Le pagelle ignoranti di Novara Ternana Pagelle Ignoranti

E così, come premesso e pronosticato ampiamente da Maggio scorso con la salvezza dei rossoverdi, anche quest’anno battiamo la Ternana l’anno prossimo. I 6 punti agli umbri sono un dazio da pagare. Punto. E non ci sono cazzi. Analizziamo quanto visto al Piola.

DA COSTA 6: tocca la palla due volte nella partita, in entrambe le occasioni in fondo alla rete. Oggi risulta sbiadita pure la sua cattiveria. GRIGIO

TROEST 5.5: Carlsberg-man torna con prepotenza ad impostare l’azione con le sue due cazzuole e il risultato è chiaro già al primo minuto. Anche lui sottotono. ZANKA JORGENSEN

MANTOVANI 5.5: c’è poco da dire per lui, quasi mai impegnato ma sempre anticipato da quel nano da merda di Falletti e lo scimmione stupido Avenatti. Insieme ai colleghi si cala un acido pesante sul secondo gol di Palombi. SALUTAVA SEMPRE

CHIOSA 5.5: Era una nebbiosa mattina di Gennaio quando padre Marco chiese al cospetto del Signore se mai ci fosse stato qualcosa che lui non fosse riuscito a fare. Il Signore rispose:” Marco io ho compiuto tanti miracoli: l’acqua in vino, i pani e pesci. Ma cazzo Marco ammetto non riuscirò a combattere il potere del malocchio su Novara-Ternana 1-2″. E così si fece la sua parola. Il Padre oggi cade nel rito Voodoo di Diakite’. IMPACCIATO.

KUPISZ 10: (censura). FENOMENO

CALDERONI 6: sicuramente uno dei più positivi, anche se poi è lui che ha venduto la roba tagliata male ai suoi compari in difesa. SCIAPO.

CINELLI 6: mi è stata riferita a fine partita la sua presenza. Comunque onesta randellata pomeridiana sulle tibie degli altri. PITBULL.

CASARINI 6: il solito gladiatore lì nel mezzo. Due madonne e Ledesma ha ulteriormente perso i ben pochi capelli rimasti. DIGA.

ORLANDI 5: domani sarà a Barcellona per insegnare il possesso palla ad Iniesta. Tutto regolare. TRIVELA

SANSONE: voto: INFINITO E TRE QUARTI. Vorrei non esprimermi a riguardo. Se avrò una autocombustione nell’entrare in chiesa sarà anche merito suo. MBARE CICCIO.

GALABINOV 6: oggi tira avanti la baracca per quel che può. Stoppa anche gli insulti di Boscaglia dalla panchina.

Subentrati
ADORJAN 6: entra in campo e dispensa tratti di magia, poi improvvisamente un colpo di vento lo porta nel R7 con lo Scarda.

MACHEDA s.v: non so se abbia toccato un pallone. Chiederò al Lupo. FUMOSO

DICKMANN 5.5: anche Mastro Lindo oggi soffre la luminosità dei capelli di Petriccione sulla sua faccia e gli scattano le paranoie. MAICON

Allenatore
BOSCAGLIA 6: tutto sommato non possiamo ipocriti: se ci difendiamo gli rompiamo il cazzo, se gli rompiamo il cazzo anche se prova a vincerla, allora diciamo che ci piace rompergli il cazzo e bom. Ed è vero. VICTOR HUGO

Off-Topic
LUPO GARAVAGLIA : voto: 130, SI VOLA, MARTIN GARRIX, MADONNE. Se i beniamini azzurri oggi sembrano essere dei docili agnelli, il Lupo sfodera una prestazione sontuosa. Già titanico lo scontro a muso duro con Petriccione, al quale è stato infangato pesantemente tutto l’albero genealogico. Lui muto, capendo l’imponenza del Garagol dopo averlo guardato male, abbassa lo sguardo. LUPO LIBERO.

Forza Novara Sempre
Francesco Sartorio


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: