Lo spareggio all’Alcarotti Azzurri in Azzurro

Domenica 30 maggio 1971 andava in scena la terz’ultima giornata del campionato di Serie B. Il Novara era ospite dell’ Atalanta che gli azzurri all’andata sconfissero con il classico 2-0 violandone la imbattibilità. La settimana precedente l’ Internazionale si laureava campione d’ Italia con un curioso precedente mai più ripetuto sinora nella storia del calcio italico: unica squadra a conquistare il titolo con l’ esonero dell’ allenatore. Protagonisti di quel successo furono anche Giancarlo Cella, a Novara nella stagione 1959/60, e un esordiente Bernardino Fabbian che vestirà la maglia azzurra NO nell’ estate del 1976.

Quella domenica di fine maggio era una tipica assolata giornata di primavera eppure nel primo pomeriggio lo stadio comunale di via Alcarotti traboccava di spettatori: circa ventimila riportano le cronache dell’ epoca.
Il glorioso impianto novarese si apprestava ad ospitare lo spareggio per la promozione in serie C tra la Biellese e la Pro Vercelli: avevano concluso il torneo appaiate a quota 50. Nell’adiacente bar “Benevolo” tradizionale ritrovo dei tifosi novaresi si susseguivano i commenti un po’ distaccati su questa insolita sfida: separava un “abisso” la serie B del Novara ed il torneo semiprofessionistico di Biellese e Pro Vercelli nel quale erano presenti anche tre “novaresi” Arona, Borgomanero ed Omegna. Una curiosità proprio il girone “A” di serie D la stagione seguente vedeva i primi “calci” di Giancarlo Antognoni e di Claudio Gentile: due campioni del mondo del 1982!!

A dirigere l’ incontro una giacchetta nera di eccezione Gino Menicucci della sezione di Firenze all’ inizio della sua carriera: diventerà in seguito “internazionale”.
L’ allenatore dei bianchi Cuscela preferisce tra i pali il giovane Lamberti a Pierluigi Branduardi, “vice” di Fausto Lena nel 1966/67, giunto a Novara quale contropartita tecnica per la cessione di Angelo Pereni al Catania. Mentre i biellesi sono diretti dal novarese “Beppe” Molina.
La Biellese appare favorita per aver disputato un finale di stagione irresistibile. La prima frazione di gioco sembra destinata ad archiviarsi a reti inviolate quando l’ ala biellese Granai sigla l’ 1-0.
Nella ripresa la Pro Vercelli abbozza una reazione ma verso il 20′ la Biellese raddoppia con un gran tiro di Enrico Bramati (si proprio lui il “ricu” azzurro!!) che colpisce la traversa e termina in rete.
In piena zona Cesarini Benassi della Pro Vercelli viene espulso. Ridotti in inferiorità numerica il destino dei “bianchi” pare segnato. A tre minuti dal 90′ il difensore Poletti con un rasoterra angolato dal limite dell’ area realizza il 2-1. Un episodio curioso: è lo stesso arbitro Menicucci a recuperare il pallone e collocarlo al centro del campo per la ripresa del gioco.
La Biellese in contropiede manca la terza rete: la “nemesi del goal sbagliato” si compie: in pieno recupero su azione di calcio d’ angolo la Pro Vercelli con Tonelli pareggia: 2-2.
Il regolamento prevedeva allora la disputa dei tempi supplementari ed in caso di parità la ripetizione della gara.
Dopo soli 5′ del primo supplementare la Biellese va in rete due volte con Cugnolio e con Bramati. Ma le emozioni non sono terminate: la Pro Vercelli riesce a pareggiare con una doppietta del solito Tonelli. Lo spareggio si conclude con un roboante punteggio (4-4) senza quindi aver proclamato alcun verdetto. Protagonista di questa sfida, schierato coi bianconeri biellese, un altro “azzurro” Giorgio Milanesi.

Il “comunale” di via Alcarotti fu così anche “testimone” di questo “leggendario” spareggio ricco di colpi di scena che forse solo il gioco del calcio riesce a riservare rendendolo una delle discipline sportive più seguite.
alessandro bacchetta

(la foto è una cartolina postale priva di indicazioni)

Alessandro Bacchetta


Fondatore dei Blog Novara Siamo Noi e Rettilineo Tribuna, Vice Presidente del Coordinamento Cuore Azzurro e fraterno amico di chiunque al mondo consideri lo stadio la sua seconda casa. O addirittura la prima. Editorialista estremista, gattaro.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: