Sapere Aude Analisi Tecnica

La facciamo corta questa volta … sia perché dopo un po’ corriamo il rischio di essere prolissi e poco interessanti ( se mai lo fossimo stati ) sia perché, se non soprattutto, l’analisi puntuale del Vannu è stata esauriente ed esaustiva anche per il prossimo futuro.

Nei primi dodici minuti abbiamo contato almeno sette possibili potenziali azioni da gol degli azzurri. Poi, a smentita  di quanto ogni tanto pensiamo anche noi, Baldini ha dimostrato cosa vuol dire stare in panchina a governare una partita : fuori Rosaia (saltato a piè pari dal duo Bianchi Gonzalez) e dentro Carissoni … erano passati venti minuti … e Baldini ha cambiato la partita.

Basta poco a volte , una semplice lettura.

“Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza… “ era il motto dell’Illuminismo … noi però abbiamo dimostrato di non avere nessuna lampadina accesa in panchina.

La scorsa settimana ( “presunto innocente” ) avevamo tentato una difesa, invocando il ragionevole dubbio, sulle qualità umane e tattiche di mister Viali.

Continuiamo a mantenere inalterato il nostro giudizio sul fatto che abbia dimostrato qualità mantenendo saldo un gruppo fatto di tante individualità e con una Società apparentemente assente ma, contestualmente, dobbiamo fare una doverosa marcia indietro sulle capacità tecniche, tattiche ( ed intellettive ) di una panchina che ha rovinato completamente la partita non riuscendo a capirci una beata minchia sia della sua disposizione che di quella della squadra avversaria.

Andare in campo nel secondo tempo con un quattro due quattro ha semplicemente sortito l’effetto di intasare gli spazi ed indebolire la copertura del centrocampo …. una scelta sulla quale la Carrarese, pur intimorita e contratta, piano piano si è trovata talmente a suo agio da far sua la partita.

Continuiamo peraltro, dopo aver rivisto le immagini dei due goals, a ribadire quanto già enunciato con allarme in passato:  ci alleniamo male sulla fase difensiva e, al di là della qualità degli interpreti, prendiamo sempre goal nell’identico modo.

Un peccato … un peccato perché quei dodici minuti iniziali sono veramente stati importanti e hanno dimostrato che non siamo scarsi.

… ma con dodici minuti non ci fai una sega.

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: