Il calendarietto Campionato

Girovagando qua e là per Facebook ho notato sulla bacheca della pagina del Club Fedelissimi Novara Calcio l’avviso relativo alla distribuzione del “calendarietto” nelle edicole della città e fuori dallo stadio. Prendo sempre volentieri questo omaggio, non tanto per il calendarietto in sè, che questa brutta epoca che ci ospita ha permesso, con un semplice click sul computer o sullo smartphone, di recepire subito l’informazione che ci interessa di fatto ridimensionandone e mortificandone l’utilità dello stesso, ma perché è uno dei capisaldi della tradizione del tifo novarese che non può mancare nelle nostre case. Possiedo tutti calendarietti degli ultimi 30 anni almeno, molti dei quali sfogliati solo il giorno della partita in cui mi è stato consegnato, ma non importa, l’ho sempre considerato uno dei porta fortuna del Novara Calcio.

Credo che poche piazze possano contare su due appuntamenti fissi, peraltro totalmente gratuiti, come appunto il calendarietto e il “Fedelissimo” che ritengo, dopo qualche anno di appannamento, decisamente migliorato da quando ne ha preso la direzione Barbero. Sono cresciuto con mio padre che leggeva il fedelissimo allo stadio e lo trasformava in cappellino contro il sole che mi metteva in testa, e forse per questo non posso farne a meno di leggerlo, soprattutto per sorridere puntualmente quando, con precisione e puntualità incredibili, si rende palese l’ennesima errata previsione delle formazioni in campo, vero marchio di fabbrica di questa storica testata che il Club Fedelissimi Novara calcio ha il merito di continuare a far vivere e che solo queste sciagurate nuove leggi e disposizioni ne hanno potuto vietare la diffusione all’interno dello stadio. Meravigliosa la scena dei fedelissimi tirati dal rettilineo ad Allegri in quel Novara Milan dell’anno nella A, che uscì dallo stadio risentito per la maleducazione del tifo novarese, scena che ricorderò credo per sempre.

Al bar questa mattina ho sentito un signore dire “ora sì che inizia il campionato” riferendosi al calendarietto e intimamente credo che un po’ abbia ragione. Chissà se ci porterà fortuna, anche se lo dimenticheremo in qualche angolo della nostra auto tornando a casa o magari lo getteremo come facciamo col giornalino. Non importa, le tradizioni vanno rispettate e ancora di più va rispettato chi lavora per mantenerle vive. Dopo tutto, tifare Novara Calcio è bello anche per queste cose tutte novaresi no?

Vannu


Fondatore dei Blog Novara Siamo Noi e Rettilineo Tribuna, Vice Presidente del Coordinamento Cuore Azzurro e fraterno amico di chiunque al mondo consideri lo stadio la sua seconda casa. O addirittura la prima. Editorialista estremista, gattaro.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: