Entrata a gamba tesa di Siviersson n.6 A casa d'altri

Si stanno ancora giocando i play-off di serie B e di serie C ed arriva già la prima defezione, ovvero la Pro Piacenza. Negli ultimi anni il fenomeno si è sempre più ingigantito, costringendo le varie leghe a modificare i campionati. Un immobilismo colpevole da parte di figc e leghe che per intascare maggiori introiti hanno reso possibile questo scempio. Le classifiche derivanti dai risultati sul campo lasciano spazio a classifiche stilate a tavolino dai commercialisti. Non si ha il coraggio di dimezzare le squadre professionistiche perché nel paese dei campanili ognuno vuole un posto al sole. Purtroppo sono in tanti che si mettono al sole tutto il tempo senza i dovuti accorgimenti, con la chiara conseguenza di scottarsi prima e ustionarsi poi. Quello che è un’anomalia si è fatto sistema, infatti le situazioni come quella degli emiliani sono diventate la norma. Per un calcio sostenibile l’unico antidoto sarebbe avere tre campionati professionistici con A, B e C in cui ogni categoria annovera 20 squadre riducendo il numero di “Aziende” ma aumentandone solidità ed appeal. Dubito che qualcuno sia così lungimirante, per cui attrezziamoci ad avere il solito caos in cui emergono i furbetti e non i meritevoli. Dimenticavo che il format riguarda il sistema Italia per cui non ci si deve stupire delle ricadute sul calcio.

Siviersson


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: