La pelle del salame (analisi tecnica di Novara Frosinone) Analisi Tecnica

La partita è terminata da due ore, è da poco passata la mezzanotte ed è esilarante sentire, leggere, ascoltare come il mondo dei notisti azzurri, invece di godersi la partita, incalzi Corini sul modulo disposto in campo questa sera. Tutti si sentono un po’ vincitori pensando, a torto, di essere stati i veri protagonisti o meglio i veri fautori formazione e del modulo conseguente. Ancora più esilarante è stato invece sentire e vedere Corini che, con due passaggi di prima (come il miglior Stabilin), li ha dribblati elegantemente spiegando – tra le righe – che il Novara, e i suoi moduli, sono come la pelle del salame: non si butta via niente.

Corini questa sera ha dimostrato che forse un po’ tutti non avevamo capito niente di lui … Io l’ho accusato di non sapere leggere le partite, l’ho accusato di non essere stato capace di spiegare e far assimilare degli schemi, io l’ho accusato di non aver dato una identità a questa squadra. Io sono il primo a non aver capito una minchia … forse incalzato, come molti, da quella ansia che ogni anno ci prende nelle prime sei sette giornate.

Chiaro che questa squadra una identità ce l’ha e che gli schemi, al momento giusto , è riuscita a metterli in pratica. Altrettanto chiaro ed evidente il fatto che il calcio è materia semplice e complessa allo stesso tempo e che è bastato ( parafrasando mastro Vannucci ) toglierne due scarsi per metterne due buoni … non c’è modulo che tenga …..

Ieri sera tutte le volte che la palla viaggiava verso la nostra area mi accendevo tranquillo una sigaretta … non c’era più quello alto che si incartava ma Mantovani che con naturalezza faceva le cose facili … come deve fare qualsiasi difensore . E in mezzo al campo la palla viaggiava fluida e leggera … con la stessa leggerezza con cui ogni volta, di prima, la accompagnava Orlandi. Queste sono le due cose fondamentali nel calcio : nessuna incertezza in difesa, velocità a un tocco a centrocampo.

Poi puoi giocare con tutti i moduli che vuoi … ma te la giochi sempre. Stasera il Frosinone lo abbiamo letteralmente seppellito … ma forse, col senno di poi, possiamo anche pensare di averlo fatto con Carpi e Parma … giocavamo anche allora con il modulo di stasera ??? Forse … non so … i moduli sono dei dettagli … conta solo come lo interpretano quelli che vanno in campo.

Forza Eugenio un po’ stasera quel margine di sogno ce lo hai regalato … continuiamo a coltivarlo.

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: