Rimaniamo in contatto

Campionato

Pagelle al campionato. Parte 2

Published

on

Dopo aver analizzato attentamente i beati ed i dannati di questo campionato, procediamo con il difficile compito di raccontare la stagione dei cosidetti ignavi. Squadre spesso senza ne arte ne parte, capaci, specialmente quest’anno, di campionati di raro anonimia. Insomma la crème della crème di questa serie B.
NOVARA
Mi sono espresso più volte sulla nostra stagione. Un nono posto più che dignitoso in un campionato scadente. Preoccupa l’apatia generale con cui si è svolto tutto.
SALERNITANA
Granata fino a Natale in seria difficoltà, con Sannino criticatissimo. Poi un bellissimo girone di ritorno con Bollini, e una città intera a sognare i play-off. Tutto sommato fra le squadre “ignaviche” i granata son quelli che hanno fatto il campionato più degno.
ENTELLA
Liguri a due facce, devastanti in casa e pessimi fuori. Per il secondo anno di fila playoff persi all’ultimo, ma continuo a ritenerli una piazza da ammirare. Grandissima attenzione per i tifosi e società veramente organizzata.
BARI 
Onestamente non prendere in giro il Bari mi è veramente difficile. Han comprato mezza serie B a Natale, e fra febbraio e marzo si è parlato solo ed esclusivamente della loro vittoria del campionato. Non arrivare nemmeno ai playoff è veramente umiliante. CESENA
Il Cesena di quest’anno mi ricorda il classico compagno di scuola che dopo aver fatto schifo tutto l’anno riesce comunque ad ottenere la promozione senza debiti. Bastano poche partite vinte fra marzo e aprile a salvare una squadra inguardabile.
AVELLINO
Stagione difficile quella irpina e fortemente condizionata dalla penalizzazione per il calcioscommesse. In ogni caso i lupi riescono a salvarsi senza esagerati patemi.
BRESCIA
Il Brescia dei giovani deve fare un monumento al più vecchio, l’Airone Caracciolo. Una salvezza low cost con tantissimi ragazzini in campo. Per carità, hanno sofferto un sacco ma invidio comunque il fatto che abbiano provato emozioni.
ASCOLI
Stagione indecifrabile quella dei Marchigiani. Forse gli unici ad aver provato meno emozioni di noi. Una squadra mai in zona play-off e mai nei play-out. Il vero colpo lo piazzano vendendo quell’idiota di Orsolini alla Juve per troppi soldi. Bravi loro.
PRO VERCELLI
I nostri cugini, oltre a incularci male nel derby d’andata fanno davvero un gran girone di ritorno, senza perdere per svariati mesi. Bravi loro a salvarsi. Continuo a pensare che nonostante i loro limiti economici e territoriali un presidente-tifoso come Secondo sia un qualcosa che a noi manca completamente.
TERNANA
Gli umbri si salvano anche a sto giro, beneficiati dai soliti 6 punti contro di noi. Dopo aver fatto stracagare per mesi una statua a Liverani è il minimo. Ora bisogna capire se il prossimo anno si iscriveranno o meno. Idem come Latina. La speranza è di non tornarci mai più.
Lupo Garavaglia

Fondatore dei Blog Novara Siamo Noi e Rettilineo Tribuna, Vice Presidente del Coordinamento Cuore Azzurro e fraterno amico di chiunque al mondo consideri lo stadio la sua seconda casa. O addirittura la prima. Editorialista estremista, gattaro.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Lavagnese-Novara

Published

on

Grazie alle immagini della diretta fb dei Fedelissimi posso analizzare l’unico episodio da moviola della partita: Vuthaj dopo aver superato il suo avversario cade in area ma l’arbitro ben posizionato lascia correre. Per le immagini a disposizione, soprattutto quelle rallentate, secondo me l’arbitro ha preso la giusta decisione perché sembra che il nostro bomber emulo del miglior Pippo Inzaghi si lasci cadere.

Probabilmente se questo fosse stato un episodio decisivo per il risultato finale sarei stato di un’altra opinione!!

 

 

 

 

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Novara-Sanremese

Published

on

La doverosa premessa è che la Sanremese ha vinto meritatamente, giocando una partita perfetta, dimostrandosi superiore al Novara.

Ma come sempre, preferisco separare il risultato e la prestazione dagli episodi arbitrali che ieri non sono stati a favore del Novara.

Purtroppo, non sono tutti documentati da immagini televisive (avrei voluto rivedere alcuni episodi al limite del cartellino rosso e un episodio di rigore dubbio).

Il primo episodio è il gol del 1-3 al minuto 82: la posizione di partenza di Scalzi è in fuorigioco piuttosto netto. Errore grave perché è il gol che chiude la partita.

Subito dopo il Novara reclama in rapida successione due rigori:

al 85’ il tiro di Diop si infrange contro il braccio del difensore ligure, ritenuto dall’arbitro aderente al corpo. Difficile da giudicare, non sarebbe stato scandaloso concedere il penalty.

Un minuto dopo, Vuthaj salta netto il suo avversario che in scivolata prende palla e gamba. Sicuramente l’attaccante azzurro allarga la gamba alla ricerca del rigore ma anche in questo caso la Sanremese ha rischiato moltissimo.

Continua a leggere

Campionato

La VIDEO-MOVIOLA di Vado-Novara

Published

on

Grazie alla diretta fb di Roberto Fabbrica, con immagini migliori di Elevensport, ecco la videomoviola di Vado-Novara: quattro episodi, tutti nel secondo tempo, tutt’altro che facili da decifrare:

il primo episodio vede il Vado reclamare un rigore per un intervento di Bonaccorsi. In realtà il nostro difensore compie un recupero impressionante sull’attaccante ligure ed in scivolata impatta nettamente il pallone.

Anche il Novara reclama un rigore: Di Masi serve Vuthay che viene atterrato fallosamente. Invece di fischiare un sacrosanto rigore, l’assistente segnala un fuorigioco inesistente. Oggi tanti errori di valutazione sui fuorigioco anche a danno del Vado.

Al 86’ l’espulsione diretta di Tinti viene contestata perché pochi secondi prima non era stato fischiato un fallo per il Vado: l’intervento di Tentoni mi sembra sul pallone e quindi l’arbitro ha fatto bene a non fischiare, il cartellino rosso al giocatore ligure pare un po’ esagerato, vista la situazione forse un giallo poteva essere più opportuno.

E veniamo all’episodio decisivo: diciamo subito una cosa, se avessero fischiato un rigore del genere contro il Novara due minuti dopo i cinque minuti di recupero avremmo sicuramente tirato giù tutti i santi del Paradiso e maledetto ben peggio dei tifosi del Vado, arbitro e avversari. Nello specifico, Di masi servito malamente dalla difesa ligure punta diritto la porta avversaria e cerca l’impatto con il difensore del Vado che probabilmente non avviene. Per me è un classico “rigorino furbo” che forse non c’era. Ricordiamoci però del rigore precedente per il Novara non concesso.

Continua a leggere

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: