Rimaniamo in contatto

Campionato

Analisi tragica

Published

on

C’era aria di riscatto dopo l’ultima al Piola contro il Perugia.
Si percepivano le vibrazioni che salivano in superficie dal fondo del barile che ancora una volta veniva raschiato.
Disperazione inconscia? Probabile.

Si respirava a pieni polmoni il desiderio della rivalsa, ricorrendo al cuore da buttare oltre l’ostacolo, anche in considerazione del fatto che a Chiavari prima o poi in quello stadio a noi particolarmente avverso, anzi proprio sfigato, un risultato positivo si sarebbe materializzato. E anche quest’anno a Chiavari se mai si vince l’anno prossimo.

Se poi anche il DS, con una previsione perentoria e pericolosa quanto lo può essere un giro in bicicletta in tangenziale, garantiva la vittoria contro l’Entella, c’era di che sperare positivo.

Va comunque posto in evidenza come, sulla chat di questo blog, girasse voce che più di qualcuno ci avrebbe pure fatto una scommessina, voce che veniva confermata quando anche il Capo redattore, quello che firma gli editoriali, mi spronava a investire una cifra importante.
Mi risulta, dopo una sommaria e sbrigativa indagine, di essere stato il solo ad aver scommesso un cinquantino sulla vittoria del Novara.
Minchia!! Nonnalanto si è pure un po’ incazzata affermando che non ci capisco molto di calcio. È vero, ha ragione; ma vogliamo considerare il fatto che se uno come Teti che oltre ad essere antipatico e incompetente ha pure dei difetti, e che negli ultimi anni ha dimostrato di essere una grandissima testa di … calcio, dice che vinciamo di sicuro, cazzo!!! io di uno così mi fido, e una scommessina la faccio no???!!!

Adesso aspetto che la societá dia il nullaosta a Teti per rimborsarmi le 50 euro che ho scommesso … perchè se un DS parla in questo modo esplicito è ovvio che esprime il pensiero della società.

Ma il problema principale per ottenere il rimborso è dato dall’impossibilitá di trovare il Capo che da tempo (troppo) non si fa piú sentire, difatti la causa di questo perdurante silenzio è dovuto alla lunghezza dei suoi capelli che avrebbero bisogno di una accorciatina e di una adeguata acconciatura.
Proprio per questa malaugurata condizione pare che il Dottor Massimo De Salvo sia volato in Corea del Nord, per sottoporsi al taglio di capelli nella sede dell’Università “Il Pelitecnico” a Pyongyang, dove opera il parrucchiere del presidente Kim Jong-un.
Gira voce che anche il DS abbia già pianificato un viaggio della speranza in Corea per tentare un trapianto di sopracciglia che lo stesso parrucchiere eseguirà. È già partita la ricerca di un donatore.

Intanto il Teti fa sapere di essere stato frainteso quando al ritorno da quella che sarebbe dovuta essere una folgorante vittoria, ha affermato che metà degli attuali giocatori non farà più parte della rosa; in realtà lui ribadisce di aver detto che più della metà dei giocatori non ha mai letto il romanzo di Umberto Eco “il nome della rosa”, e anche in questo frangente io gli credo, in quanto, secondo me, l’altra metà non ha mai avuto tra le mani un libro.

Comunque giovedi sera mi sono accorto che qualcosa non stesse andando per il verso giusto, quando invece dei soliti tre-quattrocento messaggi che il mio amico MCE (MCEnrico) invia a partita in corso di svolgimento, riuscendo nell’impresa di frantumare i maroni anche a San Gaudenzio che di maroni se ne intende, il numero dei messaggi saliva vertiginosamente fino a toccare i novecentocinquanta-mille.
Va specificato che quando il MC si rende conto che i rumori stridenti che giungono dal fondo del barile sono quelli provocati dal raschiamento offerto da una prestazione squallida del Novara, viene assalito da un compulsivo bisogno di conforto messaggistico. La statistica vuole che il picco di post inviati è stato raggiunto in occasione delle tre sostituzioni operate dall’Eugenio.
E noi che lo conosciamo e gli vogliamo bene, tra un “va da via ‘l cü!!” e un “rumpa pü i bali” spegniamo il cellulare.

Per tutto il resto fanno fede l’editoriale del Vannu e l’analisi tecnica del Ciumi.

Nonnopipo

Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: