Un popolo semplice .. Pensieri e parole

Anche se, come dimostrato dall’amico Lupo, gli esoneri del regno Desalviano non rasentano nemmeno lontanamente le gesta zampariniane riteniamo sia doveroso, come peraltro fatto “de visu”con Corini ( che ascoltava ascoltava ascoltava … ma che, come dimostrato, non aveva capito una minchia ), stilare una guida di sopravvivenza per chi, da oggi pomeriggio, dovrà guidare la squadra e, contemporaneamente, farsi amare da un popolo (forse esiguo) ma con un cuore grande così!

1) nessuna dichiarazione paracula tipo “margini di sogno” o “profondità della rosa”….. siamo un popolo semplice e a Corini avevamo spiegato che “nè lombardi nè piemontesi” è la frase di cui ogni novarese va fiero. Siamo una razza strana, pronta ad amare all’infinito o a ignorare nella maniera più assoluta quando capiamo che ci stanno prendendo per il culo.

2) la compiacenza e benevolenza dei tifosi la ottieni col lavoro e non con le strette di mano, tantomeno con falsi tentativi di coinvolgimento. Siamo nati nella nebbia e siamo stati allevati con l’alimento dei poveri: il riso. Ci piace vedere la gente che suda, che si danna per ottenere un risultato … siamo disposti ad amare solo per questo, con tutta la semplicità che ci portiamo dietro da generazioni.

3) portiamo rispetto ma vogliamo rispetto. Niente dichiarazioni paracule ma nemmeno quella saccente arroganza che abbiamo subito due anni fa. Noi non andiamo a prendere nessuno sotto casa se non per acclamarlo come un eroe, noi non fermiamo nessuno nè all’uscita dallo spogliatoio nè per strada ma siamo contenti come dei bambini quando scartano i regali di Natale se ci vengono a salutare sotto la curva o se, ad un gol, si girano verso di noi con un gesto di esultanza… gente semplice.

4) abbiamo una tradizione che dura da più di cento anni e vogliamo sia rispettata. Questo rispetto esigiamo sia inculcato, anche a costo di prenderli a calci in culo, a tutti i componenti della squadra. Noi non affossiamo nessuno per un passaggio sbagliato o un gol mancato. Quello che ci resta nella mente sono i recuperi a palla persa, le sgroppate infinite sulla fascia, le teste bendate per un contrasto .. calcio di altri tempi.. ma è la tradizione.

Allora caro Mimmo tu sei ciociaro, come mia mamma, gente semplice che ha fatto la fame ed ha visto la guerra, quella vera.

Sappiamo di te che ami Del Bosque e Ancelotti perché hanno vinto tanto senza mai alzare la voce od essere arroganti … siamo in linea.

Sappiamo che non ti piacciono le critiche ottuse ma che il tuo rispetto va a quelle costruttive … siamo in linea.

Sappiamo che l’impronta te l’ha lasciata un maestro come Guidolin dal quale hai appreso la cultura del lavoro e l’organizzazione del gioco … su questo punto aspettiamo un paio di settimane per vedere se è così.

Sappiamo che un altro maestro come Jaconi ti ha insegnato che lo spogliatoio deve essere gestito, anche con un sorriso – come hai detto tempo fa – ma confrontandoti con un gruppo intelligente “ … perché se hai un gruppo stupido e lo fai sorridere, il gruppo stupido dove va?” Sono parole tue … siamo in linea anche con questo.

Sappiamo che il tuo credo tecnico è fatto da una difesa a quattro, intercambiabilità dei ruoli e nessun punto di riferimento per l’avversario, pressing a sprazzi e ripartenze veloci, senza mai essere piatto… cazzo se siamo in linea! … ma anche su questo punto aspettiamo qualche giornata , mica che predichi bene e poi razzoli male.

Sappiamo che nel corso di Coverciano, quando ti sei diplomato, hai primeggiato con una tesi sul movimento senza palla degli attaccanti e sui calci piazzati … qui avrai molto da lavorare perché sui piazzati (specialmente i corners) facciamo cagare e i movimenti non li fanno nemmeno i centrocampisti .. pensa te gli attaccanti.

Insomma un po’ di cose su di te le sappiamo, rubate qui e la da interviste e dichiarazioni; un po’ di cose su di noi te le abbiamo raccontate per cui non ti resta che armarti di Santa pazienza e di non farci più fare quelle figure di merda che fino ad oggi abbiamo fatto in casa e fuori.

Tutto il resto verrà da solo … noi saremo qui, come sempre abbiamo fatto, senza una linea: pronti a sottolineare quello che non ci piacerà ma altrettanto pronti ad evidenziare tutto quello che di buono sarai capace di regalarci.

Ciumi

 


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: