Rimaniamo in contatto

Campionato

Il punto sulla B

Published

on

Dopo i primi due mesi di girone di ritorno, puntuale come una sconfitta contro la Ternana, torna il punto sul campionato di serie B.
In questa occasione, nella speranza di essere il meno pesante possibile, cercherò di raccontare il campionato senza soffermarmi su ogni squadra.

Le prime della classe sono sempre le stesse, pur viaggiando a ritmi diversi.
Il Frosinone, che comanda la graduatoria con 53 punti, viaggia fortissimo, specialmente in casa. Appena sotto, l’Empoli*, sembra aver trovato la giusta dimensione, con una lunga serie di vittorie nette, trainata dalla super coppia Caputo-Donnarumma. Viaggia forte anche il Cittadella, che in trasferta vince praticamente sempre, mentre il Palermo*, dopo un periodo buio sembra aver ritrovato solidità.
In gran forma e appena staccato c’è il Bari**, che con tre vittorie consecutive è tornato prepotentemente a dire la sua in chiave promozione. Segue il Venezia* di Inzaghi, squadra che invidio molto per solidità e capacità di fare risultati pur giocando male.
Un pelo più staccato a quota 41 troviamo il Parma*, che sta giocando ampiamente sotto le proprie aspettative. Il Perugia*, invece sembra essersi ritrovato con la cura Breda e con 40 punti occupa l’ultimo posto utile prima dei playoff.
La Cremonese di Tesser, come tutte le squadre del Komandante, sta subendo il classico calo invernale. A pari punti (39) troviamo lo Spezia* di Gallo, altra formazione da lodare in quanto a solidità e capacità di portare a casa le partite.
Appena sotto un rinato Foggia*, che con cinque vittorie negli ultimi sei incontri sta facendo sognare una piazza importante. Sempre a quota 37 troviamo il Carpi**, come ho già detto più volte, è l’espressione calcistica dell’Emilia rossa, squadra operaia, brutta, ma mai doma.
Un punticino sotto troviamo il Pescara* che sta deludendo le aspettative e ha appena allontanato Zeman dopo una serie infinita di 0-0 (il mondo gira al contrario).
A quota 34 troviamo appaiate le due campane, Avellino* e Salernitana, entrambe troppo discontinue e molto pericolanti, seguite da un Brescia* che sembra aver trovato un briciolo di forma col ritorno di Boscaglia.
A 32 punti il Cesena è momentaneamente salvo, ma i ragazzi di mister Castori sono veramente specialisti nel farsi rimontare in ogni situazione.
Nella zona rossa troviamo con 31 ahinoi il Novara, incapace di vincere e di fare qualsiasi cosa che si avvicini lontanamente al gioco del calcio, ma la nostra speranza possono essere le quattro squadre sotto di noi.
Entella* a 29 e Pro Vercelli* a 28, che nonostante tutto dimostrano un briciolo di solidità, mentre sembrano ormai spacciati i fanalini di coda Ascoli e Ternana, che chiudono la graduatoria rispettivamente con 26 e 25 punti.

Purtroppo il Novara sta attraversando il momento più brutto è difficile della stagione. L’idea che arriva da fuori è di un mister completamente in balia degli eventi, una società con parecchio imbarazzo e una bella fetta della rosa che si deve vergognare dei soldi che prende.
Il campionato è ancora lungo, ma ormai è vietato sbagliare, RISOLLEVIAMOCI!
Forza Novara Sempre
Lupo

N.B. causa maltempo e sospensione della scorsa domenica calcistica, molte squadre non hanno potuto disputare regolarmente il proprio turno di campionato. Pertanto mi sono premurato di indicare con un asterisco a fianco al nome di ogni squadra il numero di partite arretrate.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Telegram

Facebook

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: