SuperBike 2017 – I primi trent’anni Non solo calcio

Il Superbike World Championship quest’anno raggiungerà la 30esima stagione. Iniziata nel 1988 a Donington Park vede il ns. Davide Tardozzi come il primo pilota italiano a salire sul gradino più alto del podio, per poi passare all’era Fogarty, il pilota più vincente della SBK, con 59 vittorie e quattro titoli mondiali a suo nome.

Nel 1996 entra in scena la Suzuki, mentre Honda vincerà il titolo mondiale nella stagione successiva con John Kozinski sulla RC45 e Fogarty vincerà poi nel 1998.

Gli anni 2000 portano nuove stelle: Troy Bayliss e Colin Edwards con gare spettacolari e con grandi battaglie per il campionato.

Oltre 1000 sono i piloti che vi hanno preso parte, solamente 72 hanno vinto una gara, appena 17 sono diventati campioni del mondo.

Il WorldSBK è stato presente in oltre 45 circuiti e continua ad aggiungere piste al suo calendario, anche se alcuni – come Donington Park – sono nel calendario dalla prima edizione. Inoltre ha visitato più di 20 paesi diventando di fatto uno sport globale.

Sono 13 le prove del Mondiale Superbike 2017.
Si è cominciato nel weekend del 24 febbraio a Phillip Island, in Australia, si finirà il 4 novembre sulla pista di Losail, in Qatar.
Due le tappe italiane: Imola il 13/14 maggio e la seconda a Misano il 17/18 giugno.

IL CALENDARIO 2017
26 febbraio – Australia Phillip Island
12 marzo – Thailandia Buri Ram
02 aprile – Spagna Motorland Aragon
30 aprile – Olanda TT Circuit Assen
14 maggio – Italia Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola
28 maggio – Regno Unito Donington Park
18 giugno – San Marino Misano World Circuit Marco Simoncelli
09 luglio – USA Laguna Seca Mazda Raceway
20 agosto – Germania Lausitzring
17 sett. Portogallo Portimao
01 ottobre – Francia Magny Cours
22 ottobre – Spagna Jerez
4 novembre- Qatar Losail

Il campione del mondo in carica è Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) che punta a conquistare il suo terzo titolo mondiale consecutivo.
Uno dei principali rivali di Rea, per il titolo 2017, sarà senza dubbio Chaz Davies (Aruba.it corsa -Ducati), e visto che il pilota inglese ha avuto un finale eccezionale nella passata stagione, spera di iniziare molto bene anche la nuova stagione, altro sfidante molto atteso sarà il promettente britannico Alex Lowes (Pata Yamaha ufficiale WorldSBK Team) ed infine ci si aspetta molto anche dal ns. Melandri.

24 febbraio 2017, Australia – Phillip Island

Gara 1
Gara numero 720 nella storia del Mondiale Superbike, parte benissimo Melandri che si porta subito in testa, seguito da Davies e dalle Kawasaki di Rea e di Sykes, partono alla grande anche le Yamaha ufficiali.
Nel corso del 10° giro è Sykes ad andare davanti, con dietro Lowes, Melandri, Rea e Davies, nel giro successivo, Alex Lowes si porta in testa solo per due giri ed arriva Jonathan Rea che si riporta davanti a tutti.
Nel corso del 15° giro, Marco Melandri cade e si lamenterà platealmente di Lowes reo di averlo danneggiato “non è la prima volta che accade una cosa del genere”.
In ogni caso il primo pilota a passare sotto la bandiera a scacchi, guarda caso, è Jonathan Rea, che proprio come nel 2016 e nel 2015 vince la gara d’apertura del Campionato Superbike.
Ricordiamo che i numeri dicono che c’è una possibilità su due che il vincitore di Gara 1 diventerà poi Campione del Mondo, Chaz Davies termina 2° mentre al terzo posto c’è Tom Sykes, Alex Lowes finisce 4° con Yamaha, precedendo la MV Agusta di Leon Camier, nelle prime 5 classificate ci sono 4 case costruttrici differenti.
Con le nuove regole della Superbike, in Gara 2 la prima fila sarà composta da Lowes, Camier e Forès, seguiti da Torres, Laverty e VD Mark. Jonathan Rea partirà 9°, e sarà preceduto da Chaz Davies (8°) e Tom Sykes (7°).

SBK2

J. Rea e non solo

26 febbraio 2017, Australia – Phillip Island

Gara 2
Parte la norma salva spettacolo che definisce la griglia di partenza della 2° gara della SBK 2017, Melandri 4° fila, Rea in terza….
Poco cambia, Rea ci mette 5 giri a ritornare davanti a tutti …anche questa gara come la prima vede una attenzione particolare a non consumare le gomme e quindi si gira ad un ritmo “basso”.
Ma questo non serve molto agli inseguitori, Rea chiude in volata ancora una volta davanti a Davies e con un Melandri che ritrova il podio dopo 875 giorni da Magny Cours e 18 mesi di stop dopo il divorzio da Aprilia in MotoGP, per lui 50 podi in 104 gare, non male per un pilota spesso sottovalutato.
Per Rea invece 40° vittoria e non serve aggiungere altro, se non che quest’anno sarà come sempre uno spettacolo.

sbk3

12 Marzo, Thailandia – Buri Ram

Gara 1

Pole position per Jonathan Rea che non ha avuto rivali in questa prima manche sulla pista tailandese, dominando dal primo all’ultimo giro.
Il nord-irlandese, ha stravinto con sei secondi di distacco sul secondo, Chaz Davies, che dopo un inizio un po’ difficile ha recuperato terreno sul suo compagno di squadra Marco Melandri che è stato stabilmente in terza posizione fino all’ultimo giro, quando Tom Sykes è riuscito a superarlo all’ultima curva, conquistando così il terzo gradino del podio.

sbk4

12 Marzo, Thailandia – Buri Ram

Gara 2

Il campione del mondo in carica Jonathan Rea domina anche nella seconda manche, nonostante una seconda partenza dovuta alla caduta di Lorenzo Savadori dopo appena quattro giri. Il nord-irlandese è sempre stato il dominatore assoluto anche nei successivi 16 giri in programma. Melandri con la Ducati ha provato a mantenere il passo di Rea, dovendo cedere poi all’ultimo giro la seconda posizione all’altra Kawasaki ufficiale guidata da Tom Sykes. Ai piedi del podio Alex Lowes, in sella alla Yamaha R1.
La Superbike tornerà in pista fra tre settimane sul circuito spagnolo di Aragon.

sbk5

I primi 10 in classifica dopo le due gare:

1. Jonathan Rea – Kawasaki – 100
2. Chaz Davies – Ducati – 70
3. Tom Sykes – Kawsaki – 62
4. Alex Lowes – Yamaha – 49
5, Marco Melandri – Ducati – 45
6. Xavi Forés – Ducati – 34
7. Jordi Torres – BMW – 29
8. Michael van der Mark – Yamaha – 27
9. Leon Camier – MV Agusta – 27
10. Nicky Hayden – Honda – 21

Pronostici:

Infine divertiamoci con la “bolla” della SBK e quindi, classifica finale:

1° Rea
2° Melandri
3° Davies

Ne riparliamo a novembre.

Gf


Fondatore dei Blog Novara Siamo Noi e Rettilineo Tribuna, Vice Presidente del Coordinamento Cuore Azzurro e fraterno amico di chiunque al mondo consideri lo stadio la sua seconda casa. O addirittura la prima. Editorialista estremista, gattaro.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: