Quando crolla un muro Pensieri e parole

Per trovare qualcosa di più stucchevole e retorico dei miei articoli, che puntualmente il Vannu si guarda bene dal pubblicare sul blog, bisogna sintonizzarsi sulle pagine del muro.

E mi chiedo il motivo per cui MDS continui nell’errore di affidarsi a gente impreparata e sprovveduta di sopracciglia come il fu Teti o inesperta come il futuro DS dal regal nome savoiardo, Carlalberto, disperdendo risorse e danari che potrebbe risparmiare o incanalare verso una sempre più efficiente Novarello.

Attraverso la “controllata” forzanovara.net, il Santo Patron del Novara Calcio 1908, potrebbe gestire in proprio la campagna acquisti leggendo quanto i frequentatori su quello spazio  suggeriscono, alcuni con competente signorilità, altri con gladiatoria convinzione.

Tutti DS, tutti grandi esperti di mercato (quello dei calciatori, eh, perché quello di viale Dante è troppo impegnativo, lì se acquisti devi pagare), tutti a suggerire cagate che non stanno né in cielo né in terra, tutti presuntuosamente a ribadire cosa e chi acquisterebbero loro, quali degli attuali giocatori in rosa confermerebbero per un’ altra stagione, quali altri invece bisognerebbe scambiare e con chi, sfidando la filosofia Parrigoniana delle “merde merde merde”.

A questi nick muraioli vorrei riservare una frase mutuata, anzi rubata, da una firma prestigiosa di questo blog, di cui il Vannu pubblicherebbe anche la dichiarazione dei redditi sicuro di trovarci scritto qualche vaffanculo : “Avete scassato la minchia”

Comunque il gradino più alto del podio per il post più interessante dell’ ultimo mese e mezzo, se lo aggiudica a furor di popolo tal Massimo Massara da San Genesio e Uniti che in una bottasola tuttoattaccato ha salutato tutto il muro, ponendo fine al suo accondiscendente servilismo verso famiglia MDS e abbandonato il Novara al suo destino, confermando la teoria che ognuno è libero di scendere dal carro del vincitore nel momento in cui lo ritiene più opportuno.

Tanto lo so che sul muro, in virtù di quanto sopra elargito, verrò insultato degli stessi insulti che Salvini quotidianamente riserva al buonsenso, e pur godendo dell’immunità concessami da codesta redazione, anche se del Vannu non c’è molto da fidarsi, intendo non avvalermene, essendo noi di questo blog rispettosi del lavoro affidato a qualsiasi dipendente del Novara Calcio 1908, e Carlalberto da Novaria non fa eccezione.

Tanto anche per lui  ci sarà sempre pronta una penna insanguinata e intrisa di veleno pronta a colpire … o a rendere il merito dovuto.

Nonnopipo


Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: