trap durante la Convention della TIM il 4 febbraio 2001, un vero show: “La ricordate la storia di Golia e del gigante? È proprio come nel film sesto potere (quarto ndr) quando le tensioni sono aumentate al mille … di più, all’un per mille! Penso alla tutela della struttura societaria che vada tutelata. La vita ci dà martellate sui calli, ma non vorrei saltare da palla in frasca, perciò bisogna costruire mattoni per essere solidi come il cemento armato” Da standing ovation!!

3.  Domanda rivolta da un giornalista spagnolo ad Altobelli nel ritiro dell’Italia ai mondiali del 1982 in Spagna: “Tu eres acasado?” (sei sposato?)”  Risposta: “Certo che sono gasato, il mondiale ti carica tantissimo”

4.  “…vedo un sorriso che nemmeno Giotto riuscì a fare alla Gioconda” (Maria Teresa Ruta conduttrice Domenica Sportiva

5.  “Io non posso vivere senza il cazzo” (Antonella Clerici, riferendosi al calcio … o forse no!!)

6.  “C’è chi può e chi non può, io può” (si dividono la chicca l’allora presidente del Catania Massimino e Ciccio Graziani

7.  “Sono entrati in campo Del Piero con la maglia numero 17, e con la maglia numero 13 Del Piero” (Bruno Pizzul)

8.  “Cesena in vantaggio uno a uno sul Cesena” (Ezio Luzi, tutto il calcio minuto per minuto)

9.  “… è un gol che dedico in particolare a tutti” (Totò Schillaci)

10.  Ancora lui “Certo, non ho un fisico da bronzo di Rialto”

11. “Abbiamo perso sicuramente più per demeriti nostri che per bravitù altrui” (Michele Paramatti)

12.  “Questo giocatore ha un grande bagagliaio tecnico” (Pietro Anastasi telecronista di Tele+ di una partita di srie B)

13. “Sono pienamente d’accordo a metà col Mister” (Luigi Garzia, difensore del Lecce)

14.  Ancora Spillo Altobelli: “Questa Inter è come un carro armato a vele spiegate”

15.  Sempre lui: “Per la mia carriera devo ringraziare i miei genitori, specialmente mio padre e mia madre”

16.  “Se quel palo sarebbe andato in gol …” (Ruggero Rizzitelli dopo aver colpito il Palo in Russia-Italia 0-0 a Mosca nel 1991

17.  Mitico Vujadin Boskov: “Un giocatore con due occhi deve controllare il pallone e con due il giocatore avversario”

18.  Ancora Boskov allenatore della Roma: “… Giannini gioca con quella dannata spada di Pericle sulla testa”

19. “Trapattoni non si discute, è il miglior allenatore d’Europa, e forse forse anche d’Italia” (Mauro Bellugi)

20. Giovanni Loseto ex capitano del Bari: “Ho scattato sulla fascia, ebbi messo il pallone al centro … e Maiellaro ebbe fatto gol”

21.  “… e con ciò voglio definitivamente porre fine alla polemica tra me e il sottoscritto” (Fabio Noaro telecronista locale delle partite del Vicenza)

22.  “Questa rovesciata di Vialli è potentissima, sembra una bomba al Nepal” (Giorgio Bubba)

23.  Er Pupone, anche lui un grande del settore: Giornalista riguardo la convocazione in Nazionale: “Totti, convocato finalmente, carpe diem …” Totti: “Aoh, dai, nun fà er sapientone, lo sai che io nun parlo inglese”

24.  Roy Hodggson, ex tecnico dell’Inter. “Sono fiducioso, a Parma non ho mai perso” (ndr Non ci aveva ancora mai giocato.)

25. “… passami quel fac … no, non facs, quello è il plurale, io ne voglio uno solo” ( Aldo Biscardi)

26.  “Il piede continua a farmi male, credo che andrò dal pediatra” (Franco Causio)

27.  che rivolto a un compagno reo di aver sbagliato un gol fatto, lo apostrofa: “… ma come hai fatto a sbagliare??? Ti ho fatto un cross che era una pennellata!! Sembrava un quadro di Pirandello”

28.  “Si, abbiamo perso, ma non posso amputare niente ai miei ragazzi” (Renzo Ulivieri allenatore del Bologna)

29.  Cavaliere Pignatelli, presidente del Taranto anni ’90 mentre leggeva la formazione su un poster: “ … Accosciati … e quando lo abbiamo comprato questo?”

30.  “Cameriere, questo prosciutto sa di pesce!!” (ndr, trattavasi di salmone affumicato) (Antonio Scibilia, ex presidente Avellino)

31.  Che si supera in questa performance nel bel mezzo di un’ intervista rilasciata a una TV locale: Presidente Scibilia: “Fummo andati in Brasile e comprammo Juary …”    Giornalista: “Presidente … ’Siamo’…”   Presidente alquanto spazientito: “… dicevo che fummo andati in Brasile a comprare …”   Giornalista con un sorriso leggermente sarcastico: “Presidente … SIAMO!!”   Presidente con tono incazzato: “ Ma che, si venuto pure tu?”

32.  “I nostri tifosi ci seguono ovunque; in treno, in macchina, in nave, perfino con dei voli charleston”

(Massimino, mitico ex presidente del Catania)

33.  Sempre Massimino inanella un’altra perla durante un’ intervista: Giornalista “Presidente, adesso con tutti questi giocatori nuovi mancherà certamente amalgama …”   Massimino: “Dimmi un po’, in che squadra gioca sto Amalgama che lo compero!!

Siete tuti invitati a esprimere una preferenza riportando nei commenti in fondo alla pagina il numero corrispondente alla frase che più vi ha fatto, se non proprio ridere, almeno sorridere.

Grazie a tutti coloro lo faranno … e anche a chi non lo farà.

Nonnopipo


Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: