April 2015 - File - This month marks the 25th anniversary of the Hubble Space Telescope, whose data has revolutionized the field of astrophysics, and captivated scientists and the public alike. Launched April 24, 1990 and built by NASA with contributions from ESA, the telescope has a primary mirror (its eye) of 2.4 meters and orbits Earth at an altitude of 340 miles. Traveling at a speed of 17,500 mph it has covered a distance equivalent to a trip to Neptune, the furthermost planet in our solar system. The telescope was named after American astronomer Edwin Hubble who used a 2.5 meter telescope on Mount Wilson in California to make observations of distant galaxies. Pictured - Sept. 17, 2014 - Hubble Space Telescope and ground observation have found an unlikely object in an improbable place - a monster black hole lurking inside one of the tiniest galaxies ever known. The black hole is five times the mass of the one at the center of our Milky Way galaxy. It is inside one of the densest galaxies known to date - the M60-UCD1 dwarf galaxy that crams 140 million stars within a diameter of about 300 light-years. Il telescopio spaziale Hubble compie 25 anni ZumaPressLaPresse  -- Only Italy Analisi Tecnica

A causa della Fiera di Bologna il buon Ciumi ha avuto la sfiga di perdersi Novara Albissola, e quindi il caporedattore Capo, non avendo alternative, mi ha affidato l’arduo compito di scrivere “l’analisi tecnica” della partita. Chiedo scusa ai lettori se non sarò eccessivamente bravo a districarmi in un così arduo compito, ma guardo le partite dalla curva, per cui di schemi e moduli in campo ne colgo pochi.

C’è in realtà ben poco da analizzare. Siamo una squadra confusionaria, lenta, prevedibile. La palla non gira, alterniamo possesso sterile a lanci lunghi senza senso e senza logica. Abbiamo un solo giocatore (Cattaneo) in grado di saltare l’uomo e non riusciamo mai a chiudere un triangolo per cercare spazi. Ci ostiniamo a costruire azioni sterili e senza senso sulla fascia, salvo poi sbagliare puntualmente il traversone. In difesa non ne facciamo una giusta. Sbraga non azzecca una diagonale che una, Bove non capisco che cazzo ci faccia in un campo di serie C. (Con tutto il rispetto, e la consapevolezza che alla sua età può ancora migliorare, ma per ora è un NO secco). Sciaudone corre corre, ma è evidente che capisce meglio il bridge del calcio. Bianchi non si capisce se sia in campo o se al vicino luna park. Le punte sono sole, in balia della difesa avversaria, che ha comodamente amministrato il vantaggio. E soprattutto nessuno ha (o sa) prendersi la responsabilità di provare una giocata o un numero per velocizzare l’azione.

Si potrebbe anche giocare male, e fare schifo, ma con il giusto atteggiamento tre punti con l’Albissola li devi portare a casa, non ci sono alibi.

Una domanda che non possiamo evitare di porci mi fracassa il cervello: che cazzo fanno a Novarello durante la settimana?

Ora si è fatta davvero grama. Con i limiti mentali già ampiamente palesati dalla società non vedo luce in fondo al tunnel. Poi magari vinci domenica e si sblocca tutto. Ma francamente non riesco a immaginare nulla che possa far cambiare le cose. Siamo costretti a vivere nella gabbia dorata (ora di piena di merda) che MDS ci ha abilmente costruito. Non abbiamo più nemmeno la voglia di dirvi che fate schifo.

Lupo


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: