Rimaniamo in contatto

Pagelle Ignoranti

Le pagelle ignoranti di Spal Novara

Published

on

Sconfitta fin troppo esagerata per le proporzioni per un Novara che sembra aver perso l’entusiasmo in primis e la condizione fisica in secundis per poter farci vivere un finale di stagione prolungato.

DA COSTA 6.5: sicuramente il portierone svizzero in grande spolvero al Mazza. Nel primo tempo fulmina con una Madonna volante carpiata il Padre che prova un improbabile autogol. Sfiora la prodezza sul rigore. SANTONE

TROEST 6: tocca due palloni nella partita ed entrambi finiscono nel Delta del Po. Anche Pistorius forse imposta meglio con i piedi. Comunque sufficiente. ROCCIOSO

MANTOVANI 6: sto ancora cercando di capire come abbia fatto a non centrare la porta da un metro. Porco Comi. SERENO

CHIOSA 6: il Padre sta seguendo le orme di Dida: dopo la botta in testa di Bari ha inanellato una serie di cazzate negli ultimi 180 minuti che Tuttomercatoweb levati proprio. SAN-GRIA

DICKMANN 6: la spinta c’è. Certo che è brutto passare una vita con la scelta obbligata di stop a minchia+scatto+cross per il nulla cosmico in area. Compatiamolo. PICCINO

CALDERONI 6.5: sicuramente il migliore azzurro di stasera. Sublime il soliloquio nell’intervista. MARK SPACCATUTTO

BOLZONI 6: esordio per lui nelle pagelle ignoranti. Ripescato direttamente dalla naftalina e dalle foto in bianco e nero, comunque non sfigura. Va comunque più veloce di un Ape Car (forse). ZIO FRANK

ORLANDI 5.5: così come per tutti i profeti della parola del Signore, l’obbedienza è la prima cosa. È arrivato sconosciuto, se ne va da predicatore di calcio. Ciao Ezechiele è stato bello, va ed insegna al mondo come si gioca solo di esterno. SALUTI

CASARINI 7: il gladiatore azzurro tira in novanta minuti più della somma dei quadrati moltiplicati al cubo dei tiri dei nostri attaccanti. Non molla mai. HASAN SALIHAMIDZIC.

GALABINOV 5.5: da solo lì davanti ha il destino più segnato di un McChicken davanti alla bocca di un americano obeso. Prova a fare qualche sponda ma niente di rilevante. Il Novara è stato davvero il Novara nelle cinque/sei partite in cui gli è partito l’embolo. ALONE

LUKANOVIC 5.5: Andonio oggi fa quel che può. Ricordando sempre l’età, ha dei buoni margini. Leggende narrano che nemmeno Lukanovic si sia comprato su Fifa 17. BUONASEEEERA.

Sostituti
CINELLI 6: entra al posto di Ezechiele. Fa parlare i piedi, anche se la vivacità del suo ritmo mi sta facendo rivalutare Adorjan. ZITTO E NUOTA

SANSONE 6: oggi non è neanche male. E niente, chiudiamo tutto. GIANLUCA VIALLI

CHAIJA 6: che poi ce lo siamo chiesti tutti che cazzo sia passato in mente a Bobby prima di metterlo, ma si presenta con qualche trick che YouTube può accompagnare solo. NOVELLO

Allenatore
BOSCAGLIA 6.5: il discorso è sempre il solito, se ti giri a guardare in panchina e pensi che forse un Sartorio potrebbe ancora dire la sua, non possiamo che capire il disagio. Sarebbe stato l’ennesimo 0-0 se Pezzuto si fosse fatto i cazzi suoi. ROCCO HUNT

Off Topic
IL MIGLIORE ATTACCO…È L’ATTACCO: voto: MEGLIO SOLI CHE…NO MEGLIO SOLI UN CAZZO. Peccato che nel giro di un mese esatto da Ascoli si sia perso in parte il clima creato, forse alla fine fin troppo enfatizzato da noi, la squadra è questa e abbiamo ottenuto l’obiettivo con margini buoni . Io aggiungo: sarebbe bastato avere un attaccante di categoria e avremmo potuto dire la nostra anche con questa squadra, perché se è vero che con i se e con i ma non si va da nessuna parte, basta vedere chi ci precede per capire che l’attaccante sia fondamentale in un campionato così equilibrato. Godiamoci queste ultime partite concludendo nella migliore maniera possibile una stagione che ci lascerà nel limbo dei rimpianti e del “si sarebbe potuto fare”.

Forza Novara Sempre!
Francesco Sartorio

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI NOVARA SANGIULIANO 1-0

Published

on

By

Ci eravamo detti che, forse, più di quanto successo a Padova, non potessimo sculare.. e invece. Evidentemente, in prossimità delle festività dei santi, San Gaudenzio è stato particolarmente “on fire” nei piani alti. O forse più semplicemente, i quattro punti che mancavano nel doppio confronto con Triestina e Virtus Verona, sono tornati per rimpinguare la nostra classifica. È un campionato per ora molto in balia degli episodi e, fino a quando si dimostrerà tale, dovremo vivere alla giornata, senza troppi disfattismi o esaltazioni collettive.

DEIGIARDINI: Eroe indiscusso della partita. Subisce più tiri in porta in novanta minuti lui di quanti ne avessimo subiti in tutto il campionato. Si rifà con gli interessi di quel simpaticone (ma quanto sarebbe interessante averlo…) di Anastasia dopo le due pere subito a marzo con la Sanremese. COME ON BOYS, LET’S GO BOYS. Voto 7.5.
IL CULO: La sfiga attanaglia tutte le squadre, ma col Novara è sempre più affezionata. Dunque celebrare vittorie come questa non deve passare inosservato… anche perché direi che come conto generale siamo ancora in credito… voto 7.
MASINI: Merita una menzione già solo per la corsa sotto la curva dopo il gol… roba che sono andato in sofferenza io per lui. Ha il merito di rimanere lucido nell’occasione del gol, dopo una partita in apnea a rincorrere senza soluzione di continuità gli avversari. IL MIGLIO AZZURRO. Voto 7.


Forza Novara Sempre!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI SANT’ANTONIO – SAN GAUDENZIO 1-2

Published

on

By

Vittoria ci auguravamo e vittoria è stata. È evidente che il nostro santo patrono ha ancora una volta battuto in quanto a grazie profuso e botte di culo il suo “collega” patavino, sebbene i diversi precedenti facessero presagire tutt’altro. E invece per una volta siamo noi a passare una domenica felice e col sorriso a centoventisei denti, perché diciamocelo, se avessimo subito noi la fotocopia del gol fatto da Rocca, probabilmente sarebbe stata la volta buona che il nostro amico (nonché tifoso) Don Massimo ci avrebbe come minimo iniziato ad un percorso di espiazione dei peccati e di fustigazioni corporali che non sarebbe comunque bastato a farci evitare l’ultimo girone dantesco.
A parte le battute, mi sento, per una volta, concorde con chi predica una linea di “tranquillità”. La vittoria di domenica è stata, dal mio punto di vista, un pareggio dei conti con gli episodi negativi delle partite precedenti. Ovviamente gioiamo tutti per i tre punti, io in primis. Che questa vittoria serva dunque come punto di “ri” partenza rispetto al cammino iniziato nelle prime sei giornate.

DEIGIARDINI: Indubbiamente reclamato dal popolo più della tekno il 15 di Agosto al Papeeete Beach, non delude le attese. Soprattutto nel primo tempo sfodera parate nei momenti topici. Successivamente inizia a sfoderare altre espressioni sentite e tradotte in allenamento. COME ON BOYS, LET’S GO BOYS. Voto 7.
GALUPPINI: Nel primo tempo tira uno scaldabagno direttamente da casa sua e buca il meno famoso Donnarumma. Bella anche l’esultanza, ispirata in maniera univoca e incontrovertibile alla mia reazione all’alba delle sei del mattino quando mi dicono che forse è il caso di tornare a casa. DAI CHE È DOMENICA (semicit).

Forza Novara Sempre!
Francesco Sartorio

Continua a leggere

Pagelle Ignoranti

LE PAGELLE IGNORANTI DI ALESSANDRIA-NOVARA 2-1 (e NOVARA-VICENZA 3-0)

Published

on

By

Nel calcio esiste anche che si perda. Sinceramente due salvataggi sulla linea irreali, una paratissima del loro portiere e due gol presi per errori dei singoli portano a dire che le gare dove si perde e si fa “male” siano altre. Poi perdere non fa mai piacere, specie con i grigi, ma da qui ai processi ne passa di acqua sotto i ponti.
Qualche nota positiva c’è comunque stata.


PELI: Dopo il rischio linciaggio di domenica da parte dei mangiagatti, continua su buoni ritmi anche ad AL. Letteralmente imprendibile, con la sua agilità lo vedrei bene ad un open bar. SCHEGGIA. Voto 6.5.
MARGINEAN: Anche per lui grossa chance. La colonna dacia timbra con un tiro sporco e conferma che con i piedi gioca un altro sport. Forse un po’ più di cazzimma non guasterebbe. SOLIDO. Voto 6.5

Per quanto riguarda domenica invece, sebbene in colpevole ritardo, non mi sento di voler citare qualcuno in particolare, dunque:
NOVARA FC: come giustamente descritto in maniera metafisica dal Vannu, non vedo altra risposta che una masturbazione collettiva in piazza. Intensità, aggressività e qualità. Tutto meravigliosamente bello. Spiace per Ronaldo e per Rosso. GODOPOLI. Voto 8.
Forza Novara Sempre!


Francesco Sartorio

Continua a leggere

NSN on Facebook

Facebook Pagelike Widget

Telegram

Ultimi Articoli

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.