NOVARA-BARI 3-1 14 gennaio 1962 Storia e memoria

Era il gennaio 1962 e la mia famiglia viveva ancora a Cuneo mentre a Ciumi gli dicevano va nel Vietnam e spara ai Vietgong tatatatatatatatata….

Tutto tranquillo in Italia e nel mondo: gli USA si stanno preparando ad andare sulla Luna, impresa che avverrà solo 7 anni più tardi ed in Italia celebriamo la nascita del caffè decaffeinato, intruglio che si affermerà solo 30 anni più tardi.

Nella vicina Varallo Pombia si piangono le ennesime vittime sul lavoro

E mentre Celentano si afferma in Italia e Chubby Checker nell’universo, Il Novara si appresta ad affrontare il Bari nella diciottesima giornata del girone di andata del campionato di serie B 1961-62

 

Era il Novara di Lena e Baira ed era ormai chiaro che si sarebbe trattato di un altro campionato di sofferenza con un unico obbiettivo: la salvezza. Stesso obbiettivo per il Bari che è in fondo alla classifica a causa di una penalizzazione di 6 punti.

Prima della partita un curioso prologo: un galletto portafortuna viene buttato in campo dai tifosi baresi ed il guardialinee si presta volentieri e divertito al recupero del volatile.

Fortunatamente per noi il galletto non porta bene ai baresi che vennero sonoramente sconfitti dagli azzurri.

Una bella partita veloce e corretta, narrano le cronache:

“diecimila persone sugli spalti, accorse al richiamo di una gara che ricordava tanto la serie A e invogliate alla dolce fatica del tifo da una splendida giornata tipo-primaverile”

Il Bari passa in vantaggio grazie ad una autorete di Soldo ma il Novara reagisce subito e prende d’assalto la porta pugliese ed al 20’ raggiunge il pareggio con Moschino. Anche nella ripresa il Novara non molla la presa:

“Il Novara ha il fuoco addosso, sente che la partita può essere vinta solo se non si concederà requie all’avversario”.

Al 51’ il Novara raddoppia con Mentani e al 72’ chiude la partita con Montenovo.

 

Il campionato 1961-62 avrà un epilogo tragico: Novara e Bari si salvano sul campo grazie ad una serie di risultati positivi nelle ultime 10 partite di campionato. Ma mentre il Bari è stato penalizzato di 6 punti da inizio campionato “per aver  tentato di corrompere un giocatore della Lazio” e nonostante la penalizzazione si salva, il Novara viene declassato all’ultimo posto “per aver tentato di corrompere un giocatore della Sambenedettese”


Se la cava meglio con i video che con la scrittura, spiega meglio il passato che il presente. Ma l’importante è che ci sia Novara ed il Novara di mezzo. La sintesi è la sua dote migliore.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: