Rimaniamo in contatto

Campionato

La prigione dorata

Published

on

Sono tre anni che abbiamo risvegliato tutti coloro ai quali è scoppiato il fegato per dieci anni a vederci in B e in A e che ora invece ci pisciano in testa. Siamo tornati ciò che siamo stati per 33 anni in soli sei mesi, mannaggia a voi e a chi non ve lo dice!

Parliamo per una volta di ciò che col campo centra e pensiamo (sbagliando chiaramente) centri poco. Ciò che viene chiamata società di calcio.

<<La nostra società è una società di merda, perchè ci sono solo “yes-man” che obbediscono a MDS>>.

Questa frase che ho appena riportato, giusta o sbagliata che sia, rappresenta il pensiero più o meno condiviso da una buona fetta della tifoseria soprattutto nei momenti di difficoltà, in particolare nelle retrocessioni. O meglio, è giusto dire rappresentava. Se è vero che non c’è mai limite al peggio( soprattutto a Novara aggiungerei), direi che è forse arrivato il momento di cambiare la frase in una più veritiera:

<<La nostra società è una merda, perché ci sono “yes-man” senza ordini.”>>

Sembra infatti ormai chiaro a tutti come i problemi del Novara Calcio attuale siano da ricercarsi ad una società e proprietà ormai completamente assente dal tessuto sociale della città. E mi pare anche ovvio, visti gli oltre duemila km da qui alla Romania!

Una società che è ormai priva di un capo. Di un leader. Di qualcuno che venga a fare casino in ufficio e mandi a fanculo qualcuno se necessario.

Pensateci un secondo: immaginate voi tutti, qualunque professione svolgiate, di avere qualcuno sottoposto a voi e di sfruttarlo. Ora, se il vostro superiore non vi dicesse nulla a riguardo, voi cambiereste il vostro atteggiamento? Evidentemente no.

A mio modo di vedere è inutile prendersela con Ludi o Viali, dove comunque è evidente come i suddetti  (Ernesto ed Evaristo, come il c…destro e quello sinistro) stiano sbagliando tutto ciò che si può sbagliare. Se dal grande capo non arrivano segnali, il loro atteggiamento non cambia, benchè ciò non sia fatto con cattiveria secondo me (vedi continue analisi differenti dal resto del mondo e alibi), ma semplicemente rispecchi il paragone che vi ho proposto prima. Ancora più sconcertante è tra l’altro il fatto che una persona (MDS) che continui a mettere soldi (perchè il grano lo caccia, male, ma lo caccia) sia totalmente disinteressato al prodotto finale di cio’ su cui investe, quasi fosse un semplice modo per spendere dei soldi. Che poi in questo, se proprio dovesse essere cosi’, almeno li dia a me caro e illustrissimo dottor Massimo De Salvo, come semplice paracadute in vista della laurea in Lettere.

Una società che ha creato e distrutto tutto con le sue stesse mani. Anzi direi con un solo gravissimo errore: sottovalutare il capitale umano di una società di calcio, i propri tifosi, calpestando la loro intelligenza critica con costanti prese in giro, tante belle parole e propositi finiti nel dimenticatoio a far compagnia al nostro presidente immaginario.

La verità è che siamo chiusi in una prigione dorata, aspettando qualcuno che ci liberi, paradossalmente non avendo certezze su costui, ma sapendo che peggio di cosi’, e non parlo sportivamente parlando, difficilmente si potrà fare.

E questa è già una tua sconfitta caro dottor De Salvo.

Francesco Sartorio

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: