E anche oggi campo pesante … Analisi Tecnica

Lo spirito di Borgo si è impossessato del nostro mister domenica facendoci tornare indietro di dieci anni quando, con un Morganti a fine carriera ed un De Salvo ancora imberbe, il nostro ex direttore generale faceva da spalla a Notaristetano nel recriminare per il campo pesante che non aveva consentito alla squadra di esprimersi come avrebbe voluto.

Quel coro della curva nord “ anche oggi campo pesante “ echeggiava in un Piola desolato come quello odierno a sottolineare prestazioni poco edificanti … prestazioni comunque, nonostante la incapacità di quell’allenatore, imparagonabili a quanto abbiamo visto a Cuneo domenica pomeriggio.

Sono più di cinquant’anni che vedo il Novara e, nonostante una probabile e possibile carenza di memoria causata dall’etá, non riesco a ricordare una prestazione così insulsa, priva di qualsiasi senso logico, interpretata da undici giocatori messi in campo a caso, impotenti sia nella costruzione che nella copertura degli spazi.

Penso che ci sia qualcosa di più grave della accennata da De Salvo “ ansia da prestazione “ ….gli sguardi timorosi e timorati di chi si riscaldava nel secondo tempo sotto le potenti invettive di Palombo a Viali, lo sguardo di Cattaneo al suo ritorno al riscaldamento dopo essere stato prima richiamato e poi mandato indietro, mi fanno ritenere, probabilmente a torto, che quel clima idilliaco all’interno dello spogliatoio non ci sia; la frenesia nel muoversi all’interno del quadrato di gioco da parte di giocatori che hanno esperienza e stadi importanti alle spalle non è sintomo di serenità; l’apatia dimostrata da Cacia in certi frangenti della partita ( così come il velato ma evidente vaffanculo alla sostituzione di Vercelli ) palesa rotture di un meccanismo mai ancora messo realmente in moto.

Non mi soffermo sui movimenti scolastici con i quali ci esprimiamo, sul fatto che dopo quattro mesi di preparazione non abbiamo nemmeno uno schema nella fase di ripartenza, né tantomeno di quanto sia inutile rilanciare lungo sulla testa di Schiavi …. sarebbe come sparare sulla croce rossa.

Ma mi piacerebbe capire  perché abbiamo nell’organico quattro trequartisti e giochiamo col 352, mi piacerebbe capire perché non abbiamo un solo esterno di ruolo in tutta la squadra, perché abbiamo solo centrocampisti offensivi e nessuno votato all’interdizione, perché dei quattro centrali non ne facciamo uno buono … insomma mi piacerebbe capire tante cose … senza ridurre il mio pensiero solo al fatto che abbiamo fatto un mercato di merda non nella scelta degli uomini ma nell’assortimento degli stessi: ho la sensazione che abbiamo fatto la spesa come quegli uomini che vanno al supermercato senza saper bene cosa comprare e così tornano col carrello pieno di cose che non servono a un cazzo.

Ho ascoltato le dichiarazioni postgara di Viali, dettate presumo dalla necessità di proteggersi, e non capisco perché non gli sia stata posta una sola e semplice domanda : “ mister ma nella sua carriera le è mai capitato di  giocare contro un portiere con la divisa bianca e vederlo tornare negli spogliatoi con la stessa intonsa? “

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: