Illegittima difesa Analisi Tecnica

Tutto ci saremmo aspettati,  a cinque partite dalla fine del girone di andata, ma non di rimpiangere l’assenza di Bove. Sarà sgraziato, con un piede  girato solo da una parte, con un fisico imponente più da defensive back che da stopper, ma senza di lui saltano tutte le coperture difensive.

Paghiamo purtroppo la presunzione di un direttore sportivo che almeno sulla costruzione della difesa avrebbe dovuto capirci qualcosa; invece ha tenuto ( fascia da capitano ) il falso prete dello scorso anno, ha preso  un anziano rotto ed imbarazzante coi piedi, ha ripreso Tartaglia ( di nome e di fatto ) … probabilmente perché non lo ha voluto nessuno e, dulcis in fundo, due terzini ( che terzini non sono ) adatti ad una difesa a tre ed imbarazzanti  una difesa a quattro…. un disastro.

Calchiamo da tempo la mano su Viali ma dobbiamo renderci conto e prendere coscienza del fatto che la costruzione della squadra fatta da Ludi, a conti fatti, è demenziale soprattutto nell’assortimento degli interpreti.

Sulla partita di ieri per i primi 70 minuti niente da dire: dinamici, veloci negli scambi, sempre proiettati alla fase offensiva, capaci di andare in profondità ( complice una mediana della Lucchese morbida e distratta ) … insomma molto di più di quanto avevamo visto nelle partite precedenti.

Poi la sostituzione di Manconi ( i suoi movimenti costringevano la linea difensiva avversaria a restare bloccata ) e quella di Mallamo (che copriva praticamente tutte le zone di centrocampo) hanno regalato campo alla Lucchese … senza che, peraltro, questa ci disturbasse più di tanto.

La frittata, come si vede dalla immagine in testa all’articolo, la facciamo a linea difensiva schierata ad una manciata di minuti dalla fine …. a palla persa siamo numericamente inferiori agli avversari che aggrediscono l’area … all’84mo con un vantaggio di due gol questo è un approccio demenziale.

L’analisi e la chiave della partita sta tutta qui … una difesa costruita male alla quale o spieghi male  come difendere o non è capace di fare il suo mestiere .

Non facciamo polemica ma ci piacerebbe sentire don Chiosa , dopo le sue reprimende sulla qualità del pubblico o sugli elogi ad una difesa che non prende mai gol, che ci venisse a spiegare come l’ha comandata in occasione del primo gol o che ci raccontasse come cazzo ha fatto a farsi saltare sul secondo.

Dettagli, spiccioli di una stagione nata male ed interpretata peggio …. a gennaio inizia un nuovo campionato … teniamo duro fino ad allora … non ci resta altro.

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: