Rimaniamo in contatto

Campionato

Fatelo per noi

Published

on

Sono passati quasi esattamente sei mesi e mezzo da quel 18 maggio … una data che non possiamo scordare, una data che ci ha fatto sprofondare in serie C nel modo più indegno.

Domani rigiochiamo contro l’Entella, tra l’altro guidata da Napoleone, e chi andrà in campo, al di là del risultato, dei moduli, di tutte le minchiate che i soliti divanati da Muro stanno sparando in questi giorni ( a volte mi fanno tenerezza in altri pena ), avrà il dovere, l’onore e l’onere di farci scordare, almeno per novanta minuti, quel peso insopportabile che ci portiamo dietro  da tutta l’estate.

Vi avevamo gridato, sei mesi fa, “fatelo per voi” … oggi cambio “fatelo per noi” ….

fatelo per chi quella sera, livido di rabbia, ha vomitato contro il “ De Salvo che non dimentica” tutta la sua amarezza, il suo sgomento, la sua disperazione….

fatelo per chi è uscito dallo stadio in sordina, con le lacrime agli occhi, come Nonnopipo, con le mani che gli tremavano e una lunga lacrima che gli scorreva sulle guance …

Fatelo per chi, come me, si è fermato in parcheggio, nel buio  notte, con una sigaretta accesa ( l’ennesima ), incapace di scendere e fare le scale per andare a casa ..

Fatelo …

che i due superstiti spieghino agli altri quanto sia stato vile finire in quel modo quel campionato …. che li spronino.. stringano un patto …facciano il cazzo che vogliono… per una volta restituiteci tutto quello che ci avete tolto.

Non vogliamo dichiarazioni della dirigenza domani sera… per voi è un giorno di lutto…. state muti alla fine della partita , comunque vada, quell’onta ve la portate dietro per cui non venite a scassarci la minchia con stronzate.

Che si chiuda il muro domani, almeno per novanta minuti … il popolo degli analisti da divano dovrà stare muto … come è giusto che sia … per le minchiate che spesso dice …  ma soprattutto perché domani chi non ci sarà non ha diritto di parola… nè tantomeno di cronaca.

Noi possiamo criticare, irridere, sbertucciare, protestare… ma domani almeno parzialmente dobbiamo lavare un onta … il resto non conta … cerchiamo, almeno per un paio di ore … Di essere umili e concentrati e di non mollare un cazzo.

Ciumi

Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: