Caos calmo Analisi Tecnica

L’analisi tecnica di una partita che ha espresso il nulla in termini di gioco non è particolarmente difficile da fare … basterebbe forse un foglio bianco, bianco come il gioco che siamo riusciti ad esprimere.

Pur dimostrando una lodevole foga agonistica nel secondo tempo non siamo mai riusciti ad essere incisivi ne ad esprimere la pur minima parvenza di gioco in ogni reparto del campo.
La difesa non sa impostare ….
Il centrocampo arranca nelle due fasi facendosi inoltre bucare alla prima occasione
L’attacco, tolto Maniero, è visibilmente spuntato con quattro comprimari ( Macheda, Sansone, Chaja e Di Mariano ) che non hanno la benché minima idea di come stare in campo.

Mancano Casarini, Dickmann e Mantovani … dirà qualcuno….

Se non li hai devi essere umile e consapevole dei mezzi a disposizione affrontando gli avversari con una disposizione in campo adeguata alle caratteristiche dei tuoi uomini.

Non voglio comunque entrare nel merito del modulo; lascio l’articolazione ai professoroni che ci circondano e che nei prossimi giorni ci illumineranno sui 442 532 4231 4321 … tutti numeri che, se sommati, fanno dieci.

Noi però nel campo giocato, fino ad oggi, ne abbiamo sempre schierati nove …. nove che, bene o male, con tutti i limiti possibili, hanno sempre dimostrato di metterci impegno e devozione …il decimo passeggia. Con qualsiasi modulo giochi è fondamentale che il vertice basso del centrocampo giochi al massimo a due tocchi.. PRDS deve essere un maniaco perché lui di tocchi minimo ne fa cinque.

Senza contare che una buona parte dei gol presi fino ad oggi sono tutti partiti da una palla persa da PRDS .. quando la perdi li … sei fritto.

Ora il nome del nostro allenatore non l’ho ancora fatto ma penso sia evidente che tutte le responsabilità di questo caos calmo che alimenta la squadra quando scende in campo siano sue.

Il merito di aver creato un gruppo coeso non compensa, ne lo potrà mai fare, la confusione e la assenza di meccanismi che, dopo sei partite, dovremmo cominciare a vedere … o perlomeno percepire.

Noi fino ad oggi non percepiamo una beata minchia.

Tolto quello di oggi i gol precedenti sono frutto di un rimpallo, di un errore del portiere, di un colpo che te ne riesce uno su cento.

Facciamo un disastro di cross senza mai tentare l’inserimento dei centrocampisti con palle basse e filtranti.
Quasi sempre abbiamo un movimento orizzontale della palla che si interrompe solo se Calderoni si sovrappone sulla fascia.
Difendiamo a zona sui calci d’angolo schiacciandoci verso la porta e quasi sempre veniamo uccellati.
La protezione del centrocampo spesso viene a mancare.
Quando attacchiamo sulle fasce il movimento avviene quasi sempre al contrario.

Siamo nulli … desolatamente nulli e, in certi momenti della partita, assolutamente noiosi.

Bisogna ricominciare da zero …. quella dimensione di squadra vista sino ad oggi è solo un gran casino. Abbiamo la assoluta necessità di riplasmare un organico dandogli, in pochi giorni, un idea di gioco.

Qualcuno dice che bisogna aspettare le prime dieci partite per esprimere un giudizio : minchiate ….Corini così non va per un cazzo!

Ciumi

 


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: