L’uovo o la gallina? Analisi Tecnica

Nelle ultime quattro partite abbiamo fatto 10 punti, abbiamo preso un solo gol ( probabilmente imparabile ) e sono quindici partite di fila che non perdiamo ( quasi un girone intero).

Nelle ultime quattro partite, al di là del risultato, abbiamo evidenziato pochezza di manovra e sterilità offensiva; non abbiamo mai dimostrato lucidità in difesa ma solo muscoli; sono quindici partite che non abbiamo soluzioni tattiche diverse da una manovra lenta e avvolgente spesso destinata ad infrangersi contro la difesa avversaria prima di arrivare in area.

Qual’è l’uovo e quale la gallina?

Quale logica possono avere delle critiche ad una squadra che, dopo lo sbandamento iniziale, ha portato a casa 10 punti in quattro partite ?

Se avessimo espresso un gioco più spumeggiante fatto di possesso e ripartenze, di veloci inserimenti sulle fasce indirizzate a creare una miriade di occasioni dentro l’area avversaria … ma nel contempo queste prestazioni ci avessero fruttato solo quattro punti  saremmo più contenti?

La qualità non possiamo mostrarla in campo perché non ce l’abbiamo in rosa:

– abbiamo due terzini la cui unica qualità è la dedizione e l’impegno … dei veloci inserimenti sulle fasce  non ne sanno un cazzo

– abbiamo tre centrali la cui unica qualità è la forza fisica ma ai quali non è stato dato il dono dei piedi

– abbiamo un centrocampo che, nonostante il dinamismo mostrato da Buzzegoli nelle ultime giornate, ha interpreti non votati a giocare a uno o due tocchi… discreti portatori di palla

– abbiamo un attacco decisamente tra i più forti che però non riceve mai palla ( vedi i punti uno e tre ) e che quindi è costretto ad abbassarsi per recuperare palloni perdendo così efficacia in mezzo all’area.

… ma nonostante tutto ciò ( su come sia stata male assemblata la squadra ci siamo espressi alla noia in passato ) siamo lì: 10 punti in quattro partite , 15 partite senza sconfitte … meglio l’uovo o la gallina?

In un campionato dove non conosci le regole, dove non sai quante saranno le squadre promosse, dove tra recuperi – anticipi e posticipi ti serve una laurea in matematica per cercare di determinare la classifica, noi siamo lì : 15 partite senza sconfitte forse non fanno ammazzare di seghe la tifoseria ma cimentano la squadra creando morale e consapevolezza.

E siccome i campionati si determinano in primavera … noi siamo lì. Ci serve il quinto posto per poi poterci giocare il secondo campionato con quella padronanza di mezzi che fino ad oggi non abbiamo mai avuto ma che piano piano stiamo acquisendo.

Noi siamo stati i più critici fino ad oggi … ma abbiamo anche la capacità di essere consapevoli. Novarasiamonoi è partita a luglio con l’obiettivo di non avere più in squadra nessuno della passata stagione … siamo vicini a raggiungerlo.

La squadra che abbiamo è questa, le sue qualità sono queste … una critica rindondante e pedissequa non porta da nessuna parte. Non ci sono paragoni con campionati passati: dal primo di febbraio chi sarà in rosa sarà il miglior giocatore del mondo … lo sarà anche quando farà cagare ( e succederà tante volte ). Poi forse arriverà anche Pablo col caldo a spezzare le reni delle difese avversarie con le sue accelerazioni … forse quando gli restituiranno la Z …. abbiamo tempo, lui merita di essere aspettato.

Speriamo solo che con il primo di febbraio tutti quei direttori sportivi che stanno frantumando i coglioni sui social con i loro suggerimenti rimettano il loro cazzetto molle dentro la patta e vengano allo stadio.

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: