Piú della partita potè il matrimonio Racconti

Ma quando uno non ce la fa proprio ad andare in trasferta, per motivi di carattere sociale e di costume, cosa mai potrà fare per ingannare il tempo che altrimenti avrebbe trascorso in auto per raggiungere lo stadio dove il Novara avrebbe giocato?

Intanto la mattina del giorno di gara si sveglia con un muso lungo e denso come la muchia che cola dal naso dei bambini che hanno il raffreddore.
E da questo esempio avrete capito che sono diventato campione mondiale di triplo sbalzo d’umore carpiato avvitato con due roteazioni e mezzo di coglioni.
E questo perché quello che mi sta capitando è la risultante derivante dall’essersi coricati con il pensiero fisso che non esiste, allo stato attuale, la sicurezza di poter seguire in TV la partita trasmessa da Ascoli, altrocché trasferta!!!
Ad Ascoli lo scorso anno c’ero, ma adesso, dopo aver tentato di tutto, niente, non è proprio possibile: impegnato dalle 11:00 alle 16?,17?,18,? Mah!!
Si, un matrimonio, uno di quegli eventi a cui mai ti saresti augurato di ricevere un invito…si invitato, e non riesci a capire il perchè; drammaticamente cerchi di trovare una sola giustificazione che possa conciliare con la tua partecipazione, ma non riesci a intravedere nessun appiglio per agganciare tanta cattiveria.
Ma non lo sanno gli sposi che è iniziato il campionato? Ma non lo sanno che la metà degli invitati, ricevuto l’invito, ha subito consultato il calendario di serie A e B?
Vabbè, ho saputo che ci porteranno a fare la pappa in uno di quei posti dove tutto è rigorosamente concentrato sulla qualità e raffinatezza del ristorante e su quella cosa il cui nome ricorda vagamente le oche, ovvero la “lochescion”
Pare che il menù ruoterà attorno ai frutti di stagione che sono i funghi…proprio a me che la scorsa settimana ne ho trovati una ventina di chili, sai che cosa me ne frega??
E così alla mattina, invece di scegliere gli indumenti azzurri utili alla causa, sarò condannato al supplizio della “vestimenta”, quella che sei obbligato a indossare esclusivamente ogni qualvolta risulti essere invitato a questi cosi che adesso si chiamano Wedding…ma chiamatelo in italiano, cazzo!!! Ma-tri-mo-nio, cosa cavolo è sta moda esterofila di chiamare le cose? Forse che un wedding ha piú probabilitá di durare a lungo rispetto a un matrimonio?
E poi sono sicuro che sto minchia di vestito mi andrà ancora bene? Cazzo, l’ultima volta…ho dovuto chiamare l’Autovictor per calarmici dentro!!
Intanto sto cazzone di wedding un risultato lo otterrà, ovvero quello di farmi perdere la diretta della partita…si lo so, la registrerò sicuramente e potró vederla alla sera a Wedding finito: mentre gli sposi daranno sfogo alla loro prima notte di sesso ufficiale, io guarderó la partita del Novara senza conoscere il risultato, a patto che durante sto cazzo di wedding non salti fuori il solito pirlone, testa di cazzo, che beffandosene della mia agitazione, con quel sorriso di merda dipinto su quella fogna di bocca mi dirà: “deh, hai sentito cosa ha fatto il Novara?……”
” Stai zitto brutto animale, va a da via ‘l cü, e che ti si possa cariare un dente, e che il dentista te lo estragga senza anestesia!!!”
 
Bom, basta così, sono troppo deluso e incazzato per continuare a scrivere…e devo andare dal barbiere…chissá perché??!!
Forsa Nuara tüta la vita
Nonnopipo

Novara perchè è la mia città, il Novara calcio perchè è la squadra della mia città, il dialetto perchè se il futuro è una porta il passato è la chiave per aprirla. Forsa Nuara tüta la vita.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: