Mettiamoci una pietra sopra. Campionato

Quella che abbiamo vissuto sulla nostra pelle è stata l’estate più assurda della storia del calcio italiano. Essere tifoso una delle sei società coinvolte è stato dissacrante. Finalmente dopo mesi di sentenze, CAF, TAR, TFN, CONI, e compagnia briscola possiamo pensare al campo. Sicuramente fa rabbia pensare che personaggi pregiudicati come Lotito e Cellino possano avere così tanto potere decisionale nel calcio italiano, ma come ho detto più volte, questo è lo stato del nostro calcio, e l’unica cosa possibile è una rivoluzione totale, con blocco dei campionati per un anno. Purtroppo affinché questo accada dovremmo per esempio non qualificarci ai mondiali magari per altre due volte almeno. Comunque, previsioni nefaste a parte, finalmente torneremo a respirare l’aria dello stadio, qualunque esso sia, e la lunghissima astinenza sta per finire. Ora mettiamoci una pietra sopra, consapevoli che ci è stato fatto l’ennesimo torto, ma che siamo gente tosta, che ha le palle di fregarsene e di riconquistarsi sul campo un’altra volta quanto ci è stato tolto.
Incomincia un nuovo campionato finalmente. Si ritorna alle pagelle ignoranti, all’editoriale post partita del Vannu e alle analisi di Ciumi. Consci che c’è una città da riconquistare, tanta voglia di spaccare il mondo, consci che noi ci siamo e ci saremo sempre, a prescindere dalla categoria!
Mettiamoci una pietra sopra e tiriamo fuori l’orgoglio!
Forza Novara sempre.

 
Lupo


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: