Dopo queste righe per voi solo il silenzio. A mai più. Pensieri e parole

Avrei voluto scrivere in dialetto

tre o quattro righe piene di dolore

perchè ho ancora forte dentro al petto

una grande rabbia che morir non vuole

 

ma poi ho pensato con dispetto

ai giocatori … a quei quattro cessi,

mi son detto: “non capiscono il dialetto”

son solo dei somari un poco fessi …

 

Così ho preso in prestito al Pierangelo

una canzone tra le sue più belle

e ora che tra le stelle lui è un angelo

la modifico per descriver certe brelle …

 

… Canterò il mio Novara per la strada

ed affronterò la C a muso duro

senza più ascoltar guerrieri con la spada

con lo sguardo sempre in alto

e la fede proiettata nel futuro …

… ed avrò con mè gli amici a fare il coro

e le voci  di chi mai ho incontrato

e alla fine di tutte di queste rime

potrò dire che il Novara l’ ho amato.

   

… e adesso io non so non so che dire

sarà che mi son rotto un poco il cazzo

sarà che non c’è punto da cui partire

per dirvi quanto sono in imbarazzo

 

tra un po’ di tempo inizia il campionato

e non ho smaltito ancor la delusione

ho provato ma non sono ancor uscito

da questa ormai latente depressione

 

andrò di certo a rifar l’abbonamento

che volete!! non potrei mai rinunciare

lo vivrei come fosse un tradimento

sol per colpa di gentaglia da dimenticare …

 

… Canterò il mio Novara per la strada

ed affronterò la C a muso duro

senza più ascoltar guerrieri con la spada

con lo sguardo sempre in alto

e la fede proiettata nel futuro …

… ed avrò con mè gli amici a fare il coro

e le voci  di chi mai ho incontrato

e alla fine di tutte di queste rime

potrò dire che il Novara l’ ho amato

 

punito e offeso da sporchi mercenari

capaci solo di rubare uno stipendio

brutta gente losca e  pavida senza pari

che al lor schifo non riuscirà a porvi rimedio

 

e riportare a mente la difesa

un brutto incubo mi par di attraversare

per poi trovarmi solo come un coglione

a chiedermi in quale cesso li puoi trovare

 

Sciaudone dai piedi tristi di carta velina

invertebrato di cuore e di coraggio

frequentando sia il campo e la panchina

lascia il ricordo d’ esser un brutto personaggio …

 

… Canterò il mio Novara per la strada

ed affronterò la C a muso duro

senza più ascoltar guerrieri con la spada

con lo sguardo sempre in alto

e la fede proiettata nel futuro …

… ed avrò con mè gli amici a fare il coro

e le voci  di chi mai ho incontrato

e alla fine di tutte di queste rime

potrò dire che il Novara l’ ho amato

 

e Orlandi sempre impegnato coi capelli

la maglia linda, pulita e mai sudata

al punto che i passaggi suoi più belli

in orizzontal son sempre stati una cagata

 

e per finire con ste figure di squallore intriso

non vorrei tralasciar di scriver di Ronaldo

personaggio senza coglioni e assai inviso

disposto a vendere la sua dignità in saldo

 

ma ora mi sovvien di declamare

del centroattacco le gesta di Maniero

che al calcio preferisce di più magnare

ed è è grasso più di un maiale tutto intero …

 

… Canterò il mio Novara per la strada

ed affronterò la C a muso duro

senza più ascoltar guerrieri con la spada

con lo sguardo sempre in alto

e la fede proiettata nel futuro …

… ed avrò con mè gli amici a fare il coro

e le voci  di chi mai ho incontrato

e alla fine di tutte di queste rime

potrò dire che il Novara l’ ho amato

 

e una rima la indirizzo al capitano

di sicuro capitan mai coraggioso

la fascia tienla pure stretta in mano

e che ti punga il mio augurio velenoso

 

e a quel bestemmiatore incallito

col dieci impataccato sulla schiena

che come calciatore è un fallito

e come uomo mi fa alquanto pena

 

poi c’è Sansone mitologico guerriero

che ahimè non è capace a far la guerra

più fumo che arrosto per davvero

assai è il tempo che lui lo passa a terra

 

mentre a Dickman  qualcun altro ha già spedito

una lettera di saluti e di commiato

tanto lui che di categoria è già salito

ha lasciato solo noi ad aver pagato

 

or la chiusura la riservo al proprietario

che certamente di colpe ne ha più d’una

si prenda in mano un grosso calendario

e con il dito la smetta di puntar la luna …

 

… Canterò il mio Novara per la strada

ed affronterò la C a muso duro

senza più ascoltar guerrieri con la spada

con lo sguardo sempre in alto

e la fede proiettata nel futuro …

… ed avrò con mè gli amici a fare il coro

e le voci  di chi mai ho incontrato

e alla fine di tutte di queste rime

potrò dire che il Novara lo amo ancora.

Nonnopipo


Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: