Tutti gli esoneri del presidente. Campionato

Uno delle più grandi domande che da sempre spacca il mondo pallonaro verte attorno al tema dell’esonero dell’allenatore, col risultato che per alcuni risulta la panacea di tutti i mali mentre per altri è ingiusto che a pagare siano sempre i “poveri” allenatori. Da quando MDS è proprietario del Novara gli esoneri a stagione in corso sono stati appena 8 più uno a fine stagione, senza ovviamente contare le varie gestioni ad interim di Gattuso.

Il primo fu nel lontano 2008 con Gian Cesare Discepoli, incapace di appassionare un ambiente che si aspettava di più dalla nuova proprietà. Il sostituto fu Bellotto, cui segui nella successiva stagione 2008-2009 quello di Egidio Notaristefano.
In questo caso oltre al mister fu cacciato il Ds Sergio Borgo. L’esonero avvenne però a fine stagione, sicuramente tardivo, in un anno caratterizzato da grandi aspettative e da grandi rimpianti, con un Novara mai capace di agguantare la zona playoff, sempre li, ad un passo.
Il successivo esonero fu quello di Tesser in serie A, forse ingiusto, forse immotivato, richiamato solo dopo pochi mesi per riscaldare un ambiente che ancora ci credeva. Nel mezzo la breve avventura di Mondonico, mandato via a mio avviso semplicemente con una mossa di facciata, un estremo tentare il tutto e per tutto iniziando a pianificare per l’anno successivo.
L’ esonero definitivo per Tesser arrivò invece solo pochi mesi dopo in seguito alla sconfitta di Ascoli.
Di tutti fu quello più triste, più sofferto. L’inizio di una nuova fase.
Aglietti dopo la gloriosa remuntada fu invece mandato via la stagione successiva, con un’incapacità collettiva di realizzare quanto fosse scarsa quella squadra. Calori infine, fu un semplice allenatore al timone di una squadra sbandata.
Eugenio Corini è quindi a tutti gli effetti l’ottavo vero esonero dell’era Massimo De Salvo.

Lupo


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: