LE PAGELLE IGNORANTI DI PESCARA NOVARA Pagelle Ignoranti

Beh che prima o poi dovessimo ricominciare a perdere anche in trasferta era abbastanza palese. Certo riuscire a non fare gol ad una squadra di Zeman è impresa ostica. Da giovane tifoso del Novara (di età ma non di frequentazione dello stadio) vedo sempre di più un Novara al limite del precipizio verso l’oblio e il decesso clinico della passione ed entusiasmo. I ragazzi non tifano Novara e non si appassionano perché siamo una squadra scarsa! Questa è la verità…e non raccontiamo della grinta e del carattere….basti vedere il derby perso. Come allora mi arrogo la facoltà di giudicare solo chi ha provato a giocare.

MONTIPO’: voto 6.5. Incolpevole sul gol, tiene questa bettola in piedi fino alla fine.
TROEST: voto 6. Onestamente uno dei meno peggio, ma mannaggiaaLotito non azzecca un rinvio.
DEL FABRO: voto 5. Troppo brutto per essere vero.
GOLUBOVIC: voto 5.5. Spostato a sinistra per far posto a Del Fabro, è in difficoltà, ma non sfigura tra gli zingari pescaresi.
DICKMANN: voto 5. A furia di andare in nazionale è diventato come De Sciglio.
DI MARIANO: voto 6. Uno dei pochi a metterci la grinta e provare la giocata (quasi mai azzeccata).
SCIACQUONE: voto 4.5. Uno dei peggiori in campo. Uno più scarso di lui difficilmente l’ho visto in 12 anni di stadio. Inutile sottolineare l’eccelso lavoro medico con Bolzoni, titolare e migliore in campo da oltre 10 partite, che da noi non ha fatto manco in 3 anni.
ORLANDI: voto 5. Ha la visione di gioco di Ray Charles e la mobilità di uno dei Legnanesi.
CASARINI: voto 5. Anche lui oggi veramente assente.
DA CRUZ: voto 4.5. Ultimamente scarico ma d’altronde non doveva essere neanche attaccante.
MANIERO: voto 4.5. Che non riceve un pallone va bene ed è vero, ma non veniteci a prendere per il culo che ha più pancia di me.
Subentrati
CHAJIA, MACHEDA: voto 5. Tutte e due tanto fumo e niente arrosto. Inutili.
RONALDO: voto 4. Prendetelo e legatelo in una stanza assieme a chi l’ha comprato pensando di poterci costruire una squadra sopra, chiudete e buttate la chiave.
Allenatore
CORINI : voto 4. Penso di essere sempre stato critico e onestamente qualcosa di suo in negativo ce l’ha sempre messo. Ma arrivare al 17 dicembre senza niente in mano è davvero da record. Non c’è gioco, non c’è uno schema che sia uno, non facciamo un tiro in porta (ma qua c’entra l’assenza di coglioni dei giocatori), non c’è grinta. Non c’è un cazzo. In 12 anni di stadio (e non parliamo di c2 anni 90…) mai vista così poco gioco e pericolosità. La piazza attuale di Novara rispecchia ciò che vede in campo, ovvero il nulla cosmico…ed ovviamente la squadra rispecchia l’idea della società, un distacco dalla realta’ (dichiarazioni, iniziative) anestetizzante verso la passione dei tifosi. Siamo piombati nel margine dell’incubo, altro che sogno …speriamo di svegliarci prima che sia troppo tardi!

Forza Novara Sempre
Francesco Sartorio


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: