ALESSANDRIA-NOVARA 0-1 10 maggio 1970 Storia e memoria

Eravamo in serie C nel 1970, proprio come oggi. Ma a Vivian, Udovicich, Gavinelli, Giannini, Pulici, Bramati, Veschetti eravamo tutti più contenti di prestare la nostra maglia.

Era maggio, c’era il sole ed il Novara si apprestava a vincere 7 partite consecutive, che avrebbero consegnato primato e promozione alla squadra azzurra.

E così mentre a Washington gli studenti organizzavano una grande manifestazione pacifista, Novara si apprestava ad invadere Alessandria.

     

“Almeno tremila novaresi seguiranno la squadra ad Alessandria: si prevede il tutto esaurito”

Dopo un primo tempo “squallido” nel quale il Novara prendeva le misure all’Alessandria, nel secondo tempo il Novara si presentava con ben altra carica e all’ 11’  perveniva al successo.

Vivian, un calciatore che parla poco ma che sa farsi rispettare quando è il momento, ha scaraventato nella rete di Moriggi un bolide che vale il primato. Vivian sta diventando pericoloso per le difese avversarie: le sue punizioni fanno tremare le barriere, il suo tiro, teso e secco, se scoccato con decisione può sorprendere qualsiasi portiere, Vivian ha sempre segnato gol importanti.

Per l’Alessandria fu il colpo del KO dal quale non seppe riprendersi. Il Novara divenne padrone del campo, sfiorando più volte il raddoppio.

Un mese e cinque vittorie dopo, la festa per il ritorno in serie B, cominciò.

    


Se la cava meglio con i video che con la scrittura, spiega meglio il passato che il presente. Ma l’importante è che ci sia Novara ed il Novara di mezzo. La sintesi è la sua dote migliore.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: