MBaroni A casa d'altri

Ci sono due stili per stare in panchina ( a dire il vero ce ne sarebbe un terzo …. ma il boemo fa da sè … un po’ come il mio amico Guido ).

Carletto Mazzone impersona il primo : sguaiato, incurante del luogo e delle situazioni , generoso in ogni suo gesto.

Poi c’è l’altro , o almeno lo pensavo fino allo scorso venerdì pomeriggio, quello del Marchionne dei poveri : compìto, imperturbabile, cordiale con tutti , politically correct , fair come dicono gli inglesi .

Io pensavo che Marco Baroni ( allenatore che non ho mai amato ) fosse così , perlomeno dopo averlo visto lo scorso anno.

Si trascinava in panchina con quel suo ginocchio fottuto ma sempre con gentilezza, richiamava i giocatori quasi con amore, si rivolgeva al quarto uomo con il suo maglioncino blu di cachemire con garbo ed imparzialità.

Poi venerdì (a parte l’improbabile giacca della tuta che non metterebbe su nemmeno Danny Faranna quando si butta nel laghetto di novarello con le nutrie) eccolo lì a sbracciarsi, a insultare l’arbitro , ad aizzare il pubblico mentre esce …. piegato al potere di una grande tifoseria e falso come i soldi del monopoli.

Mbaroni, come lo chiamano a Pescara , mi è stato simpatico solo una volta: proprio lo scorso anno a Pescara per tutti gli insulti che ha preso.

Lo scorso anno nel girone di ritorno ha fatto più danni che Napoleone quest’anno in quello di andata.

Mbaroni l’uomo dal braccino corto, politico fuori dal campo e incapace in panchina, salvato, in una stagione demenziale per come l’ha condotta in panchina, dal genio di Pablo Gonzalez a Bari.

Mbaroni martedì ritorna da noi: qualche nostalgico educato andrà a salutarlo con malinconia citando una memorabile cavalcata che non c’è mai stata.

O magari non ci sarà perché scopriremo che ha detto parole così grosse all’arbitro da essere squalificato.

Se così sarà si troverà ancora più a suo agio in tribuna dove tanti zerbini si saranno dimenticati tutto e, pur di apparire, andranno a salutarlo con il calore che si riserva agli eroi.

Calendario alla mano Mbaroni dalla metà di febbraio di ogni anno comincia a perdere….. sia coerente una volta in vita sua e lo faccia anche martedì .

Ciumi


Analista tecnico delle partite e sfanculatore ufficiale del blog. Convive con una sana passione per le Converse All Star sgualcite e scolorite e per la scarsa considerazione sul genere umano. Severo ma giusto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: