Il punto sulla B Campionato

Dopo i primi due mesi di girone di ritorno, puntuale come una sconfitta contro la Ternana, torna il punto sul campionato di serie B.
In questa occasione, nella speranza di essere il meno pesante possibile, cercherò di raccontare il campionato senza soffermarmi su ogni squadra.

Le prime della classe sono sempre le stesse, pur viaggiando a ritmi diversi.
Il Frosinone, che comanda la graduatoria con 53 punti, viaggia fortissimo, specialmente in casa. Appena sotto, l’Empoli*, sembra aver trovato la giusta dimensione, con una lunga serie di vittorie nette, trainata dalla super coppia Caputo-Donnarumma. Viaggia forte anche il Cittadella, che in trasferta vince praticamente sempre, mentre il Palermo*, dopo un periodo buio sembra aver ritrovato solidità.
In gran forma e appena staccato c’è il Bari**, che con tre vittorie consecutive è tornato prepotentemente a dire la sua in chiave promozione. Segue il Venezia* di Inzaghi, squadra che invidio molto per solidità e capacità di fare risultati pur giocando male.
Un pelo più staccato a quota 41 troviamo il Parma*, che sta giocando ampiamente sotto le proprie aspettative. Il Perugia*, invece sembra essersi ritrovato con la cura Breda e con 40 punti occupa l’ultimo posto utile prima dei playoff.
La Cremonese di Tesser, come tutte le squadre del Komandante, sta subendo il classico calo invernale. A pari punti (39) troviamo lo Spezia* di Gallo, altra formazione da lodare in quanto a solidità e capacità di portare a casa le partite.
Appena sotto un rinato Foggia*, che con cinque vittorie negli ultimi sei incontri sta facendo sognare una piazza importante. Sempre a quota 37 troviamo il Carpi**, come ho già detto più volte, è l’espressione calcistica dell’Emilia rossa, squadra operaia, brutta, ma mai doma.
Un punticino sotto troviamo il Pescara* che sta deludendo le aspettative e ha appena allontanato Zeman dopo una serie infinita di 0-0 (il mondo gira al contrario).
A quota 34 troviamo appaiate le due campane, Avellino* e Salernitana, entrambe troppo discontinue e molto pericolanti, seguite da un Brescia* che sembra aver trovato un briciolo di forma col ritorno di Boscaglia.
A 32 punti il Cesena è momentaneamente salvo, ma i ragazzi di mister Castori sono veramente specialisti nel farsi rimontare in ogni situazione.
Nella zona rossa troviamo con 31 ahinoi il Novara, incapace di vincere e di fare qualsiasi cosa che si avvicini lontanamente al gioco del calcio, ma la nostra speranza possono essere le quattro squadre sotto di noi.
Entella* a 29 e Pro Vercelli* a 28, che nonostante tutto dimostrano un briciolo di solidità, mentre sembrano ormai spacciati i fanalini di coda Ascoli e Ternana, che chiudono la graduatoria rispettivamente con 26 e 25 punti.

Purtroppo il Novara sta attraversando il momento più brutto è difficile della stagione. L’idea che arriva da fuori è di un mister completamente in balia degli eventi, una società con parecchio imbarazzo e una bella fetta della rosa che si deve vergognare dei soldi che prende.
Il campionato è ancora lungo, ma ormai è vietato sbagliare, RISOLLEVIAMOCI!
Forza Novara Sempre
Lupo

N.B. causa maltempo e sospensione della scorsa domenica calcistica, molte squadre non hanno potuto disputare regolarmente il proprio turno di campionato. Pertanto mi sono premurato di indicare con un asterisco a fianco al nome di ogni squadra il numero di partite arretrate.


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: